Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Dicembre 2018 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

aspetti dell'inesperienza
Commenti : 6
luba il 31-Ago-2015 in Generica
aspetti dell'inesperienza
sentite questa! nella primavera scorsa io e maria, la mia compagna, andiamo in emilia a comprere i nostri primi asini. ne troviamo tre, due irlandesi, una san domenico. bellissimi tutti, di circa 8 mesi. è stato amore a prima vista. li prenotiamo per andarli a ritirare quando saremmo stati in pssesso del nostro trailer. passano alcune settimane e mi faccio circa 700 km per andare a prenderli. arrivo la sera a destinazione. gli asini erano gia pronti per partire, sempre più belli. vedo che nel trailer ci sarebbe ancora posto per un quarto asino. mi già sono fatto 700 km ed altrettanti ne dovrò fare. parlo con maria e verifico con il venditore se ce ne fosse un altro già con certificato pronto per partire. detto fatto. ne prendo un altro. ritorno ed all'arrivo maria nota subito, cosa che io non avevo fatto, che la quarta asina non godeva ne di un bell'aspetto, aveva delle croste sul muso e sulle gambe, ne di buon...umore.
penso che potrà essere stato lo stress del viaggio. aspettiamo qualche giorno le stesse croste iniziano a venire anche aglia altri tre. il veterinario, chiamato all'uopo, sentenzia a prima vista: "rogna". preleva dei campioni e dopo qualche giorno la conferma: è rogna. parlo con il venditore che dopo essersi convinto di averci venduto un'asina con la rogna, mi fa proposte di aiuto. mi propone o di riportarglieli, di contribuire alle spese sanitarie. a quel punto il danno è fatto. l'amore verso i miei asinelli è oramai consolidato. la terapia inizia a fare lentamente, molto lentamente, il suo corso. spero che entro l'inverno prossimo possa dire: finalmente è tutto finito. ma ora non rinuncerei per nulla al mondo continuare ad ascoltare il raglio di olivia, clara, silvana e stallone alberto, quando alle 6,30 ed alle 19 mi vedono arrivare per servirgli la loro razione di foraggio.
Maggio
Commenti : 5
giovactb il 24-Ago-2015 in Generica
Ciao amici! Il piccolo Maggio è stato operato in luglio di crampo rotuleo e finalmente ieri abbiamo fatto la prima passeggiata a 4: Guenda in testa,Maggio Casper(Border Collie) e io...l'umano! Sono felicissima perchè lui è stato bravissimo e adesso sta crescendo davvero bene!
Proprio una bella storia
Commenti : 4
Ilas il 19-Ago-2015 in Generica
E' bello avere un amico, ed è bellissimo condividere con lui passioni, idee e sentimenti. Se poi insieme riusciamo a regalare sogni tutto questo diventa poesia e sconfina nella magia. Però d'improvviso, come in tutte le fiabe, appare un brutto orco cattivo che scompiglia tutto e dietro di se lascia soltanto disperazione e sgomento. L'amico è stato rubato.....e questo amico ha le orecchie lunghe, è Serafino, l'asino bibliotecario....

Si mobilitano in tanti, famosi e non, e tanta tanta ma tanta gente comune! Sono le persone alle quali Serafino e la sua dolce padrona sono riusciti a far vibrare corde interne risvegliando sopite emozioni infantili.

E questa volta il miracolo accade. Serafino viene rilasciato e torna a casa.

Questa è proprio una bella storia, come è bello il ringraziamento che ha fatto Biblioasino al popolo di raglio.com e a tutti quelli che li hanno aiutati! (lo trovate nell' annuncio del mercatino "Ritroviamo Serafino!")
Novità legislativa
Commenti : 2
saverin81 il 12-Ago-2015 in Generica
Ciao asinari. Qui si attende il fresco per castrare Grisù .. Il quarto asinello che è arrivato in fattoria .. Nel frattempo ho realizzato che a livello normativo qualcosa di importante si è mosso. In primavera è stato sancito un importante Accordo Stato Regioni che ha sancito alcuni capisaldi della formazione e delle specifiche relative alle attività assistite con animali. Potrebbe essere la fine di tutti quei corsi e quelle pseudo figure professionali che hanno imperversato per anni. Speriamo ..
un asino ti può salvare la vita!
Commenti : 17
mari70 il 06-Ago-2015 in Generica
Occuparsi degli animali, specialmente dei nostri asini, personalmente, un giorno dopo l’altro, d’estate, d’inverno, sempre …… ti può salvare la vita nei momenti bui. Mi dispiace per le persone che non capiscono quanta forza, quanta concretezza e quanta impossibilità a lasciarsi andare ti può derivare da una vita passata ad occuparsi degli animali che dipendono da te (tra le altre cose…). Ovvio che ho anche due bambini piccoli quindi non potevo mollare le posizioni di un centimetro anche se non avevo gli asini….ma loro (gli asini) che mi chiamano ad orari prestabiliti, oppure se finiscono l’acqua, oppure scappano e mi fanno fare una bella sudata sotto il sole e poi devo aggiustare il recinto e fare un’altra bella sudata……devo dire che tutto questo mi sta aiutando tantissimo in questo momento più che difficile (al confronto possiamo dire che il terremoto è stato una bella vacanza in una spa di lusso!).
Sono sicura che i miei asini capiscono che sto male (tranquilli che ho tutto sotto controllo, magari vi spiegherò…): ragliano solo quando è strettamente necessario, mi girano attorno come in punta di piedi, mi annusano delicatamente come per verificare se sono veramente io, nessuno si azzarda a dare un morsetto nemmeno per scherzo e sono sicura che mi guardano di sottecchi….sono fantastici questi animali! Devo dire che io, da un mesetto a questa parte, vado da loro come se fossi un fantasma, faccio quello che devo fare in silenzio e me ne vado tutte le volte dicendo un’unica frase: “tranquilli ragazzi, verranno presto tempi migliori, per voi sicuramente, fidatevi di me!”. Quando gli dico questa cosa sono sicura che non mi stanno cagando neanche di striscio perché a quel punto ho dato il fieno e loro si stanno dedicando alla loro attività preferita, però magari capiscono e ci ripensano dopo mangiato.
La prima volta che i miei asini mi hanno sentita piangere è stato l’inverno scorso. Mio padre stava morendo di una terribile malattia ai polmoni dopo mesi di agonia (è poi morto lo scorso gennaio…mi viene in mente ora che alcuni di voi l’avevano anche conosciuto…). Una sera, mentre facevo rientrare gli asini dal pascolo al recinto della notte, sono scoppiata a piangere, loro si sono spaventati tantissimo e sono tutti scappati lontano. Ricordo che l’unica cosa che sono riuscita a farfugliare è stata: “Cisco… no…”. Allora lui è tornato immediatamente indietro, mi si è appiccicato addosso e mi dava tanti colpetti con il muso….è stato bello. Per fare rientrare gli altri poi ci ho messo un sacco di tempo, poveretti, mi dispiaceva di averli così scioccati.
In effetti anche adesso mi dispiace per loro perché avevo tanti progetti di cose da fare insieme nel mese di agosto (che ho il ristorante chiuso) e invece mi devo assolutamente occupare di altro per questa catastrofe nuova che non c’entra niente con la morte di mio padre che, per quanto dolorosa, è un evento naturale di cui ci si fa una ragione e ci si riprende.
Ma tornando ai nostri animali….insomma un asino ti salva la vita!!!
A risentirci ragazzi e ditemi: “in bocca al lupo”.
Ps non vorrei avere scioccato anche voi come gli asini con questo blog, mi rendo conto, un po’ strano, volevo solo che quelli che mi conoscono sentissero la mia voce perché è veramente troppo tempo che non mi prendo un momento per raglio. Il fatto è che avevo, e ho, da raccontare solo delle miserie veramente miserande (si può dire?) e quindi non scrivevo mai niente (e neanche leggevo, ma vi ho pensati)…Comunque tranquilli che sto combattendo.
a presto
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker