Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Ottobre 2019 >>
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Cose che capitano
lakai il 25-Apr-2015 in Generica
Efisio non ha figli.
Lui e la moglie riversano tutto ciò che possono sugli animali, tanti cani e ancor di più gatti, anche Buono era uno dei loro figli, gli comprava il mangime per cavalli da corsa; lo rimproverai in modo duro per questo, ho rischiato che mi dicesse di farmi i fatti miei, ma ho voluto correre il rischio ed ho spiegato dei problemi causati dalla sovralimentazione e dalle sostanze troppo proteiche, so che i miei modi non sempre sono eleganti ed è facile indisporre chi ascolta, ma come amico ne sentivo il dovere.
Do alle mie asine le “bucce” delle carote tagliate col pelapatate, Efisio comprava appositamente le carote per darle a Buono; in questi anni ci siamo fatti molte chiacchierate sugli asini, su ciò che io facevo e faccio, gli ho raccontato di Raglio, delle esperienze condivise, esercizi, prove, ha visto tante mie foto in cui le mie asine tirano la treggia o mi aiutano a portare la legna o pulisco gli zoccoli o mia figlia è in sella, gli ho passato i miei appunti ecc ecc. lui invece lo accarezzava e gli faceva la pulizia degli zoccoli, soltanto questo, niente di più, quando una volta gli dissi della castrazione, nel toccarsi le palle mi fulminò con uno sguardo severo e…IO QUESTE COSE NON LE FACCIO.
Una volta che uscendo dal lavoro andai da Buono per un pareggio, trovai un pezzo di ghiaia che incastrato nella linea bianca aveva spaccato un pezzo di muraglia, gli spiegai delle setole e del pericolo tarlo (la foto è del giorno del pareggio, il dito anteriore sinistro è quello con la muraglia spaccata); gli regalai la mia boccetta di miscela pseudo Villate e raccomandai di metterla spesso e gli dissi dell’aceto di mele, ogni volta che ci vedevamo volevo un rapporto dettagliato della situazione, mi faceva vedere le foto nell’hiphone.
Ciao, potresti trovarmi qualcuno che compri il mio asino? chiedo 200 euro, L’ho pagato 150, ho speso per microcip, libretto, vaccini ecc, non voglio guadagnarci, regalo anche la capezza! voglio qualcuno che non lo mangi, che lo tratti bene, che sia sicuro…se lo prendi tu te lo regalo!
Una valanga di parole scaricata a massima velocità!
Mentre la rielaboravo confuso, mi venne in mente la prima volta quando andai a vederlo Buono, mi vennero in mente i tarli che aveva iniettato nel mio cervello… quando fui io a chiedergli se conoscesse qualcuno che potesse vendermi un asino, mi sento in debito con lui.
M’ha gelato il sangue! COS’E’ SUCCESSO? Perché lo vuoi dare? Seguì una chiacchierata in cui era visibilmente in difficoltà, la ragione dettava la scelta fatta, il cuore gli faceva luccicare gli occhi, cercava di evitare il mio sguardo, l’ho capito ed essendo in difficoltà anch’io, per rispetto ho cercato di evitare il suo.
Chiesi un po’ di tempo e poi finalmente saltò fuori che il fratello di Ettore potrebbe prenderlo con se, hanno due cavalle ed anche una Giara ed inoltre c’è già un’asina, due anni fa gli fu rubata col redo e dopo tre settimane trovarono solo lei che vagava, sporca, magra, spaventata, del redo…il sospetto/quasi certezza che sia finito arrosto.
Li ho messi in contatto, hanno combinato e via 50 km di viaggio in trailer.
Questa cessione m’ha messo un po’ di tristezza, da allora anche Efisio aveva un sorriso spento, come sempre aspettavo di vedere quella sua manona aprirsi a ventaglio per un saluto ma sembrava che mi volesse evitare. Quasi mi sentivo in colpa per aver trovato l’acquirente.
Ieri è arrivato con tutti i denti visibili, la sua faccia sembrava ancor più larga “Sai sono andato a trovare Buono, STA BEEENE!!! non mi ha neanche calcolato, era appresso agli altri animali in un pascolo enorme, m’ha fatto piacere, adesso sono più tranquillo”.
Anche se ogni tanto Ettore mi riporta ciò che accade, io continuavo ad avere una strana sensazione addosso. Natalino morto, Buono dato via, Rebek salvato da condanna ma è ancora a rischio, stanno succedendo troppe cose agli asini che conosco, tutte troppo vicine.
Stamani ero libero, gli scarponcini nuovi sembravano un pò stretti, con la scusa di provarli pieno alla moto e via per un giro; le curve di Bosa, pensavo ancora a lui, a questi ultimi giorni, non sempre piacevoli non sempre facili, a volte si ha bisogno d’aiuto e non si riesce a chiederlo…non si trova il modo; per il ritorno ho scelto un’altra strada, mi porta in zona, già che c’ero son passato anch’ io a trovarlo.
E’ sempre un bell’asino, forse è anche più bello di prima, da quando lo vidi l’ultima volta è un po’ dimagrito e direi che appare rientrato in linea, sembra contento con i suoi nuovi amici, m’aspettavo di vederlo insieme all’asina ma sta sempre appresso a Tigre la Giara semiselvaggia che invece corre più veloce di lui, l’asina era dall’altra parte che brucava in solitaria, tranquilla, con la coda che accarezzava l’aria, questo fatto mi ha meravigliato, mi viene il sospetto che Tigre sia in estro ma non lo dico a Giulio il nuovo proprietario, non voglio rovinargli il sapore della scoperta, vedremo se il prossimo anno ci sarà un nuovo mulo tra noi. Prima d’andar via ho dovuto “assaggiare” come aperitivo due tipi di vino diversi, fatti da Giulio, Superlativi! E’ stato lo spauracchio del ritiro di patente che c’ha fatto smettere; col bicchiere della staffa in mano, prima d’andar via ma m’ha fatto promettere che sarei tornato…non mi sembra vero. La stretta di mano è quella solida, sincera. Si m’ha rincuorato, anche gli scarponcini sembrano calzare meglio, con la celata alzata e l’aria in faccia mi godo quell’ armonia di punterie davanti alle mie ginocchia. Ancora, GRAZIE EFISIO.

Commenti

In questo momento ci sono 8 commenti
Inserito da platero il 25-Apr-2015 alle 08:04:12

Moderazioni espresse: 0
GRAZIE LAKAI.
ieri sera mi sono addormentata sentendomi addosso il vapore di una stalla, attrezzata di fortuna, per il parto di una giovane murgese; si trattava di un racconto, ma è stato come esser lì, come avere tra i capelli fili di paglia della lettiera e sulla pelle l'umido del parto. Stamattina mi sveglio e il respiro si arresta, leggendo sempre più in fretta, in trepidazione per arrivare presto al finale e far tacere quell'angoscia che stava avanzando. Poi, un prato, alcuni animali, due più vicini. Forse un progetto d'amore, fugace, ma concreto.
E lo sguardo e il cuore di lakai,su questi animali, persistente, concreto.
Grazie.
Inserito da heidiepeter il 25-Apr-2015 alle 17:04:03

Moderazioni espresse: 0
Grazie Lakai, che bel racconto, potrebbe essere un capitolo del libro di Platero, ci calza, è in sintonia, con e pagine che sto sfogliando in questi giorni, quel "dalla parte degli asini" quel ragionare dal punto di vista degli animali, cosa che qui, in questa terra Ellenica mi manca tanto, qui, dove vedo ogni giorni negli occhi di animali la tristezza e l'insensibilità della gente.
Per me è un balsamo leggere i vostri scritti.
Inserito da icaro il 25-Apr-2015 alle 21:04:30

Moderazioni espresse: 0
L'asino si è sentito riavere avendo a disposizione due cavalle e un asina tutt'un colpo , il problema forse c'è l'avra' quello che lo ha preso perche' puo' darsi che fra un anno si ritrovi con due muli e un asino in piu'e cosi'potrebbe essere tutti gli anni sempre con piu' problemi se li tiene liberi al pascolo anche se è grande lo stallone fiuta le femmine in calore specialmente col vento a favore anche a 3 kl. Lo stallone asino è molto piu'virile di uno stallone cavallo e se è piccolo morde la fattrice ai garetti davanti per farla stare in ginocchio vedere per credere.Certo che sta bene in maiuscolo e è in linea finalmente perche la peggio cosa per far stare male un asino intero è tenerlo senza mai farlo accoppiare e credendo di fare cosa buona con lecconie di tutte le qualita' Forse prima di prendere un asino bisognerebbe ascoltare qualche asinaro con esperienza
Inserito da bruno il 26-Apr-2015 alle 09:04:10

Moderazioni espresse: 0
Le decisioni di dar via un proprio animale, anche se dettate dalla ragione, sono sempre difficili e dolorose. Fortunatamente il rivederli e sapere che stanno bene nella nuova sistemazione lenisce il dolore.
Grazie Lakai per questo bellissimo racconto...chissà tra un po di tempo potremmo avere un altro libro da leggere!?
Inserito da Bicmak il 26-Apr-2015 alle 19:04:57

Moderazioni espresse: 0
Aahhh, l'armonia delle punterie ben regolate, calde e lubrificate!
Lakai questo è un colpo basso per un ex motociclista pentito (di essere ex!) come me...
Grazie per questo mix di zoccoli e gomme!
Inserito da lakai il 27-Apr-2015 alle 01:04:03

Moderazioni espresse: 0
I vostri ringraziamento andrebbero carambolati ad Efisio, a tutti quelli che nel mondo hanno scritto degli e sugli asini e da cui ho avuto la possibilità d’imparare qualcosa (ho anche imparato a tradurre meglio dall’inglese), a tutti quelli che fino ad ora hanno sopportato le mie domande ed i miei attacchi di logorrea non sempre sopportabile.
Io sono un ragazzo di strada… e per di più di campagna, non sempre riesco a dire le cose in modo corretto, la punteggiatura spesso va per i fatti suoi, quando racconto entro troppo nei particolari, divento lungo e quindi posso annoiare. Un libro non credo proprio… bisognerebbe sentire il parere della Cossu che non m’ha mai dato la sufficienza negli scritti d’italiano, ma queste sono altre cose.
Niente colpi bassi.
Comunque grazie!
Inserito da heidiepeter il 27-Apr-2015 alle 13:04:29

Moderazioni espresse: 0
Invece il tuo stile di scrivere è molto originale e coinvolgente e forse era la didattica dela Cossu a essere insufficiente
Inserito da Mora il 27-Apr-2015 alle 21:04:11

Moderazioni espresse: 0
grazie anche da parte mia per il tuo racconto - mi piace soprattutto come sei riuscito a "dipingere" lo stato d'animo di quest'uomo che non riesce a parlare dei suoi sentimenti...
e poi un altro pensiero: un po di ginnastica con quelle cavalle farà non solo piacere a questo stalloncino, ma forse anche farà dimagrirlo un po...
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker