Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Dicembre 2018 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Primissime impressioni
Commenti : 13
elcholo il 30-Mar-2008 in Generica
Permettetemi di esternare le mie primissime emozioni dopo il lancio alla community di Radio Raglio.com
Un progetto che è stato in una fase embrionale lunga, ma che poi è giunto alla luce con una energia devastante.
Sicuramente la prima puntata la 0 non splenderà di professionalità, ma a noi piace lo stesso.
Non vogliamo peccare di presunzione ma pensiamo vivamente che il futuro di Radio Raglio.com deve crescere insieme ai loro speakers.
Credetemi anche se sembra una stupidaggine io personalmente appena clicco sul tasto rec, la lingua mi si incolla al palato per l'emozione e tiro fuori il meglio di me, cioè il peggio.
La mia co-conduttrice va molto meglio (queste donne?) però non glielo dite altrimenti si monta la testa.
Cmq di idee ce ne sono tantissime da realizzare all'interno dello spazio Radio, voi continuate a seguirci e speriamo di divertirci Asini e Uomini.
Voglio provare a portare due casse nella stalla per vedere se anche i miei asini gradiscono la Puntata 0 (non credo)
Alla prossima ........ CIAO!
7..6...5..4..3
Commenti : 3
ragliaconnoi il 29-Mar-2008 in Generica
Prepariamo lo spumanteeee!!!!
Asini e lupi
Commenti : 0
ciuchino il 28-Mar-2008 in Generica
La giro così come l'ho trovata. Se è vera incrociamo le dita per il povero lupacchiotto!

La favola dell'asino e del lupo
Se la notizia che andiamo a raccontarvi non fosse apparsa sul quotidiano China Daily qualche tempo fa si potrebbe tranquillamente pensare ad una vecchia favola di Esopo o di Fedro, una di quelle che le nostre mamme ci leggevano quando eravamo bambini

Invece, come accade di sovente, la realtà supera spesso la fantasia e la morale che si ricava da questa storia è degna di quelle create dai due grandi favolisti classici. Albania, un giorno di primavera. Un vecchio asino ha lavorato per tutta la vita, trasportando carretti pesantissimi, basti sovraccarichi che avrebbero stroncato il motore di un trattore, uomini, legna, pietre, di tutto, insomma. Il padrone capisce che la povera bestia non gliela fa più, che la schiena e le gambe non sono più quelle di una volta, e che è ora di prendere una decisione drastica.
Contemporaneamente, un lupo giovane e inesperto si aggira nei boschi che ornano le montagne dell'interno, a circa quaranta km da Tirana. E' solo, probabilmente sta cercando una compagna con cui formare una famiglia, proprio come avevano fatto il suo papà e la sua mamma. E mentre si ferma ad odorare il terreno ricorda ancora quando era cucciolo, i bei tempi in cui con i genitori ed i fratelli giocava in mezzo alla neve, rotolandosi e rincorrendosi fino a perdere il fiato.
Mentre pensa a tutto questo con un misto di felicità e malinconia, non si accorge della trappola, una buca scavata nel terreno e coperta da foglie e rami. E' troppo tardi, cerca di aggrapparsi con le zampe al terreno ma non gliela fa e scivola giù. Ulula disperato chiedendo aiuto, ma inutilmente, nessuno può aiutarlo. Più tardi giunge un uomo che gli getta sopra una rete, ma lui, dopo aver provato per ore a saltare fuori dalla buca, è troppo stanco per reagire e si lascia catturare.
L'uomo, dopo averlo legato, lo porta al villaggio e lo chiude in una gabbia. Va in osteria a bere un bicchiere di acquavite, stanco ed orgoglioso della sua impresa, convinto che il lupo, in qualche modo, lo arricchirà. Mentre è seduto al tavolo incontra un suo vecchio compare e gli racconta tutta la storia. Questi, dopo averlo ascoltato, gli dice: “Ehi, ma il lupo dovrà pure mangiare prima o poi. Senti, ho un'idea. Se me lo paghi bene, ti vendo il mio asino, tu glielo infili vivo nella gabbia, il lupo gli salta addosso e se lo mangia”.
Detto fatto. I due vanno a prendere l'asino, lo portano dal lupo e lo infilano nella gabbia. Come in tutte le favole che si rispettino, a questo punto succede l'imprevedibile. Il lupo si avvicina all'asino, i due si odorano, si leccano e, da quel momento, diventano inseparabili. Anzi, quando qualcuno si avvicina alla gabbia, il lupo, spaventatissimo, si nasconde dietro il suo amico, che lo protegge da tutto e da tutti.
Il padrone del lupo, a quel punto, capisce che l'asino gli serve più da vivo che da morto. E infatti, di lì a poco, la notizia si sparge in tutto il mondo e centinaia di persone vanno a visitare la strana coppia, compresi giornalisti e fotografi che, per vedere e immortalare i due dentro la gabbia, sono disposti a pagare fior di quattrini. I quali giornalisti però, da bravi cronisti, raccontano la verità e cioè che l'asino e il lupo sono denutriti, vivono in uno spazio ristretto, e che il loro destino è segnato.
Nel giro di poco tempo su internet, attraverso numerosi forum, viene fatta una petizione per il rilascio dei due poveri animali e in breve sono centinaia le persone che rispondono all'appello. Mentre scriviamo, il popolo del web è riuscito a far liberare almeno l'asino, mentre il padrone del lupo è convinto di poter spremere ancora qualche soldo da questa storia e non ha alcuna intenzione di liberarlo. Come scriverebbero Esopo e Fedro, la morale è la seguente: gli animali sono migliori di noi - e questo si sapeva già - e le bestie, in questa favola dei nostri giorni, se non l'avevate ancora capito, non sono l'asino e il lupo.
di Uberto Martinelli
Asini e alpini.
Commenti : 0
natur284 il 27-Mar-2008 in Generica
Sul mensile dell'ANA un articolo che parla dei nostri amici.
L'asino
Commenti : 2
ciucoweb il 26-Mar-2008 in Generica
Come si a guardare un asino negli occhi e non appasionarsene????
Primavera dove sei?
Commenti : 3
elcholo il 24-Mar-2008 in Generica
Scusate tanto, ma non era entrata la primavera, personalmente non me ne sono accorto.
Piove e fa freddo!
Pasquetta giornata da dedicare interamente a miei asini e invece la non primavera rovina in parte il nostro momento.
Oggi ho voluto dedicare particolare attenzione alla pulizia dei zoccoli.
Con Gazzosa non ho troppi problemi specialmente se distratta quando sta mangiando, con Floridippo invece mi fa il casca morto.
I zoccoli dietro vanno via abbasta lisci ma quando passo a quelli davanti fa finta di cadere.
Alla fine ripeto l'operazione svariate volte e devo sorreggerlo per cercare di non farmelo cadere adosso, ci riesco ma che fatica.
Questo ormai succede quasi sempre.
Troppo divertente il casca morto.
Ho anche deciso di provare a mettergli un basto per cercare di abituarli a sentire il peso.
Qui succede l'esatto contrario, dopo avergliela mostrata e fatta annusare a Floridippo non fa ne caldo ne freddo, e se la fa appoggiare senza troppi problemi.
La Gazzosa invece, dopo avergliela appoggiata, mi sono leggermente distratto e mi è partita via facendola cadere.
Dopo volevo riprovare ma ho visto che lei non era tanto d'accordo, OK sarà per la prossima volta.
Alla fine festeggiamo con fettuccine paglia e fieno e un buon bicchiere di acqua!
Cavolo grandina si torna a casa ..... VIA!
Pasqua sotto la pioggia
Commenti : 3
Fiorellasinella il 23-Mar-2008 in Generica
Amiciii...ciiiiaooo.
Accidenti alla pioggia,lo sapete no?? Quando piove quello si.. annoooiaaaa,poverino!!Oggi potevo sdoooormicchiare e chiacchierare con le mie amiche(oohh son delle pettegoleeee!!)e invece no, arriva lui il "capo".Gira un pò,guarda là,poi guarda qua,poi mi fissa,mi son detta-ci siamo,chissa cosa si inventa oggi?-Fiorellaaa-mi fà-oggi ti faccio una capezza di corda-.Meno male ho pensato,così non mi rompe le...umhh ci siamo capiti.E invece mi sbagliavo..che ingenova che soooono!!Ha preso la corda e poi a cominciato:-Stai ferma che ti devo prender le misure- una volta ,poi due,poi tre...uffaaa!!!Ha cominciato a fare dei nodi e poi li disfava e poi li rifaceva e giù una parolaccia e ancora :- Ferma che devo vedere..porc.. troppo stretta- E poi tornava :-Stai buona che forse...no.. porc..troppo larga-Insomma va bene che devo andare a una sfilata ma iiiooo mi stresso con tutte ste proveee!!!!Alla fine però c'è riuscitooo,behh devo dire che il mio capo,quando vuole,è braviiinoooo..vedeste come mi donaaa!!!Domani se non piove mi fà una foto e la manda a quel bel ragazzo del sito.Iiiioooo gli ho detto :-Capo la corda è un pò dura- Non l'avessi mai detto!!!Ha rovesciato la casa per cercare una candela per ammorbidirla con la cera,ma non l'ha trovata,allora è andato al cimitero,qui vicino,e ha preso a prestito il lumino di zio Antonio-Te lo riporto subito gli ha detto-povero ziiiooo,il capo non lo lascia in pace nemmeno lì...Ciiiaoooo
Parte Terza
Commenti : 4
mannironi il 23-Mar-2008 in Generica
... il mezzo mannironi durante il tragitto sullo sterrato era particolarmente lento, come un 4x4 che percorreva preferibilmente strisiando su le frasche e in particolar modo su i rami pendenti di rovo, urtandovi contro le nostre gambe messe a nudo da i calzoni corti. Arrivati su la strada asfaltata, il mezzo correva come una Ferrari fermandosi di colpo, come se avesse l'abs, di fronte ad un muro bianco fatto di cantoni in tuffo. Inizialmente non capivo questo cambio repentino di velocità...
Buona Pasqua!
Commenti : 10
elcholo il 21-Mar-2008 in Generica
Allora; si, dunque, vediamo??
Voglio scrivere mhmhmh perchè un sito che si rispetti deve fare, però ......... non trovo.
Dunque Raglio.com, no! .... aspettate ..... ecco si si ho trovato ....... BASTA con le chiacchiere :

Buona pasqua

a tutti!
l'asino e il maiale
Commenti : 0
trony il 19-Mar-2008 in Generica
Forse la sapete già ma visto che siete in tema di storie....

In una fattoria c'erano un maiale ed un somaro.

Il maiale, vedendo sgobbare l'asino tutto il giorno, si beava della sua vita di agiato, intento solo a riempirsi la trippa di porcherie. Non si dava nessun limite, se lo poteva permettere, era un porco dopotutto, la sua funzione era quella.
Il somaro invece veniva sempre caricato dal padrone e tutti i giorni era costretto a fare avanti e indietro per raggiungere il paese. La sua era una vita di stenti, di fatiche e di sofferenza, al contario del maiale a cui bastava solamente esistere.
Un giorno il maiale vedendolo rientrare veramente sfinito, un po' per compassione un po' per compiacimento fa al somaro: "che vitaccia deve essere la tua, non ti puoi riposare un attimo, sempre con la groppa carica di pesi, i viaggi sotto il sole cocente. Io non riuscirei mai a vivere così".
Il somaro tra rassegnazione e rivincita risponde: "...ma dimmi un po'...tu non mi sembri quello dell'anno scorso".
Il mio asino
Commenti : 3
ragliaconnoi il 19-Mar-2008 in Generica
Un anziano contadino,seduto sull'orlo di un fosso,piangeva e si disperava affranto dal dolore.Passò di lì un conoscente e gli chiese:-Perchè piangi,perchè ti disperi così?Cosa ti è successo?-Asciugando le lacrime il vecchio disse:-Sono rovinato,come farò,il mio asino è morto!!- L'amico,cercando di rincuorarlo gli disse:- Ma non ti disperare così,vedrai che tutto si aggiusta,in fondo non hai fatto così nemmeno quando è morta tua moglie.-Allora il vecchio contadino lo guardò e gli disse:-Vedi quando morì mia moglie mi furono tutti vicini e per consolarmi mi offrirono chi la sorella,chi la cugina e chi la cognata.Ma ora nessuno è venuto ad offrirmi il suo asino.-
muli e bardotti
Commenti : 9
trony il 18-Mar-2008 in Generica
Guardando un po su internet alla ricerca degli incroci più strani tra asini e cavalli o viceversa, ho trovato una sequenza di foto un po curiosa di un mulo che a quanto pare non ha messo in atto le azioni tipiche dettate dal suo istinto, guardate qua: http://www.huntingcentral.net/hunting_photos8.htm
La Zebra
Commenti : 3
Fiorellasinella il 08-Mar-2008 in Generica
Ciiiaoooo amici , come stateeeee???
Io non ne posso più , qui piove sempre e quando piove il mio “capo” si annoia dice lui e diventa “pericoloso” dico iiiooo. Speriamo che torni presto il sole perché non lo sopporto più.
Stamattina ha avuto un attacco di noia è venuto nella stalla e ha detto:-ragazze mi sono stufato è ora di portare un po’ di Africa in giardino- Noi non lo abbiamo nemmeno ascoltato e lui si è messo a rovistare qua e là. Il Vasco , solito curioso, gli ha detto:- Ehi capo cosa cerchi??- e lui :- la vernice!!- La verniceeee oddiiiiooo mi son detta questa è nuova!!! – Voglio un po’ d’Africa e tu Fiorella farai la Zebra ti faccio le strisce e vedrai come stai bene , sei contenta??- Iiiioooo l’ho guardato un po' male e gli ho detto :- la Ze…cosaaaaa???? Capo per favore , ti prego , ti porto in spalla un’oretta se vuoi , oppure mettimi il basto o attaccami al carro ma la Zebra ….MAI!!!!! Sembrava non sentire ragioni e poi dicono che i testoni siamo nooooiiiiiii??????? Allora mi sono messa con la testa in un angolo , mentre lui provava a convincermi , ho abbassato ben bene le orecchie e ho sollevato il piede sinistro , poi con calma gliiihooo detto:- Capo noi siamo sempre andati d’amore e d’accordo ma se vuoi litigare c’è sempre una prima volta , se ti piace tanto l’Africa in giardino perché non ti pitturi la faccia e fai il Watusso???
Iiiiooo devo esser stata convincente , perché se ne è andato…..senza salutare!!!!!
Stasera è venuto e abbiamo fatto la pace, mi ha dato un bacino e mi ha detto: - scherzavo cretina !!- …… lo adoro… ciiiaoooo
PS Quella della foto… che ride, non sono iiiooo è quella antipaaatica della mia amica … ridi ridi… ma intanto il capo aveva scelto mè !!!!

Calesse!
Commenti : 6
de-ragliando il 05-Mar-2008 in Generica
Finalmente ho trovato il calessino che cercavo! E' da rimettere a posto, va riverniciato, ma la struttura è comunque sana, i legni in buone condizioni. L'ho preso domenica, la misura è perfetta perchè da pony. E' della prima metà del '900. L'ho già provato con Giosuè...purtroppo non c'era nessuno a fare foto! Mi sono stupito ancora per l'intelligenza dell'asino: lo avevo attaccato solo un'altra volta, ad un carrellino piccolo, e col morsoe i finimenti da calesse avevo lavorato solo tre volte, per poco tempo. Eppure ha già imparato molto! "via" e parte, un colpo con le redini, oppure un "VIA" deciso e passa al trotto; due colpi più forti e scatta al galoppo! (questo ovviamente in pianura...in lieve salita ci pensa un po' di più...e quindi non lo forzo). Anche per fermarlo non ci sono grandi problemi. Per le curve poi è preciso e si fa correggere bene. Appena lo attacco di nuovo farò delle foto e le metto in galleria...
Cartolina con francobollo
Commenti : 6
elcholo il 04-Mar-2008 in Generica
E' con mio grande orgoglio che vi mostro la cartolina con timbratura ufficiale (non so se si dice così) delle Poste Italiane che mostra le 7 razze riconosciute e tutelate in Italia.
Un omaggio e un riflettore che il nostro amico dalle orecchie lunghe merita largamente.
Un grande ringraziamento va al papà di un mio amico che offre a Raglio.com la cartolina e io la posto nel Blog come documento e cimelio di importanza storica nazionale.

Apro una parentesi : sembra che questa cartolina avendo affrancato un francobollo con una imperfezione di stampa (il romagnolo ha la pancia rosa, dicono che ho un Gronchi rosa boh fate voi!) fra qualche anno potrebbe essere valutata "UNA CIFRA"!

Diventerò ricco, potrò acquistare un milione di asini!!!!
Non sto + nella pelle ..........

PS : Forse sto sognando?
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker