Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Dicembre 2019 >>
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

FARE QUALCOSA
Bicmak il 04-Mag-2012 in Generica
Ci ho girato intorno per un sacco di tempo... poi mi sono deciso a leggere l'articolo di Platero sull'asino morente.
Come tutti noi, anch'io cercavo di evitare le cose brutte. Ma queste esistono, in tutti gli aspetti della nostra vita, ed è inutile cercare di scansarle.
Be' qui la bella notizia e che NOI POSSIAMO FARE QUALCOSA: certo non risolvere i problemi con la bacchetta magica, ma possiamo contribuire a migliorare il nostro mondo, in particolare quello asinino.
Magari ne avete già parlato su Raglio, in questo caso mi scuso... sono un neofita.
Avete mai sentito parlare di SPANA?
Si tratta di una no profit inglese fondata negli anni '20 da due tipiche sognatrici britanniche. Questa organizzazione -una specie di Medici Senza Frontiere degli asini, si prefigge di curare ed assistere gli asini maltrattati e di aiutare ed educare i loro padroni.
Non solo ha resistito per quasi 100 anni, ma è ormai una potenza radicata in tutto il Nord Africa e tante altre zone. Assiste e finanzia la crescita degli appassionati e dei veterinari locali, ed insegna a curare gli asini a chi li sfrutta, non facendo leva sui sentimenti, ma sul fatto pratico che essi (gli asini) spesso rappresentano per queste famiglie l'unica proprietà ed investimento, e che, trattandolo meglio, sarà più produttivo più a lungo.
Vi invito -se non l'avete già fatto- a visitare il sito www.spana.org dove tutto viene spiegato benissimo. Purtroppo è solo in inglese, ma sono certo che sia abbastanza chiaro lo stesso.
Ognuno può contribuire come crede, anche con importi piccolissimi, ma forse la comunità di Raglio può mobilitare una massa di piccoli contributi che faranno la differenza.
Il nostro limite è solo la fantasia: volendo potremmo metterci in contatto con gli inglesi e diventare, in qualche modo tutto da definire, i loro portavoce in Italia, traducendo il sito e facendo un po' di propaganda. Oppure potremmo, d'accordo con loro, preparare dei volantini da distribuire ogni volta che qualcuno viene a vedere i nostri asini e dice "Oooh che cariiino!" spiegando loro che per un asino pettinato e cicciottello ce ne sono migliaia che arrancano sotto il sole africano fino a crepare. (indirizzandoli a Spana, e rimanendo ben al di fuori dalla raccolta dei fondi)
Il momento è difficile per tutti, e poi c'è sempre il dilemma tra l'aiuto alle bestie che soffrono e quello agli umani, che talvolta soffrono ancora di più - ma questa è una scelta che ognuno di noi deve fare da solo, eppoi le due cose possono convivere.
Se vi ho detto cose che sapevate già, scusatemi. Se fosse vero il contrario, io sono a disposizione, nei limiti e regole di Raglio, a darmi da fare.
Grazie

Commenti

In questo momento ci sono 10 commenti
Inserito da foxtrot il 04-Mag-2012 alle 14:05:53

Moderazioni espresse: 0
Buono il tuo animo solidale, condivido parecchie delle cose da te scritte.Mi pare proprio Platero aveva diffuso un video su raglio che riguarda, credo, proprio la stessa associazione da te citata.
Inserito da heidiepeter il 06-Mag-2012 alle 15:05:19

Moderazioni espresse: 0
Caro Bicmac, mi fa molto piacere che tu tocchi questo tema, ricevo regolarmente info su situazioni disastrose sul mantenimento degli animali che lavorano in paesi ove già gli umani vivano in miseria. Proprio l'altro eri ho ricevuto un pacco da amici miei animalisti in cui tra l'altro c'era un articolo dell'uso di cavalli in una discarica in Argentina...phua !

Il video citato da foxtrot forse è il seguente, dalla Mauritania, che avevo pubblicato tempo fa:
http://www.raglio.com/forum/index.php?var=posts&topic_id=2614&categorie_id=11

Mi aggiungo alla tua idea di fondare un "ala" italiana per un impegno del benessere degli Asini nelle regioni, diciamo, sfortunate, del mondo, ove gli Asini generalmente servono ancora per lavoro.
Penso che il capo sia d'accordo e bisogna che mettiamo idee in tavolo, tipo brain storming.
Capisco che in primis ci vogliono soldi, questi progetti aiutano a migliorare la situazione in modo che sia gli animali che le genti ne approfittano e questo deve essere finanziato: infrastruttura, mandare le persone necessarie, medicamenti, attrezzi, ect.
Io di soldi, manco una lira, faccio fatica a tirare avanti con i miei, ho ricevuto 100 € da due turiste che avevano sentito del mio impegno e sono venute a trovarmi e mi hanno invitata a cena, ho fatto salti di gioia.

Cmq. noi, raglio.com, per quel che siamo e facciamo siamo praticamente in dovere ad impegnarci in questa causa
Inserito da ragliaconnoi il 06-Mag-2012 alle 18:05:48

Moderazioni espresse: 0
Mi dispiace , per molti motivi che non sto qui ad elencare non posso partecipare.
Inserito da elcholo il 07-Mag-2012 alle 01:05:49
di certo , si potrebbero contattare e invitarli a registrarsi.
potrebbero "pubblicizzarsi" e raccontare le proprie esperienze.
magari potrebbe essere l'inizio di un dare/avere di conoscenze utili e pratiche
un occhio curioso su nuove e diverse culture .
Raglio non puó aiutare economicamente tali strutture, non l'hai mai fatto con nessuna,
ne puó spingere il suo popolo a fare di queste scelte.
di certo personalmente stimo tutte le persone che fanno qualcosa per qualsiasi asino nel mondo , da un'offerta economica a un semplice sorriso consapevole rivolto con stima verso questo umile animale.
Inserito da Bicmak il 07-Mag-2012 alle 12:05:44

Moderazioni espresse: 0
Grazie a tutti per i commenti. Mi è molto utile capire come la pensate per valutare eventuali passi da fare.
Per adesso ho mandato, a titolo personale, una mail a SPANA dando la mia disponibilità a dar loro una mano.
Certo sarebbe bello se i nostri asini paffuti potessero aiutare i loro cugini più sfortunati.
Vi terrò informati sugli eventuali sviluppi.
Inserito da foxtrot il 07-Mag-2012 alle 21:05:04

Moderazioni espresse: 0
Ben fatto Bicmak!
Inserito da rasti il 08-Mag-2012 alle 10:05:00

Moderazioni espresse: 0
Bicmak il tuo nuovo amico ti ha fatto perdere la testolina he ;-).
E piacevole vedere che stai andando oltre.
Ti hanno lasciato un eredita' preziosa e vedo che te ne rendi conto da te.
Ciao.
Inserito da heidiepeter il 08-Mag-2012 alle 16:05:12

Moderazioni espresse: 0
Infatti nn penso che Raglia.com possa aiutare finanziariamente, ma trovare idee per promuovere, organizzare, fare da tramite e trovare persone, in Italia, che hanno mezzi e/o tempo da dedicare, piuttosto che rivolgersi alle università e trovare studenti veterinari che, sia come esperienza che come lavoro di dottorato siano disposti a fare ricerca sul terreno e raggiungere una delle tante organizzazioni già esistenti.

Eccone un altra
http://www.thebrooke.org/home

x ragliaconnoi, non potrai aiutare per motivi tuoi ma il pensiero c'è :)
Anch'io non posso aiutare solo dare idee
ciao
Inserito da Bicmak il 23-Mag-2012 alle 18:05:01

Moderazioni espresse: 0
Finalmente, con tempi veramente britannici, quelli di Spana mi hanno risposto.
Mi manderanno i loro volantini e poi vedrò di tradurli e realizzarli in italiano.
Poi potremmo distribuirli a che ne volesse, per darli a tutti quelli che entrano in contatto con i nostri asini e dimostrano un minimo di sensibilità.
Così a occhio e croce, qualcuno di voi sarebbe interessato?
Grazie
Inserito da heidiepeter il 23-Mag-2012 alle 19:05:45

Moderazioni espresse: 0
Bravo Bikmak, da qui in Grecia nonposso fare molto, pero' ti ho cercato un paio di indirizzi a cui potresti chiedere se sono interessati a coinvolgersi in un progetto, tipo post laurea per studenti ect

Maniscalcia:
http://culturamascalcia.org/
http://www.maniscalchiitaliani.it/

Facolta veterinarie:
http://www.vet.unibo.it/Medicina+Veterinaria/default.htm
http://www.veterinaria.unimi.it/
https://facolta.unipg.it/veterinaria/
http://www.unito.it/unitoWAR/appmanager/facolta1/F013?_nfpb=true

Riviste:
http://www.izs.it/vet_italiana/2010/46_2/137.htm
http://www.rivistadiagraria.org/
http://www.edagricole.it/

FNOVI: http://www.fnovi.it/
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker