Raglio
La community dedicata agli Asini

Ottimizzato per
risoluzione
1024 x 768

Ultime news

21-04-2017 11:34:54
Bambina che non poteva parlare dice “Ti amo” al suo asino da pet therapy(2)
14-04-2017 06:35:18
Nuoro: salvato Aladino, l'asino da corsa finito in palio nella lotteria(0)
02-02-2017 21:32:49
Petizione contro l’abbattimento di asini in per la loro pelle. (4)
01-05-2016 19:17:28
Salvano un asino che sta affogando e lui li ringrazia con un sorriso(1)
17-04-2016 07:35:54
Il sindaco arruola cinque asini per tagliare l’erba(4)

OVER the TOP


eleonora

fabra

gnagna

Enrico

Galleria asino


Biscotto
platero


claudio59

Ultimi articoli

Cat : Io faccio così
Titolo :
Capezzina americana "tipo Parelli"(4)
Cat : Io faccio così
Titolo :
Supporto per affilare coltelli(2)

Ultime foto commentate

24-05-2017 alle 21:54
da : garzingo

Consiglio ....
06-05-2017 alle 15:49
da : fabra

dolcissimo....
04-05-2017 alle 08:00
da : heidiepeter

Ma voi sta....
04-05-2017 alle 07:59
da : heidiepeter

Un coso pi....
10-04-2017 alle 08:47
da : heidiepeter

Ayrton, su....
12-03-2017 alle 00:45
da : bruno

...quando ....
11-01-2017 alle 00:19
da : martianna10

benvenuto ....
04-01-2017 alle 19:29
da : lapo

e nato il ....
23-12-2016 alle 12:04
da : bruno

Veramente ....
23-12-2016 alle 12:02
da : bruno

E' belliss....

Ultimi commenti al blog

15-05-2017 alle 12:21
da : heidiepeter

Bicmank, g....
07-05-2017 alle 21:26
da : foxtrot

Brava Heid....
06-05-2017 alle 15:28
da : fabra

bella stor....
04-05-2017 alle 08:05
da : heidiepeter

Ayrton è f....
04-05-2017 alle 07:52
da : heidiepeter

L'ipericum....
27-04-2017 alle 16:17
da : martianna10

Fortunato ....

Le ultime dal FORUM

23-05-2017 alle 23:04
da : renato25
etologia e....(0)
23-05-2017 alle 11:32
da : teppa
Nuovo arri....(5)
21-05-2017 alle 22:01
da : foxtrot
laminite....(24)
21-05-2017 alle 21:56
da : foxtrot
Mi present....(3)
11-05-2017 alle 13:58
da : foxtrot
Neonato....(3)
10-05-2017 alle 18:30
da : cowboyzer
Zecche....(2)
01-05-2017 alle 00:34
da : lakai
saluti....(2)
30-04-2017 alle 19:40
da : Bicmak
Vi present....(8)

Le ultime dal MERCATINO

19-05-2017 07:17:12
da : andreav8
Asinelli cerco
16-05-2017 12:45:47
da : nellolo
Kway per equini
05-05-2017 21:20:31
da : erika
Cerco Asina o Castrone
23-04-2017 19:06:51
da : latifa
Cerco stallo per due asini

Raglio Bar

30-04-2017 alle 21:55
da : foxtrot
Un pò di m....
26-04-2017 alle 12:59
da : lakai
Pasqua 201....



Tutti gli Articoli in ordine di inserimento categoria Addestramento



Data inserimento : 23-02-2013 16:16:17

Autore :

icaro
Titolo : APPENDICE al corso sull' addestramento febb. 2013

Articolo :

Appendice al corso addestramento

Dal 2009, anno di pubblicazione del nostro corso on-line sull' addestramento, moltissimi asinari ci hanno cercato per chiederci informazioni di ogni tipo e sottoporci problemi dei più svariati.
Da qui è nata l'idea di approfondire alcune tematiche importanti per coloro che sono alle prime armi nella gestione dei propri asini o che si apprestano ad adottarli.


EDUCAZIONE :
Se si possiede un asino solo per compagnia, non c'è necessità di addestrarlo ma è fondamentale dargli un educazione sia per il suo benessere che per la sicurezza dei proprietari; educazione vuol dire insegnargli a portare la cavezza, stare legato, venire dietro a longhina, dare i piedi, farsi spazzolare e toccare dappertutto.
Tutto ciò per poter affrontare tante situazioni impreviste e non: taglio degli zoccoli da parte del maniscalco, necessità di spostare l' asino, visite veterinarie ecc.
L' educazione è un processo lento e va fatta con molta cura tenendo sempre presente che abbiamo a che fare con una preda per la quale ogni costrizione rappresenta un pericolo e, specie all' inizio, provocherà reazioni di paura.

IMPEGNO A LUNGA SCADENZA:
L' asino è molto longevo (anche 40 anni di vita) e ogni giorno ha bisogno delle nostre cure costanti; chi si appresta a prenderne uno, deve essere consapevole del grossissimo impegno che tutto ciò comporta; deve anche tener presente che si può ammalare con aggravio di spese e di tempo da dedicargli.

SCELTA DEGLI ASINI:
- per allevamento: si può cominciare con una coppia; è buona norma non far partorire la femmina troppo presto (l'asino completa la sua crescita a 3 anni) e non tutti gli anni di seguito.
- per fare attività (trekking, attività assistite con gli asini, attacchi ecc.): consigliamo vivamente di usare dei castroni.
- per compagnia: femmine e castroni; si può tenere uno stallone da solo ma la gestione è più impegnativa (sono più aggressivi e bisogna stare attenti che non ci siano nei paraggi femmine equine in calore).

PULEDRI:
La vivacità dei puledri viene spesso confusa con atteggiamenti aggressivi; tantissime persone si trovano in difficoltà, prendono paura e non sono capaci di impartire all' asino una giusta educazione.
Alla fine si ritrovano un soggetto adulto difficilmente gestibile e nascono i problemi.
Fin da piccolo al puledro vanno insegnate diverse cose fondamentali: non deve giocare con noi come se fossimo suoi simili, deve poter avere spazi per giocare ma anche momenti per la giusta educazione.
E' importantissimo abituarlo presto alla cavezza e alla longhina; il nostro atteggiamento e il tono della nostra voce giocano un ruolo fondamentale in queste prime fasi.
E' bene usare sempre le stesse parole quando impartiamo un comando.

ASINO ADULTO:
Se prendiamo asini già adulti dobbiamo stare attenti che non abbiano avuto traumi (calci e morsi sono reazioni a maltrattamenti) che spesso lasciano segni permanenti nel carattere.

CARATTERE DELL' ASINO:
E' opinione comune che l' asino è coccolone, calmo, pigro, lento, disponibile....in realtà ogni asino è diverso da un altro e l' educazione e l' addestramento si devono adattare all' indole particolare di ogni soggetto.

UN ASINO HA BISOGNO DI COMPAGNIA:
Come ogni altro animale di branco, l' asino ha bisogno di compagnia; se non si vuol prendere un altro asino, qualsiasi altro animale va bene: dalla capra alla pecora, dal coniglio al cane....quando hanno fatto amicizia possono convivere tranquillamente insieme.

MASCHIO E FEMMINA INSIEME: Quando la femmina deve partorire bisogna separarla dallo stallone perchè può fare del male al cucciolo; inoltre dopo una settimana dal parto, la femmina torna in calore ed è bene che non venga montata subito per il bene suo e del cucciolo.
Se il puledro è femmina va tenuto separato dal babbo prima che si manifesti il primo calore altrimenti lui la monterebbe e ciò non va bene per la troppo giovane età della puledra e per problemi di consanguineità.

ZOCCOLI:
la velocità di crescita degli zoccoli non è uguale per tutti gli asini; dipende da molti fattori: tipo di terreno, movimento, alimentazione, fattore individuale (ci sono asini che non hanno mai bisogno del maniscalco e altri ai quali vanno pareggiati gli zoccoli ogni 3-4 mesi).

SALUTE:
la salute dell' asino si vede dallo stato del pelo (come in tutti gli animali) che deve essere lucido e folto.
L' alimentazione rappresenta il fattore più importante nel determinarla.
L' asino è un animale frugale; in mancanza di pascolo gli va dato del fieno buono ma povero e della paglia.
Spesso sentiamo di asinari che danno loro molta frutta e verdura, pane o mangime credendo di fare del bene.
In tali casi si hanno problemi di obesità (con pericolo di laminite) o di incalorimenti vari con pruriti e perdita di pelo.
Una mela o una carota o un pezzetto di pane secco al giorno sono più che sufficienti.
Il mangime va dato solo per aiutare l' allattamento e lo svezzamento-crescita del puledro.

ASINO PICCOLO-ASINO GROSSO:
Per chi si affaccia per la prima volta al mondo degli asini e non ha esperienza, consigliamo all' inizio di prendere un asino piccolo o medio-piccolo che è molto meno impegnativo di un asino grande.
Al momento dell' acquisto è bene farsi accompagnare da una persona esperta o da un veterinario.

PROFILASSI:
l' asino va sverminato due volte l' anno ( primavera-autunno) cambiando tutte le volte il prodotto usato.
Va vaccinato una volta l' anno per l' influenza e il tetano.
Inoltre è bene avere sempre a portata di mano qualche medicinale per eventuali emergenze: disinfettante, pomate, garze, antiinfiammatori, antibiotici, antispastici, antidolorifici ecc.

Download Appendice del corso

Fonte :

icaro

Questo articolo è stato visto : 18247 volte

Commenti all'articolo :


Inserito da : dentista il 16-08-2013 alle ore 01:41:19

Testo del commento :

Ho incontrato per la prima volta ROBI e CRI ad Ostiglia al raduno di RAGLIO.com il 1 settembre 2012; qualche settimana dopo sono andato al corso al parco di CAVRIGLIA e ne sono rimasto affascinato...
Poi vengo a sapere che traslocano in pianura... ritorno a maggio 2013 sulle colline del Chianti e trovo i 2 IHARI impegnati nel trasloco del ranch MARGHERITA... complessivamente mi sono fermato da loro per 30 giorni e spero di ritornarci perchè vivendo con loro impari tantissime cose!
Le scene del mio video sono state registrate durante i lavori ed il trasloco a Meleto Valdarno (sono ritornato a Pordenone il 6 luglio 2013)

http://www.youtube.com/watch?v=5dOO2ozKTKk&feature=c4-overview&list=UUTNBPKE39rs0sa6OVwg0puQ


Inserito da : Kappa il 04-02-2014 alle ore 20:03:17

Testo del commento :

Per motivi legati alla nostra azienda agricola e agrituristica non potremo partecipare al prossimo stage organizzato da Cristiana e Roberto nella loro nuova sede a Meleto. Così abbiamo deciso di chiedere loro di farci un mini stage. Esperienza unica!! Consiglieremmo a chiunque di andare presso il loro ranch Margherita per toccare con mano la passione e la professionalità con la quale si occupano dei loro asini, e non solo. Hanno un modo di condividere la propria esperienza che va oltre l'immaginazione. Troviamo inoltre adeguatissima la missione attribuita al ranch: Centro rivalutazione asini e muli. È proprio così! Riescono a dimostrare che con gli asini, ovvero con un adeguato addestramento, si può fare tutto, ma proprio tutto. Siamo rimasti affascinati dai vari tipi di calessi e slitte, per non parlare dello spazzaneve ... Per quanto riguarda i basti e i finimenti ci sono milioni di soluzioni diverse, ma fondamentale rimane capire come vanno adeguati in modo che l'asino sia in grado di applicare la propria forza senza farsi male. Sono stati due giorni molto intensi e siamo tornati a casa con due ricchezze: una, quella di aver aumentato la nostra conoscenza in merito all'addestramento dell'asino e la seconda riguarda una lezione di vita: essere disponibili ed essere predisposti alla condivisione di ciò che è il proprio sapere sono atteggiamenti che si ripagano. Non è da tutti e non è facile, ma sia Robi sia Cris ne sono maestri. Grazie a tutti e due per continuare a diffondere la vostra sapienza ... Jutta & Marco

Inserito da : platero il 05-02-2014 alle ore 21:54:37

Testo del commento :

fa piacere leggere commenti come questo sopra. Bravi Icari, sapete farvi apprezzare diffondendo tanta conoscenza e trasmettendo molta passione.

Inserito da : icaro il 06-02-2014 alle ore 22:03:19

Testo del commento :

Grazie Platero dei tuoi apprezzamenti.Ci farebbe molto ma molto piacere conoscersi, fisicamente si intende col tuo Pepito c'è una grossa roulot per dormire la taverna del ciuco per mangiare e un pardoc per Pepito s'intende è un invito personale non centra niente con li stage.Insieme si puo' addestrare Pepito a sella e per gli attacchi non c'è alcun problema sara' un divertimento, pensaci magari quando le giornate sono piu' lunghe e potremmo lavorare nel piccolo maneggio ora è una palude facci un pensierino davvero sarebbe bello un abbraccio roby.Magari scrivici o telefona qualche giorno avanti cosi ci si organizza

Inserito da : platero il 07-02-2014 alle ore 13:53:22

Testo del commento :

grazie Icari :-) (vedi m.p.)

Inserito da : bellinda il 01-03-2014 alle ore 18:40:43

Testo del commento :

Ho bisogno dei vostri racconti in quanto sono uno che ha un asino da qualche mese, e ho già difficoltà in quanto e già grande, ha 8 anni e non riesco a farli fare quasi niente di ciò che voglio, sto cercando di addestrarlo ma non accetta per esempio legarlo, anche se mi viene appresso se lo chiamo, perchè ha capito che li dò la carruba, che dite, riuscirò a farlo migliorare?

Inserito da : icaro il 01-03-2014 alle ore 20:10:48

Testo del commento :

Le prime volte è normale che non lo accetti , anzi è pericoloso legarlo perchè le piu' volte tira indietro spezzando il moschettone o la capezza rischiando di farsi male e di conseguenza di non poterlo legare piu'.Ci vuole pazienza, la prima volta lo devi tenere come fossi legato a qualsiasi cosa girando la lunghina su se stessa in modo se se tira la farai scorre.Le prime volte con una mano tieni una ciotola con dei pezzetti di carota e con l'altra tieni la lunghina con due giri intorno ad un anello a un palo insomma dove lo vuoi legare, poco tempo ma abbastanza spesso vedrai che a poco a poco riuscirai a legarlo definitivamente

Inserito da : bellinda il 04-03-2014 alle ore 18:47:26

Testo del commento :

il vecchio proprietario mi dice che è incinta sicuro da almeno otto mesi ma è possibile che non si vede ancora niente ora però anche lui dubita, da quando cè lò io da quattro mesi non ha mai dato segno di caloria, ce chi mi dice che fino a nove mesi non si vede niente, sarà vero?

Inserito da : bellinda il 02-03-2014 alle ore 17:24:32

Testo del commento :

grazie del tuo consiglio icaro, domani comincio a provare vediamo cosa succede, qualcuno mi ha detto che forse è incinta e per questo è più difficile che mi ubbidisca.

Inserito da : icaro il 02-03-2014 alle ore 18:56:23

Testo del commento :

E' una femmina?Le femmine sono lunatiche meno ubbidienti quando sono in calore, non quando sono in cinta, quando sono in cinta non vanno piu' in calore come di regola tutti i mesi, se vedi che fra' un mese non va' in calore vuol dire che è in cinta

Inserito da : chrisrandy il 14-03-2015 alle ore 17:35:19

Testo del commento :

Come ho già detto in precedenza la mia ignoranza su questi animali è molto grande, ma per la felicità di mia moglie ho preso un asino in una manifestazione equina, quindi ho comprato un asino di quasi 3 anni che li farà ad aprile di quest'anno. Appena è arrivato era molto calmo e docile, ma chi trattava di lui era sempre mia moglie perché io ero fuori casa per 9 mesi all'anno per lavoro. Al mio regresso lui è stato molto aggressivo con me e con aiuto di un veterinario mi ha detto che mia moglie doveva "divorziare" da lui ed essere io a prendermi cura di lui per avere il suo rispetto e non per vedermi come un rivale sulla "femmina". L'allevatore mi ha detto che mia moglie gli ha fatto troppe coccole e troppi vizi come da mangiare dalle mani, dolci, e molti altri vizi, insomma gli aveva cambiato la sua vita in tutto da lavorare a non fare nulla. Adesso la mia relazione con lui è migliorata anche perché ho perso la paura e mi sento molto più a mio agio nella sua presenza. Al mio rientro dal lavoro lui mordeva e faceva male molto male e per evitare questo ci è stato consigliato di non dare da mangiare dalle mani che per abito loro tendono a mordere le mani che danno cibo per chiedere altro cibo, adesso metto la mia mano nella sua bocca mi lascia un pochino la marca dei denti, e devo dire che ha una dentatura molto buona e dritta :-), ma non mo fa male e non mi fa sanguinare.

Inserito da : lizebra il 01-10-2015 alle ore 15:38:20

Testo del commento :

Salve a tutti! Cerco consigli.. Ho un'asina da due mesi, prima che la prendessi si faceva prendere solo dal suo padrone, da quando l'ho a casa si fa accarezzare, se vede la capezza si fa prendere e anche con la testiera è brava, ma se qualcosa le fa capire che usciremo da casa scappa, cerca un angolo dove 'rinchiudersi' e mi calcia contro.. Non c'era modo di prenderla, ho preso una corda in modo da 'calciarla' con la corda ogni volta che lei calciava me, (senza cattiveria ma in modo deciso le toccavo la groppa) dopo due calci da entrambe si fermava e senza chiedere troppo le mettevo la testiera, tra una carezza e l'altra... Non so perché faccia così io non le ho mai fatto nulla e quando usciamo facciamo delle passeggiate dove se lei vuole si corre altrimenti no.. Il problema più grande sta dopo.. Il primo momento della passeggiata e quindi quello del 'distacco' dal resto del branco.. Cosa fa? Si ferma, se insisto rampa finché non mi toglie la corda dalle mani, per poi fermarsi... Questo è molto pericoloso!! Come posso fare per togliere questa rivalità che ha nei miei confronti?? Spesso chiedo a qualcuno di starmi dietro i primi metri e prende più sicurezza senza opporsi!

Sto agendo nel modo giusto? Grazie in anticipo!


Inserito da : nellolo il 15-03-2016 alle ore 11:19:31

Testo del commento :

Mi stupisce leggere (da parte poi di chi scrive le guide) che la femmina è lunatica e ingestibile, a me persone esperte hanno detto esattamente il contrario ossia che il maschio è ingestibile fino a diventare decisamente pericoloso, e invece la femmina è dolce e affettuosa

Inserito da : elcholo il 15-03-2016 alle ore 22:57:49

Testo del commento :

Tutto dipende dai soggetti e dalla loro indole
Comunque non confondere asino intero e castrone
Sono due cose molto diverse.

Se vuoi scrivere un commento all'articolo devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui

Articolo 1 di 2
IndietroAvanti

About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker