Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Gennaio 2021 >>
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Addestramento di Max
icaro il 09-Set-2010 in Generica
Max è venuto a stare da noi ai primi di luglio; neanche 4 anni, giovane, inesperto. Fino ad allora era felicemente vissuto con i suoi fratelli in una villa vicino Fiesole sotto le amorevoli cure della nostra amica Amanda. Era l' idolo dei pochi bambini che frequentavano quei meravigliosi ed appartati luoghi: tranquillo, coccolone, sempre disponibile alle carezze, i complimenti e le leccornie.
Già dopo una settimana di permanenza al ranch, tutto contento, si è fatto la sua prima immersione in mezzo ai bambini dei centri estivi che lo hanno tirato in qua e in là senza problemi e lo hanno riempito di attenzioni. E' la sua dote più grande: completa e totale fiducia negli esseri umani; è stato davvero facile e veloce farci amicizia e conquistarci la sua fiducia !!!
Dopo un mesetto al ranch, era già pronto per iniziare l' addestramento.
Quale occasione migliore per fare un vido sull' addestramento che non quella di filmare passo passo tutti i progressi di Max ???
Ed ecco che è nato
questo video
Buona visione
un abbraccio Icaro

Commenti

In questo momento ci sono 29 commenti
Inserito da platero il 09-Set-2010 alle 21:09:30

Moderazioni espresse: 0
Grazie Icaro! tu e Max mi avete fatto partecipare ad una settimana interessante e molto utile! spieghi in modo chiaro e tutto sembra davvero facile, anche se penso ci voglia molta esperienza (e calma) e un asino docile per raggiungere così in fretta questi risultati. Bravissimi davvero!
Mi interessa sapere come fate a dare il comando per passare al trotto. Inoltre vi chiedo: ritenete che per addestrare a sella sia necessario iniziare dall'addestramento a redini lunghe, da dietro, col calesse, o è possibile anche in altri modi? (per il calesse serve un terreno piano e liscio, e...avere un calesse o simile).Grazie. Mi piacerebbe poter fare un pò di addestramento con voi.
Ciao, Platero

Inserito da platero il 09-Set-2010 alle 21:09:22

Moderazioni espresse: 0
P.S. x Icaro: a montare i video sei diventata davvero capacissima!
Inserito da elcholo il 10-Set-2010 alle 00:09:13
Questo è un bellissimo regalo per tutta la community Raglio.com
Grazie ranch margherita, grazie Roberto e Cristina .......... utilissimo per avvicinarsi al mondo degli asini nel modo giusto
Inserito da Mora il 10-Set-2010 alle 08:09:49

Moderazioni espresse: 0
complimenti davvero per questo bellissimo video ... ma non tutti gli asini sono tan buoni e facili da addestrare come Max!
Inserito da rasti il 10-Set-2010 alle 08:09:10

Moderazioni espresse: 0
Max e' molto bello e gia' si mette in posa come una star...
Be' ora faro' la seria il filmato e' bellissimo veramente istruttivo come la frase che dici:
"tenere costantemente vivo questo rapporto di fiducia e di ripetto,che l'Asino non si senta abbandonato ma senta la nostra presenza a livello affettivo"...
All'inizio del filmato (i primi secondi)c'e' Max che ti fa' una coccola molto visibile e dolce,
non si sara' gia' "innamorato" ddella maestra ;o).
Complimenti,complimenti Icaro e,con sti' filmati vai sempre mejo.

p.s ho messo il filmato nei preferiti ;)
Inserito da Bigio il 10-Set-2010 alle 09:09:48

Moderazioni espresse: 0
Tutto spiegato con molta semplicità. Bravi e grazie!


Inserito da natur284 il 10-Set-2010 alle 09:09:41

Moderazioni espresse: 0
Quando dico che tutto è relativo.
Rasti ,nei primi secondi vedi una coccola.Io la catena perchè "...la capezza è troppo leggera e non la sente!".
Ancora:"..rapporto di fiducia e di rispetto." Ma anche al 4° giorno l'Asino tiene sempre la coda in mezzo alle gambe.
Ora ,a prescindere dai principi di "educazione" dell'animale che sono ,per chi li conosce , tutti simili , se non uguali,perchè io vedo una cosa e tu ne vedi un'altra?Chi di noi ,secondo te , salvaguarda di più l'Asino che dovrebbe essere il nostro fine?
Inserito da cannonau il 10-Set-2010 alle 09:09:11

Moderazioni espresse: 0
un asino che ha avuto questa esperienza di una settimana, anche se ciò ha comportato qualche volta la coda tra le zampe, ha acquisito un buon salvacondotto per la sopravvivenza.
Cri, sei in concorso a Venezia?
Inserito da natur284 il 10-Set-2010 alle 09:09:43

Moderazioni espresse: 0
Io avevo letto che "...era felicemente vissuto con i suoi fratelli".
Io parlo in linea di principio.L'alternativa estrema , se tale era, non era stata messa in conto.E comunque , visto che ormai non era più destinato a divenir pelle da tamburo......!
Inserito da rasti il 10-Set-2010 alle 10:09:16

Moderazioni espresse: 0
Be' Natur modi di vedere la vita differenti...
Non vedo ne' bastoni ne' forzature,poi ovvio qualche piccolo trucchetto ci vuole anche nell'educare i cani,i bambini ed i vicini.
Vedo un Asino molto affettuoso con colei che sta' lavorando insieme a lui.
Poi tu meglio di me dovresti sapere che l'Asino e' testardo e che se non vuol collaborar...

p.s educazione e rispetto sono indispensabili non siamo soli a vivere su questo bel pianeta,gia'...
Inserito da PUNDRA il 10-Set-2010 alle 12:09:56

Moderazioni espresse: 0
Polemiche sterili a parte, grazie Icaro, ci mettete sempre la faccia e lo fate in modo semplice pensa che ha capito qualcosa anche un somaro come me, ci voleva ho tolto le cavezze ai miei e ora per rimetterle c' è da tribolare, buon week end a tutti
Inserito da natur284 il 10-Set-2010 alle 14:09:37

Moderazioni espresse: 0
Basta polemiche!Tanto più se sono se sono sterili .Nemmeno con l'inseminazione .
Riflettendo ,a lungo, ho elaborato questo profondo pensiero ,degno di cacaone.Forse no. Non so. Vedremo. Se ci sarò.
Tornando a bomba.Va bene Merlinese?
Mi sono chiesto:"Cosa non può generare una polemica,uno sbadiglio , un incidente,una risata,uno scambio di opinioni,un bacio,un callo,una congiuntivite,un'unghia incarnita?".Il nulla!IL NULLA!!!Eureka!Finalmente c'ero riuscito!
Perciò d'ora in poi parleremo solo del nulla.Comincio io.
Inserito da icaro il 10-Set-2010 alle 14:09:48

Moderazioni espresse: 0
Per platero: a redini lunghe per fare andare al passo l' asino, basta toccarlo con le due guide sulla groppa aiutandosi con la voce (tipo “vai”); per mandarlo al trotto bisogna toccarlo con le redini con maggior insistenza usando la voce (tipo: “trotto”) con tono deciso. E' importante usare sempre gli stessi comandi. Poi l' asino si abituerà al solo comando a voce. L' addestramento a redini lunghe è basilare per qualsiasi tipo di lavoro perchè l' asino impara ad entrare in lavoro, impara i comandi alle redini (destra, sinistra e stop) e le andature (passo, trotto e galoppo). Se si vuole addestrare solo a sella, non c'è bisogno di mettere il calesse, possiamo già farlo lavorare a redini lunghe con la sella (escogitando un sistema per reggere le redini: facendole passare nelle staffe o mettendo due anelli fermati ai lati della sella). Poi dovremo abituare l' asino al peso e ciò va fatto gradualmente perchè il suo modo di camminare si deve adattare al peso che ha sopra.
Grazie per i tuoi apprezzamenti !!!
un abbraccio Icaro
Inserito da elcholo il 10-Set-2010 alle 15:09:59
Grazie ancora a voi e scusate.
Inserito da cacaone il 10-Set-2010 alle 21:09:54

Moderazioni espresse: 0
io, uomo indipendente,
con idee tutte mie e solo mie,questa volta mi allineo pienamente con il boss.
ma mi limito al "grazie ancora".
giusto per confermare la mia assoluta autonomia di giudizio.
ma non ce la faccio...
bravo icaro.
Inserito da vale il 10-Set-2010 alle 23:09:00

Moderazioni espresse: 0
molto interessante il video dell'addestramento di max, siete davvero bravi.
però mi ha colpito che la tua amica amanda l'abbia dato via, anche se, come affermi, viveva sereno con i suoi fratelli e i bambini.
perchè max è stato dato via?
Inserito da icaro il 11-Set-2010 alle 19:09:48

Moderazioni espresse: 0
Per Vale:
Max stava bene dov'era prima ma gli mancava la compagnia degli esseri umani e si annoiava a non far nulla dalla mattina alla sera. Amanda aveva bisogno di diminuire il numero dei suoi ciuchini e ci ha regalato uno dei due a cui era maggiormente affezionata perchè sapeva che da noi Max sarebbe stato ancora meglio che da lei....
Max al ranch vive libero (siamo all' interno di un parco), il suo box sempre aperto giorno e notte; impara a fare tante cose e quindi non si annoia anche perchè va incontro a tutti i visitatori che girellano dalle parti del ranch e le coccole e i complimenti (spesso anche le carote!!) non gli mancano....ciuchino fortunato !!!!
con affetto Icaro
Inserito da vale il 11-Set-2010 alle 23:09:12

Moderazioni espresse: 0
Icaro, non metto in dubbio che da voi Max possa vivere bene, sono solo perplessa non riuscendo a seguire a fondo il filo del tuo discorso. Sicuramente sarà un problema mio.

Tu dici: “Fino ad allora era felicemente vissuto con i suoi fratelli in una villa vicino Fiesole sotto le amorevoli cure della nostra amica Amanda. Era l' idolo dei pochi bambini che frequentavano quei meravigliosi ed appartati luoghi: tranquillo, coccolone, sempre disponibile alle carezze, i complimenti e le leccornie.”

E poi mi rispondi dicendo: “….ma gli mancava la compagnia degli esseri umani e si annoiava a non far nulla dalla mattina alla sera.”

E allora io non ti seguo. Mi stai forse dicendo che ad un asino, imbrancato con i suoi simili quindi non solo e intristito, libero di giocare e fare la sua vita ed anche ben socializzato visto che non si sottraeva a coccole e carezze, si annoiava?
Sei sicura che si annoiasse e non facesse nulla dalla mattina alla sera?
Ho sempre più il dubbio che l’uomo non riesca a vivere un rapporto paritario con gli animali, e si senta al centro del mondo, e pensi che se non lo fa “lavorare” e non lo “addestri” e non crei quella “fiducia” per cui ad un animale puoi chiedere tutto per dimostrare che quell’animale non sia stupido, pensi che quell’animale si annoi e forse non sia ancora abbastanza “intelligente” tanto da sembrare stupido e pauroso.

Mah, è un po’ che mi interrogo su questa questione, e per ora, visto che noi tutti qui non abbiamo bisogno degli animali per portare la legna o il raccolto a casa, per arare i campi o per difendere il gregge, e che anzi spesso siamo noi a trasportarli con mezzi meccanici per fiere o altro….qualcosa mi sta sfuggendo.
Se potessi permettermelo, terrei tanti asini bradi, senza chiedergli niente, solo accudirli, visto che per secoli hanno dato tanto e chiesto pochissimo in cambio.
Penso abbiano già dimostrato di essere animali straordinari, e se una persona ha un minimo di sensibilità, lo capisce anche guardandoli al pascolo da lontano.
Continuerò a rifletterci……

grazie della risposta.

ps ciò non toglie la bellezza e la soddisfazione che lavorare con un asino può donare. ma visto che si parlava di un asino felicemente in branco, ne facevo un discorso di nostra umana "obiettività" circa la loro reale felicità.
Inserito da natur284 il 12-Set-2010 alle 07:09:53

Moderazioni espresse: 0
"Ho sempre più il dubbio che l’uomo non riesca a vivere un rapporto paritario con gli animali, e si senta al centro del mondo, e pensi che se non lo fa “lavorare” e non lo “addestri” e non crei quella “fiducia” per cui ad un animale puoi chiedere tutto per dimostrare che quell’animale non sia stupido, pensi che quell’animale si annoi e forse non sia ancora abbastanza “intelligente” tanto da sembrare stupido e pauroso ".
Notevole!
Inserito da burro60 il 12-Set-2010 alle 11:09:02

Moderazioni espresse: 0
E' notevole la frase in se o la sensibilità della persona che lo ha scritto?
Senza nessuna polemica se l'avessi scritta tu sarei rimasto molto perplesso.
Inserito da natur284 il 12-Set-2010 alle 12:09:53

Moderazioni espresse: 0
E' notevole il fatto che Vale inizi ad avere dei dubbi segno di un cambiamento d'atteggiamento nella considerazione degli Asini che evidentemente fin'ora non aveva.
Non capisco perchè saresti rimasto perpelsso tenuto conto che su queste posizioni io ci sono ,in maniera chiara ,da molto ,molto tempo.
Inserito da burro60 il 12-Set-2010 alle 12:09:32

Moderazioni espresse: 0
"....segno di un cambiamento d'atteggiamento nella considerazione degli Asini che evidentemente fin'ora non aveva."
Come fai a dire una cosa del genere?
Inserito da natur284 il 12-Set-2010 alle 12:09:12

Moderazioni espresse: 0
Quando uno scrive "ho sempre più il dubbio..." significa che il suo pensiero sta evolvendo e quindi che è in atto un cambiamento.Io ,leggendo l'italiano ,capisco questo.Tu cosa capisci?Sono curioso di sentire altre interpretazioni.
Inserito da burro60 il 12-Set-2010 alle 12:09:55

Moderazioni espresse: 0
ps ciò non toglie la bellezza e la soddisfazione che lavorare con un asino può donare. ma visto che si parlava di un asino felicemente in branco, ne facevo un discorso di nostra umana "obiettività" circa la loro reale felicità.
Ho letto anche questo.
Avere dei dubbi significa non dare per scontato nulla e di riflettere io aspetterei a dire che è in atto un cambiamento.
A questo punto chiederei aiuto a vale perchè io non mi sento di dire: "....segno di un cambiamento d'atteggiamento nella considerazione degli Asini che evidentemente fin'ora non aveva."
Inserito da lunablu il 12-Set-2010 alle 17:09:49

Moderazioni espresse: 0
Bravi Cri e Roby, che bel video, che, ancora una volta, dimostra la vostra grande passione per questi animali straordinari, e la vostra grande generosità verso di noi.
Vale, sono io la persona che ha dato via Max. Capisco la tua perplessità, ma alla fine, è tanto semplice. Premetto che sono molto attaccata ai miei animali, e mi riesce difficile dargli via. Prima di farlo, voglio essere totalmente convinta che andranno a stare bene. A tal fine, passo molto tempo con i nuovi proprietari, per capire come tratterebbero i miei animali, e vado sempre a vedere dove verranno tenuti. Come tanti di noi, se non sono più che convinta, non concludo un bel niente.
Nel caso specifico, non pensavo di dare via proprio Max, perchè è un soggetto molto particolare, che ha bisogno di tante coccole, molta attenzione umana.
Dove era, stava bene, si, con i suoi fratelli, ma stava quasi meglio con le persone - veniva continuamente a cercarci, anche scappando dai recinti (bei recinti, tanta erba, bei ripari ecc ecc). Si capiva bene che si annoiava. E questa non è una invenzione della mente umana. Sapere stare con gli animali vuol dire anche sapere "leggerli". Quindi, molto semplicemente, quando Cri e Roby, due persone di cui mi fiderei con tutti i miei animali, asini e non, mi hanno detto che cercavano un asino nuovo, sembrava una soluzione perfetta proprio per Max stesso.
Ora, dopo qualche mese al Ranch, Max è diventato più bello, si diverte, e si vede che ha acquisito più sicurezza di sè. Non c'è dubbio che è stata la scelta giusta per lui e per chi gli sta vicino. Ed io, che adoro Max, ne sono molto felice.
Inserito da vale il 12-Set-2010 alle 19:09:34

Moderazioni espresse: 0
“Capisco la tua perplessità, ma alla fine, è tanto semplice.

Ciao Lunablu, mi fa piacere che le cose siano così semplici per te, un po’ ti invidio.

Personalmente - come ha colto e sottolineato Burro – coltivo sempre dei dubbi, che mi portano appunto a “non dare per scontato nulla e a riflettere”…
Sarà che io, forse non sapendo “leggere” i miei amici animali, li tengo con me, spesso a costo di molte rinunce. Proprio non ci riesco a pensare di poterne dare via uno, asino o cani che siano.

Natur, è da un po’ che sto riflettendo, e i miei dubbi vertono su come “esponiamo” i nostri asini, oserei dire su come li stiamo vendendo mediaticamente, seppur non a scopo di lucro, o almeno non sempre.
Mi sto interrogando se sia la strada giusta e se sia l’unica, se gli stiamo facendo del bene e se non ci siano altre strade….più semplici. questi sono i miei dubbi e le mie riflessioni odierne….
Ti posso però assicurare che la mia considerazione degli asini, nella vita reale, nel rapporto con Giulio in particolare, non è cambiata, perché penso di averlo sempre considerato rispettato e accudito sforzandomi al massimo. Anzi, forse qualcosa è cambiato, lo sto esponendo meno o per niente!
Inserito da lunablu il 12-Set-2010 alle 20:09:21

Moderazioni espresse: 0
Si Vale, in questo caso, dati l'asino, la situazione e le persone, non avevo dubbi. Ma credo che siamo d'accordo che la vita in generale rimane una sconosciuta che, con i suoi cambiamenti, ci chiede di metterci in gioco costantamente, e il dubbio, la riflessione, ed il non dare per scontato nulla fa parte integrante del vivere sano.
Inserito da icaro il 12-Set-2010 alle 20:09:11

Moderazioni espresse: 0
Cara vale, il mio punto di partenza è un po' differente dal tuo: come dimostrano le tante specie di animali estinti o in via di estinzione, va da se che quando un animale non “serve” più, l' essere umano lo fa sparire dalla faccia della terra. Io amo gli asini e realisticamente capisco che per il lavoro che potevano offrire all' uomo fino a pochi anni fa, non servono più...l'unico modo per impedire che si estinguano è proporre un nuovo utilizzo che possa soddisfare nuove richieste degli esseri umani. Ed ecco la riscoperta e la rivalutazione dell' asino per i bambini, per i disabili, per tenere pulite le scarpate, per i trekking someggiati, per il latte d' asina, per la raccolta differenziata ecc...più si fanno “lavorare” e più si allontana il pericolo dell' estinzione...certo, bisogna trattare l'asino con rispetto, cura, amore, ma questo è un altro discorso...
il più bel complimento che ho ricevuto è stato a ruralia quest' anno quando un tipo mi ha detto che si vedeva che i miei asini erano felici e che lui voleva prendere un asino ma aveva sempre visto in giro asini tristi e lui di gente triste non ne voleva per casa...e mi chiese qual' era il segreto....
penso anche che quando l' animale incontra l' uomo e si crea un rapporto di affezione reciproco, si crea come una interdipendenza per cui l' uomo è felice di stare con l' animale e viceversa.
Baci icaro
Inserito da ragliaconnoi il 12-Set-2010 alle 22:09:55

Moderazioni espresse: 0
“….ma gli mancava la compagnia degli esseri umani..."
Come certi esseri umani che a volte(spesso) non sopportano i propri simili e preferiscono la compagnia di un'animale.



"..e si annoiava a non far nulla dalla mattina alla sera.”
L'ozio è il padre di tutti i vizi e il lavoro rende liberi.

Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker