Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Maggio 2022 >>
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Marzo 2021
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Mai più col vento.
vale il 22-Apr-2008 in Generica
Cielo plumbeo e pesante, basso, che non promette nulla di buono. Vento rafficato e nervoso, prepotente, e già eravamo partiti male: non avevi tanta voglia di farti mettere la capezza.
Poi lunghina e fuori a passeggiare e pascolare, pensavo…
Ogni raffica lui è sempre più nervoso, ogni fronda o filo d’erba smosso improvvisamente dal vento lui scarta, scappa, si spaventa, s’impenna, prova a scalciare al vento, e io faccio di tutto per non farmi trovare a tiro. E’ nervosissimo.
Uno stalloncino arabo! Per quanto io ne sappia poco di purosangue arabi li ho sempre immaginati così nevrili, e intanto lui è sempre più spaventato.
Ok Giulio, si torna subito a casa dove ti senti al sicuro.
Io amo il vento, tu no, ti senti più sicuro al riparo.
Mai più col vento!

Commenti

In questo momento ci sono 13 commenti
Inserito da elcholo il 22-Apr-2008 alle 20:04:48
Il vento per esperienza personale proprio non piace agli asini.
Anche io quando c'è vento evito di infastidirli troppo, e pensare che una volta andavo a cercarlo in tutto il mondo adesso quando c'è mi arrabbio.
Inserito da donatella il 22-Apr-2008 alle 20:04:46

Moderazioni espresse: 0
Il vento quando arriva e ci sferza il viso,ci fa sentire liberi,ci fa sognare di poter andar con lui,ma a loro,poverini,il vento porta odori,odori sconosciuti,e il vento che tutto squote e smuove,e il suo borbottio insistente,gli fa sembrare il mondo come una giostra in movimento,meglio un posto tranquillo e sicuro,dove tutto sa di voi,dove niente si muove,e magari con una tua carezza e una parola sussurrata,senz'altro la paura svanirà,meglio voi due soli...che il vento dispettoso...raglio vale.
Inserito da pantagruele il 22-Apr-2008 alle 20:04:14

Moderazioni espresse: 0
.. e io che tengo gli alveari a 25 mt. dal recinto asinino..
avete idea di come sono nervose le api quando il vento le sballotta e le ostacola e impedisce loro il raccolto e le abbatte mentre tornano cariche di acqua dal torrente? (io, purtroppo, sì)

fino ad oggi ho preferito evitare incontri ravvicinati tra asina e aligere lavoratrici, col vento forte asina nel recinto o giro mooolto largo.
Inserito da ragliaconnoi il 23-Apr-2008 alle 09:04:43

Moderazioni espresse: 0
A cosa è dovuto quel segno sotto l'occhio??
Il vento agita gli animali che non sono abituati,noi non dobbiamo però essere agitati più di loro.
Inserito da vale il 23-Apr-2008 alle 10:04:46

Moderazioni espresse: 0
raglia, quel segno sotto l'occhio ce l'aveva da quando è arrivato.
ho chiamato un veterinario di palermo per una visita generale e spero si faccia vivo presto.
Inserito da ciuchino il 23-Apr-2008 alle 11:04:43

Moderazioni espresse: 0
Animali e bambini non temono il freddo se adeguatamnte coperti (pelo o giacca a vento, secondo i casi)ma non amano il vento, che può causare problemi di salute.
In Alberta dove i Morgan vengono allevati tassativamente all'aperto (in inverno il termometro arriva tranquillamente a -40°), gli unici ripari sono delle grandi barriere verticali anti-vento.
Inserito da vale il 23-Apr-2008 alle 12:04:59

Moderazioni espresse: 0
Forse è anche carattere, e credo che anche gli animali abbiano caratteri differenti.
Giulio si spaventa, ed anche il tovatello Max, quando il vento fa sbattere le porte si accuccia tra le mie gambe come se fossi un muro che lo può proteggere.
Il piccolo Teo non sente niente, basta che magna!
Alì quando soffiava forte balzava sul muretto di fronte al mare con le orecchie al vento a fiutare tutto, se lo sarebbe mangiato lei il vento!!!
Ma lei era un cane che andava per mare e per terra….e come lei ne nascono poche!
Per il caro capoccione navigheremo a vista, da ora in poi calma piatta o gentle breeze….poi si vede!
Inserito da natur284 il 23-Apr-2008 alle 13:04:56

Moderazioni espresse: 0
La spiegazione secondo me è questa.Il senso più acuto degli asini è l'udito;sviluppato per la propria difesa in quanto prede .Cosa succede quando c'è vento forte?L'animale , confuso dal rumore del vento e di conseguenza delle fronde , non riesce a percepire il pericolo e pertanto si innervosisce perchè si sente ancor più in balia dei suoi nemici naturali.Io la vedo così.Il segno sotto l'occhio è una cicatrice di una pregressa ferita .Raglioraglio.
Inserito da ragliaconnoi il 23-Apr-2008 alle 21:04:15

Moderazioni espresse: 0
Mahh,guardando bene con la lente non mi sembra una cicatrice e nemmeno una ferita,la Fio ne aveva una simile oggi e con la spugna è venuta via...cricca????
Inserito da vale il 23-Apr-2008 alle 21:04:09

Moderazioni espresse: 0
ragliaconnoi, scusa ma non ti seguo. di che parliamo?
io vedo due cose intorno ai suoi occhi. qualcosa che sembra una cicatrice a forma di zeta, e una caccolina come quelle che ho anche io la mattina prima di lavarmi la faccia, quella viene via con la spugna, la cicatrice di zorro non credo.
che hai visto con la lente?!
se cazzeggi sappi che con gli animali sono ansiosa, perchè la loro salute mi sta a cuore più della mia.
Inserito da elcholo il 23-Apr-2008 alle 21:04:08
Intendeva dire la zeta di zorro.
Dalla foto sembra un segno lasciato da una lacrima spero che sia così e non una cicatrice.
Inserito da ragliaconnoi il 23-Apr-2008 alle 22:04:16

Moderazioni espresse: 0
Non credevo di aver detto niente di allarmante...cricca da noi è sudiciume...zorro che centa?? Non mi pare una cicatrice,tutto qui!!
E' strano che si sia fatto un graffio vicino all'occhio,come tutti gli animali sono molto attenti agli occhi.
Inserito da natur284 il 24-Apr-2008 alle 06:04:41

Moderazioni espresse: 0
Ma certi proprietari no!Specialmente quando gli occhi sono quelli dell'asino.Raglioraglio.
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker