Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Gennaio 2022 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Marzo 2021
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

(Dis)avventure
jolly il 23-Nov-2013 in Generica
La cosa è cominciata con una telefonata: “Ciao! Tuto bén? No è cé podé darne nà sprénta…coi mus?” (non è che potete darci una mano…con gli asini?”
Una telefonata dalla valle vicino. Nostri amici (gli stessi che ci avevano tenuto Tina e Hilde) che in primavera hanno acquistato 4 asinelli…ed ora necessitano una mano per spostarli. Si tratta di un “viaggio” di 50 mt…dal punto A al punto B.
Dal pascolo alla stalla invernale.
L’unico “piccolissimo” inconveniente è che l’unica strada è quella trafficata dalle auto e gli asinelli non sono mai stati abituati al traffico. Dal pascolo, si sale in strada, si fan 50 mt e si ridiscende alla stalla.
“Rivòn…” (Arriviamo)
Prendiamo 4 cavezze, saliamo in macchina e partiamo.
Quando siamo in vista della casa e del pascolo, ci manca il fiato. Il fratello del nostro amico, non si sa per quale strano ragionamento, le aveva liberate…ed ora scorrazzavano incontrollate per la strada, inseguite da adulti e bambini. Se non avessi avuto in mente la pericolosità della cosa, avrei riso!
Abbiamo lasciato la macchina e siamo subito corsi a dare man forte. Prima cosa che abbiamo urlato “Non correte!! Non le prenderemo mai così!!!” e la cosa sembrava funzionare. Finalmente si sono fermati.
Bene!
Pian pianino li accerchiamo e incominciamo a spostarci verso la stalla. Il tutto con una colonna di macchine in un senso e nell’altro. Quando arriviamo davanti alla stalla, la prima macchina della colonna che ci seguiva ha la brillante idea di superarci (con il vécio a bordo che ci apostrofa rabbiosamente…).
Bravo, bene, bis!
A quel punto due asinelli (Filippo e Welma) partono al galoppo per la strada!
AHHHHHHHHHHHHRG!
Io e un altro, partiamo all’inseguimento. Un po’ piano, un po’ di corsa.
Uno strano corteo. Due asinelli in fuga, seguiti a 50 metri da due che cercavano di guadagnar terreno, seguiti a loro volta da un serpentone di macchine che andava a passo d’uomo (che accelerava o rallentava allo stesso ritmo).
Per fortuna dopo “solo” un chilometro, un camion di legname proveniente dal senso opposto, resosi conto di cosa stava succedendo, è riuscito a bloccare tutte e due le carreggiate. E dopo aver ripreso fiato, siamo riusciti a mettere le capezze e ripartire (stavolta il chilometro era in salita ah ah).
La scena del corteo, però, è cambiata: stavolta si va a passo di donna (affaticata) con un camion alle calcagna (che ci fa da scorta) a bloccare tutto il flusso del traffico (ah ah).
Finalmente arriviamo e mettiamo Filippo e Welma con gli altri.
Dopo venti minuti passa una volante dei carabinieri, senza degnarci di uno sguardo, a vedere cosa aveva bloccato il traffico! (ah ah)

Ed ora posso anche permettermi di ridere.

Commenti

In questo momento ci sono 22 commenti
Inserito da foxtrot il 23-Nov-2013 alle 16:11:07

Moderazioni espresse: 0
Bella avventura,x fortuna adesso sono tutti al sicuro, comunque c'è sempre più gente al volante che non ha la benchè minima idea di cosa voglia dire rispetto x le persone o animali quando sono per strada.Il buon senso non esiste.
Inserito da francescosid il 23-Nov-2013 alle 16:11:38

Moderazioni espresse: 0
......e se trovavi dei carabinieri più veloci e str... potevate incappare in una multa salata...

tutto e bene quel che finisce bene
Inserito da jolly il 23-Nov-2013 alle 17:11:48

Moderazioni espresse: 0
La cosa che mi ha lasciato più "basita" è stato il gesto del "vécio" che oltre al gesto "criminale", ci ha pure "ricoperto" di insulti in dialetto e non.
Perché avrà avuto una settantina d'anni e, per quanto potesse aver fretta, penso che in un angolo remoto della sua testa lui sapesse benissimo cosa NON si sarebbe dovuto fare (tipo evitare di sorpassare degli asini impauriti....quando c'erano persone che chiedevano di fermarsi...)

Lo dico perché da queste parti, fino gli anni 60/70 TUTTI avevano bestiame (chi l'asino, chi la mucca, chi le capre...) e sapevano come "gestirlo".

Quindi, io non dico che noi fossimo in ragione (anzi)...ma anche quel signore poteva usare un po' la testa.
E' andato tutto bene, per fortuna. ^_^
Inserito da Mora il 23-Nov-2013 alle 17:11:07

Moderazioni espresse: 0
ciao Jolly, dovresti scrivere un libro delle vostre avventure!
Inserito da elcholo il 23-Nov-2013 alle 17:11:06
Quanto mi piacciono questi blog!
Pieni di esperienze asinine.
Frizzanti, sinceri, veri ...... Una libidine.
Poi quando la storia finisce a lieto fine é tutto più bello
Tks
Inserito da heidiepeter il 23-Nov-2013 alle 20:11:40

Moderazioni espresse: 0
Pero': L'immagine della donna con due asini e un camion che fa da scorta .....
stupendo !!
Ehhh ! ce n'è sempre una...o due e tre
Inserito da platero il 23-Nov-2013 alle 21:11:16

Moderazioni espresse: 0
mi è venuto il fiatone (affanno) a correre con voi!
Brava Jolly!

Proprio ieri sera ho visto il film "L'ultimo pastore" storia (vera) di un pastore che vaga nei pochi terreni liberi e incolti rimasti alla periferia di Milano e che un giorno porta il suo gregge in piazza Duomo, per far conoscere ai bambini cos'è un pastore e cosa sono le pecore. Nel film si vede proprio come ormai si sia perso ogni legame? contatto? ricordo? (non so quale termine usare)della vita contadina, ancora presente, anche in quell'area metropolitana, fino a 70 anni fa. E così ieri sera pensavo che sono fortunata a vivere in un paese ove a voltesuccede ancora di esser svegliati di notte dallo scampanio di un gregge in transumanza e di poter affacciarsi e vederlo dall'alto.
Inserito da Spirit il 23-Nov-2013 alle 22:11:02

Moderazioni espresse: 0
se fosse successo con i miei asini..., in statale , ... credo mi sarebbe venuto un mezzo infarto.
Alla fine tutto bene ciò che finisce bene, e la cosa più bella è, dopo, proprio poterci ridere su .. :-)
Inserito da Spirit il 23-Nov-2013 alle 22:11:42

Moderazioni espresse: 0
Per il discorso del distacco che ormai c'è tra bambini (e adulti) e vita rurale è assolutamente vero, anche dalla mia piccolissima esperienza... la cosa bella, che vedo quando si fanno attività con i bambini, è che loro sono delle spugne pronte ad assorbire e memorizzare tutto, una volta tolta la crosta superficiale che i loro genitori hanno forgiato (... non toccare, non guardare, lavati le mani, attento di qua, attento di là, ti sporchi, ti ammali, ... ecc ecc...) ... il difficile è farlo capire piuttosto ad adulti (e anziani) che per lo più sono diffidenti, poco propensi ad ascoltare e ad assorbire, non dico nemmeno a cambiare opinione... :-(
Inserito da bruno il 23-Nov-2013 alle 23:11:34

Moderazioni espresse: 0
Un bel periodo di avventure...chi vincerà tra jolly e heidi?
Come già detto, per fortuna è finito tutto bene in entranbi i casi.
Inserito da Bicmak il 24-Nov-2013 alle 10:11:45

Moderazioni espresse: 0
Ho paura che il vecchietto, emancipatosi dalla vita rurale con fatica anni fa, oggi la rifiuti a tal punto da negarne persino il ricordo.
Beh... Mi é uscito un concetto complicato, se non mi sono spiegato facciamo finta di niente!
Inserito da Ilas il 24-Nov-2013 alle 13:11:24

Moderazioni espresse: 0
e si Bick, è un po' come quan do i nostri contadini tingevano di bianco le travi delle loro case coloniche e così gli sembrava di essere diventati cittadini!
E poi le case sono state abbandonate e...... questa è un' altra storia, la mia....

Jolly sei una roccia
Inserito da Ilas il 24-Nov-2013 alle 13:11:20

Moderazioni espresse: 0
Jolly, ma NON TI SI PUO' MAI LASCIARE SOLA!!!!


Pfiù...
Ah, Ah, AH AHHHHHHHHHHHH!!!!!!!!..........
Inserito da heidiepeter il 24-Nov-2013 alle 18:11:45

Moderazioni espresse: 0
Ma magari il vecchio è poi solo un po senile...
Cqm: vinciamo tutti
Un bell abbraccio a voi tutti asini e asinari/e
Inserito da vale il 24-Nov-2013 alle 18:11:56

Moderazioni espresse: 0
che film!
comunque per un vecchio sclerotico, c'è un camionista che dall'altro del suo camion e della vita su strada, fa la cosa giusta.
per me bicchiere mezzo pieno. :-)
Inserito da giovactb il 25-Nov-2013 alle 09:11:54

Moderazioni espresse: 0
Che scena....immagino la preoccupazione...ma mi hai fatto ridere!
Inserito da garzingo il 25-Nov-2013 alle 09:11:37

Moderazioni espresse: 0
Se non ci fossero i "vecchietti" a dare un po di sale alla vita,sai te che noia!
Inserito da jolly il 25-Nov-2013 alle 22:11:49

Moderazioni espresse: 0
Caro Garzi...beh, ci sono vari tipi di "vecchietti"...ci sono quelli in cui si può trovare la sapienza di una vita vissuta e altri in cui prevale la saccenza.

E tu, secondo me, sei nella prima categoria! ^_^
Inserito da garzingo il 27-Nov-2013 alle 17:11:35

Moderazioni espresse: 0
Grazie Jolly,mi hai sollevato da terra di una spanna,adesso per discendere vado a spalare neve.....si comincia anche quest'anno!
Però quel"vècio che...avrà avuto una settantina di anni"......adesso,vècio vècio proprio non direi.....,magari un pò..... attempato......o se non con tutti i neuroni proprio in fila,diciamo diversamente giovane.....fate presto voi ragazzotti a dare del vècio a chi ha qualche mese più di voi!! Vècio è una cosa seria!!!!!


Inserito da jolly il 28-Nov-2013 alle 07:11:31

Moderazioni espresse: 0
ehm....beh....nel tuo caso "vècio" è in senso buono...^_^
Sai, come si usa con gli amici "ciao vecchio"
....e poi, lo sappiamo che l'età anagrafica non conta...ci sono giovani ormai vecchi a vent'anni e "vecchi" che rimangono giovani...

Mi sa che mi sto scavando la fossa da sola con questo discorso...o son riuscita salvarmi in corner? ^_^
Inserito da garzingo il 28-Nov-2013 alle 18:11:59

Moderazioni espresse: 0
La salvezza ce l'hai nell'anima!!!!!!!
La mia era solo una battuta autoironica,un tantativo di esorcizzare qualche cosa che non si può fermare.
Inserito da lakai il 29-Nov-2013 alle 00:11:05

Moderazioni espresse: 0
meglio non fermare l'invecchiamento, altrimenti significa finire...tutto
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker