Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Ottobre 2020 >>
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Utopie possibili.
cannonau il 27-Giu-2011 in Generica
Alla sera di venerdì sembra tutto al suo posto. Ci è costata una fatica bestia. Dopo rinvii e colpi di scena per accordare tutte le campane, siamo riusciti a trovare il luogo, i patrocini, una data forzata e ravvicinata, quei pochi invitati rimasti nella calura cittadina del ponte di S. Giovanni, patrono di Firenze.
Domattina alle 9,00 Salvatore, il presidente dell’associazione Pantagruel, le farà uscire per accompagnarle da noi. Purtroppo saranno in tre. Dumitra non ha ottenuto la licenza. In parte, questo rassicura le ragazze: sanno che le asinelle in carcere non resteranno sole. Sono tre giorni che non dormono per l’emozione. Devo confessare che un pochino emozionati lo siamo anche noi. Sappiamo che questa può essere una buona occasione per un forte impulso al nostro e loro progetto.
La mattina dopo, al telefono, Salvatore mi dice che il foglio del permesso non è stato trasmesso all’ufficio matricola. “Non ci sono responsabili, è sabato, tutti al mare, sai, il ponte, il caldo… Non se ne fa più di nulla: le ragazze non escono!”
mi lascio andare sulla sedia, svuotato, rabbioso. Riesco solo a dire “BASTA! col carcere ho chiuso, lascio, E’ SOLO UN’UTOPIA, un sogno irreale, questo mondo di merda non è per sognatori. I sognatori li schiaccia. Questo mondo di merda vuole gente di merda! se queste ragazze prendono per il collo qualcuno, fanno bene! chiudo, smetto, cerco di farle uscire da quell’inferno con un lavoro da lavapiatti e chi si è visto, si è visto”.
Vedo sfrecciarmi davanti la mia compagna, sento solo che dice “non può andare a finire così, per le ragazze questa è una tortura, è la pena più dura, bisogna fare qualcosa, vado li, in carcere ”. non mi da tempo di replicare. Vedo la sua macchina scomparire verso valle.
Alle tredici mi telefona, e tra i singhiozzi di commozione mi dice che le ragazze sono fuori. Poi, mi raccontano che si è battuta come una leonessa strapazzando mezzo Ministero della Giustizia, compresa la metà che stava beata in spiaggia sotto l’ombrellone. La forza delle donne!!
Il resto è in discesa: la spesa, con queste che mi scappavano nelle boutique come bambine affascinate da ogni cosa che le facesse sentire curate, carine. La preparazione dei piatti in asineria. Tutti farciti (il buono dentro). La cena insieme. Con altri amici venuti a trovarci, accoglienti, ospitali. Nell’aria, parole non dette, euforia, emozione. Spesso scappano fuori ad accarezzare gli asini. Incantate nel vederli liberi, pacifici, immersi in quei grandi prati verdi coronati dai monti. Sicuramente immaginano le loro asinelle, con i pratini coronati da alte mura grigie con le garrite.
La domenica il pranzo. La sala si riempie più del previsto. Arriva pure il sindaco, in anticipo. C’è anche la giornalista che da un senso di evento ufficiale, così come i cartelloni luminosi del Comune nella piazza principale, che pubblicizzano l’evento. Per loro è tanto, un sogno, un’UTOPIA, troppo. Sono stralunate, incredule. La tensione rompe gli argini in un pianto commosso delle ragazze, che coinvolge e vela gli occhi di mezza sala, quando alla presentazione segue un applauso, lungo, caldo, umano, carico di incoraggiamento e solidarietà. Il buono che sta dentro una umanità che non vuole cedere del tutto all'indifferenza ed al qualunquismo.Il pranzo va da dio.
Torniamo dagli asini, liberi nei loro grandi prati con le montagne da sfondo. All’ombra delle vecchie querce ci godiamo il momento, con dentro il carico di intense emozioni ancora vivissime. Le ragazze si soffermano sugli asini. Ne abbracciano alcuni, in silenzio. Sembra vogliano ringraziarli.
Finalmente trovo il momento di scambiare due chiacchiere con Francesco ed i suoi amici. Francescosid, conosciuto in internet su un bel sito di asinari.



Commenti

In questo momento ci sono 8 commenti
Inserito da Hope il 27-Giu-2011 alle 16:06:54

Moderazioni espresse: 0
Per un attimo sono stato anch'io lì con voi...
Inserito da berto. il 27-Giu-2011 alle 17:06:17

Moderazioni espresse: 0
si rischia sempre di essere banali in queste circostanze.rispetto per chi dona il suo tempo ed il suo cuore a chi ne ha bisogno, senza giudicare.grazie ed un forte abbraccio alle asinare.
Inserito da Mora il 27-Giu-2011 alle 20:06:04

Moderazioni espresse: 0
non trovo le parole giuste per dirti quanto admiro la vostra energia di andare avanti con queste idee, nonostante tutte le difficoltà!
Inserito da vale il 27-Giu-2011 alle 21:06:16

Moderazioni espresse: 0
si, le utopie possono diventare realtà, basta volerlo con tutte le forze, a costo di andare a "svegliere" in spiaggia chi si assopisce.
bravissimi!
e che bella la forza delle donne!!!
(senza nulla togliere a cannonau, ma lui capirà ;)
Inserito da icaro il 28-Giu-2011 alle 20:06:29

Moderazioni espresse: 0
grazie Sandro, grazie Lina, per aver condiviso con tutti noi la vostra incredibile e toccante esperienza !!Vi ammiro davvero tanto e vi mando un grande abbraccio....Cris
Inserito da elcholo il 30-Giu-2011 alle 19:06:47
Io vi capisco!!! Spesso mi trovo ad essere schiacciato , ma non mollo!
Questo racconto mi stimola!!! adoro certi sognatori
Inserito da rasti il 03-Lug-2011 alle 23:07:39

Moderazioni espresse: 0
"questo mondo di merda non è per sognatori"

Gia' talvolta ci penso pure io ma poi succede qualcosa di cosi' magico e come per magia i tuoi sogni tornano a vivere.

Non tutte le donne sono cosi' forti sai,la forza talvolta ti esplode dentro dal nulla,perche' non c'è cosa piu' bella di veder sorridere le persone che si amano,quel sorriso e' la forza piu' forte che esista!!!

Ciao Cannonau bel diario emozionante.

per El
Ciao El,hee no che non molliamo!!!
Inserito da giuditta60 il 15-Lug-2011 alle 08:07:11

Moderazioni espresse: 0
Grazie per il vostro impegno e per il vostro coraggio.
Sapere che c'è chi non si rassegna e continua a combattere allarga il cuore ed incoraggia.
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker