Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Dicembre 2018 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Non dovrai più correre
platero il 20-Dic-2015 in Generica
Ora non dovrai più correre. Potrai farlo, ma solo se vorrai.
Sei con noi da sei settimane, quasi una quarantena. Giorni in cui ti ho osservato, a volte, lo ammetto: spiato, in cui ho parlato con te, ti ho accarezzato (sei molle, sembri senza ossa!), ti ho spazzolato (sei soffice), ti ho detto dei "No!" e ti ho chiamato. E ho iniziato a conoscerti. Come sei? qual è la tua indole? cosa "sai" fare? come sei stato addestrato? cosa non ti piace? quali sono i tuoi vizi? quali le tue paure?
Ma, soprattutto: stai bene qua? e ancora: vai d'accordo con Pepito?
E Pepito, che da otto anni vive con me, si relaziona con me, ha come riferimento costante e unico me, cosa ne pensa lui? Sei un intruso? un rivale? un amico? un compagno?
Il suo parere è fondamentale. Vorrei che fosse lui, anzi, che foste voi, a decidere.
Non posso fare errori. Non posso fare di una "presunta" infelicità, due infelicità.
Allora vi osservo, vi studio, anche filmandovi. Anche mostrando i filmati a chi può darmi un parere competente, a chi gli asini e i cavalli li cura, a chi gli asini e i cavalli li addestra. A chi conosce meglio di me le dinamiche del branco, i rapporti sociali, le gerarchie. Ma poi, ultima a decidere sono io. Che conosco Pepito. Ma che ancora non ti conosco, Biscotto. Pronuncio il tuo nome, lo mastico in bocca e...mi piace!
Guardo e riguardo i filmati. Guardo e riguardo i tuoi occhi. Cercando una risposta.
Pepito ti cerca, vuole sempre coinvolgerti, vuole giocare. E' insistente, è fastidioso, è invadente: instancabilmente ostinato ad avere un contatto con te. E' affettuoso: cerca il contatto fisico, appoggia la sua testa sulla tua groppa. Tu non invadi il suo spazio, rispetti le distanze: si capisce che a te il branco ha insegnato le regole sociali...e a pensare per te stesso. E tu ti allontani, tu affretti quel tuo passo lento, cerchi di lasciarlo indietro, di scaricare quel testone appoggiato sulla tua schiena. Quando Pepito non si arrende, usi anche le maniere forti. Hai un modo tutto tuo di calciare, alzi il groppone e tac, con entrambi i posteriori, un bel doppio calcio ben assestato. Pepito si allontana, mortificato. Ma allora tu lo provochi, prendi i suoi giocattoli, la palla, un cono, e glieli scuoti davanti al naso: fatico a capirti. Il gioco riprende, vi impennate, rampate, uno inciampa, l'altro esita, Pepito parte al galoppo e guadagna terreno, ma tu con la potenza dei posteriori lo insegui, lo raggiungi e cerchi di morderlo. Il gioco continua.
Vi osservo, alcuni giorni sono ottimista, altri giorni scuoto la testa sconfortata.
Prima che tu arrivassi avevo preparato un ricovero per te e le prime sere vi separavo in due recinti diversi, con ciascuno la sua stalla. Poi ho unito i recinti, sono rimaste le due stallette, entrambe aperte. Cerco di capire dove dormite: insieme? non lo so. Chissà se la notte, sospesa la sfida per la dominanza, la gara per il mio affetto, il gioco e la provocazione, chissà se vi mettete vicini, a respirare lo stesso fiato, a sospirare gli stessi pensieri.
Il fieno lo mangiate vicini, tranquilli. Quando vi dò pezzi di mela o carota aspettate disciplinati il vostro turno, facendo un passo indietro prima di prendere il cibo. Grazie a te Biscotto mi rendo conto di quanto Pepito sia ben addestrato: molte cose che lui sa fare e che io ormai davo per scontate, come se fossero naturali, mi accorgo che tu non le conosci, che ti comporti diversamente. Mi riferisco a cose come "cedere" o "andar contro" alle pressioni, come indietreggiare, girare ad un mio cenno col capo, fermarti se io mi arresto, camminare al mio fianco, lavorare in libertà. Cose che si imparano stando insieme ore giorni anni. Condividendo un cammino, una mela, una notte sotto le stelle.
Tu Biscotto queste esperienze non le hai fatte. Questa condivisione non la conosci. Forse non hai mai dormito sotto le stelle con il tuo amico umano... forse lui nel suo sonno non ti ha mai sognato.
Tu Biscotto sai correre. E' questo che facevi. E' questo che hai dovuto fare, per anni.
Qualche giorno fa arriva la telefonata: sei qua da un mese, devo decidere. Non ti ho ancora sognato, nei miei sonni: quel segno, che aspettavo, non è ancora arrivato. Ma devo decidere.
Si, Biscotto, si: ti tengo con noi!
Tu e Pepito con il tempo diventerete amici. Il palio sarà solo un ricordo. E non dovrai più correre.

Commenti

In questo momento ci sono 10 commenti
Inserito da icaro il 21-Dic-2015 alle 07:12:35

Moderazioni espresse: 0
bellissimo ! letto tutto d'un fiato! sei un' artista pepita ! grazie...un abbraccio cri
Inserito da Spirit il 21-Dic-2015 alle 08:12:13

Moderazioni espresse: 0
Coinvolgente, e fornisce ottimi spunti di riflessione per chi intende prendere un asino, ragionamenti che vanno oltre il costo iniziale, il costo mensile e la gestione quotidiana. . . Le dinamiche del gruppo, il rapporto con altri asini e l' uomo
Inserito da lakai il 21-Dic-2015 alle 09:12:21

Moderazioni espresse: 0
Ormai tutti conosciamo più o meno bene Pepito e la sua storia, il suo percorso, i suoi compagni degli anni passati. Mentre leggevo immaginavo le scene, i due asini, le loro abitudini che all’improvviso vengono modificate da questo tentativo di avvicinamento, se vogliamo “imposto” perché Tu vorresti che avvenisse; Sappiamo bene che sia Lui che Tu eravate innamorati di Dosolina … mi permetto di dire NON fare paragoni, confronti, ora lei è da un’altra parte, con te ci sono loro e anche se per il momento si stanno “assaggiando” sia con spinte che con calci ed inseguimenti, stai tranquilla, riusciranno a stabilire l’equilibrio, la gerarchia, l’amicizia.
Benvenuto Biscotto.
Inserito da Bicmak il 21-Dic-2015 alle 13:12:12

Moderazioni espresse: 0
Cara Platero, caro Pepito, caro Biscotto! Sto vivendo sensazioni e interrogativi simili col piccolo Mondo, che si sta creando il suo spazio con Toni e Fragola. In realtà noi siamo due e Mondo si sta attaccando di più a mia moglie, anche perchè io cerco di non far pesare a Tony la cosa e continuo ad interagire principalmente con lui.
Comunque è meraviglioso vedere come si relazionano e come costruiscono i rapporti tra di loro. Anch'io ogni tanto li spio ed ho la tua stessa curiosità di vedere come dormono: sto pensando di mettere una telecamerina nella stalla, alla faccia della privacy!
Inserito da foxtrot il 21-Dic-2015 alle 16:12:34

Moderazioni espresse: 0
Adesso Biscotto,potrai correre se vuoi!Grande Platero, fortunato il tuo gigante Pepito!
Inserito da bruno il 22-Dic-2015 alle 00:12:43

Moderazioni espresse: 0
Ancora una volta i tuoi blog fanno riflettere su interrogativi che molti di noi si pongono.
Anch'io spesso spio i miei asini per guardare gli atteggiamenti tra loro quando non sono distratti da altro...Athos che infastidisce Camilla per coinvolgerla nella corsa o nel gioco, lei che si fa coivolgere ma quando lui esagera lo rimette in riga con un solo movimento della testa (ci riuscissimo noi uomini con i nostri figli!).
Sono molto contento per la tua decisione di tenere Biscotto con voi, così Pepito non sarà mai solo.
Inserito da Mora il 27-Dic-2015 alle 16:12:54

Moderazioni espresse: 0
ciao Platero, bello risentirti! e bello che che Pepito e Biscotto sembrano andare d'accordo! Così tutti due possono imparare qualcosa uno dell'altro, con il loro carattere e la loro storia di vita molto diversa! E anche tu puoi imparare delle cose importanti sulla differenza di un asino all'altro, e sulla differenza fra avere un asino o due!
Non potresti mettere alcuni dei video sul sito - sarebbe interessante!
Inserito da francescosid il 29-Dic-2015 alle 17:12:36

Moderazioni espresse: 0
... Bellissimo romanzo..solo il finale come nei bei film era già noto..
Povera Platero dovrai raddoppiare il tuo tempo per le orecchie lunghe,,, avrai tanto da fare, come solo tu ci hai raccontato..
Forse la simbiosi con Biscotto sarà diversa, quella con il Pepito irripetibile...
o forse no...ma questo è il finale di un altro romanzo!
Inserito da bruno il 29-Gen-2016 alle 23:01:22

Moderazioni espresse: 0
Come procede, dopo un mese, questa nuova amicizia?
Inserito da platero il 07-Feb-2016 alle 17:02:06

Moderazioni espresse: 0
L'atmosfera è tranquilla e loro sembrano sereni. Pepito manifesta ancora qualche segnale di gelosia, ma solo quando sono con io con loro. Solitamente quando arrivo sono entrambi nello stesso luogo impegnati nelle medesime occupazioni (riposo, brucare, ecc.), segno che stanno sentendosi parte dello stesso branco.
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker