Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Maggio 2020 >>
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

L’annuncio della castrazione di Pedro
mari70 il 17-Mar-2012 in Generica
Oggi sono venuti a fare colazione da me alcuni amici agricoltori e piccoli allevatori di vacche e maiali. Come al solito il discorso cade sulla crisi economica, sull’imu e sul fatto che siamo tutti senza soldi. Come una scema e prima che potessi fermarmi anche se, intanto che mi uscivano le parole, sapevo che mi stavo addentrando in un discorso che mi avrebbe creato dei problemi, comincio a raccontare che questo mese per me è ancora più dura perché ho appena speso 350 euro per castrare il mio asino (non lo chiamo mai con il suo nome quando parlo con loro)……….cala immediatamente il silenzio e le facce dei miei amici mi fissano sbigottite…..qualcuno mi chiede di ripetere per essere sicuro di avere capito bene la cifra. Io comincio a giustificarmi dicendo che il costo è quello, che mi sono informata bene, che ho dovuto farlo per forza perché mi si era creata una situazione che stava degenerando e così via.
Il primo che recupera la favella mi domanda perché, al posto di castrare l’asino, non l’ho ammazzato per fare dello stracotto visto che ho anche l’agriturismo e mi converrebbe assai. Il secondo mi domanda perché, se proprio non lo volevo ammazzare, non l’ho venduto perché è assurdo spendere 350 euro per un animale che si e no li vale sul mercato. Un altro mi domanda perché ho chiamato il veterinario e non l’ho chiesto a lui di castrarmi l’asino che è capace perché castra i suoi maiali anche senza anestesia……..Per fortuna non avevo raccontato che ci avevo pensato su 3 anni, che i miei dubbi non erano dipesi dalla spesa, ma solo dal cercare di capire quale fosse la cosa migliore per Pedro e che non avevo dormito dalla preoccupazione la notte prima dell’intervento.
Io sorvolo sulla castrazione dei maiali senza anestesia perché ho paura di quello che potrei dire (gestisco un locale pubblico e cerco di mandare la gente aff…ulo il meno possibile), la butto un po’ in ridere e semplifico il tutto affermando che gli asini sono come i cani, ben sapendo che per qualcuno di loro anche il cane è un semplice accessorio utile per la caccia, che va tenuto in gabbia per il resto del tempo e che si può vendere o scambiare o liberarsene, se non è bravo, come niente fosse.
Alla fine si stancano di discutere, un po’ perché a me è difficile che manchi la favella e un po’ perché di fronte al mio lamentoso: “eh….vabbé…..ma io gli voglio bene all’asino….” sono un po’ spiazzati e non sanno più cosa dire.
Quindi faccio la mia solita figura da mezza matta che comunque mi viene sempre perdonata in primis perché sono una donna, poi perché gli sto simpatica e non si sono mai divertiti così tanto come da quando sono entrata nel loro giro di agricoli e poi perché mi hanno vista lavorare ore e ore in campagna coperta di fango e servire in tavola la sera con un bambino legato alla schiena e per questo mi rispettano come se fossi un uomo (queste ultime sono le loro parole, io rispetto chi mi rispetta …uomo o donna naturalmente).
Comunque che ci volete fare? Qua è così. Trovare raglio per me è stato come trovare un’oasi nel deserto.
Un’ultima cosa: immagino che idea possiate esservi fatti di queste persone, ma il termine “amici” non l’ho usato a caso. Loro ci sono sempre quando ho bisogno, mi prestano le attrezzature quando le mie si rompono (e capita spesso), mi vengono a trainare con il loro trattore quando il mio non parte (e capita spesso), uno di loro ha fatto le punture a un mio maiale che si era preso la polmonite quando ero incinta di 7 mesi e non ero molto agile, hanno appeso loro i miei salami in granaio quando la mia seconda bambina ha deciso di nascere un mese prima del termine proprio durante la settimana che macellavamo e poi mi hanno insegnato e mi insegnano tante e tante cose……insomma sono delle persone buone e semplici e sono sicura che mi vogliono bene senza secondi fini…. Per gli asini….è solo che qua è così e io non cerco mai di cambiare la gente (….a parte mio marito…..).

Commenti

In questo momento ci sono 15 commenti
Inserito da foxtrot il 17-Mar-2012 alle 15:03:59

Moderazioni espresse: 0
Anche qui da me la gente ci crede un po' strani, avere bestie che non"rendono" da sempre in campagna è "roba da matti".Per me è impensabile mangiare uno degli animali che allevo, è esattamente come se dovessi mangiare il mio cane o il mio gatto!Che ci siano poi persone che lo fanno è questione di altra cultura, io semplicemente non lo approvo.Come non approvo i maltrattamenti inferti agli animali, di qualsiasi razza!Dipende dalla mia coscienza, non sempre vengo capita, pace ,vorrà dire che almeno qualche animale sarà vissuto felicemente.
Inserito da lakai il 17-Mar-2012 alle 21:03:52

Moderazioni espresse: 0
Avere animali da carne e da lavoro ha sempre fatto parte della cultura/patrimonio economico familiare nel mondo agro pastorale (cioè gran parte del nostro paese) non esistevano cose superflue così come anche gli animali non dovevano essere belli ma utili, ognuno aveva uno scopo, un compito da svolgere, l’asino doveva trasportare e faticare e quando diventava troppo vecchio, ne arrivava un altro per lavorare e lui..a stufato, ma veniva fatto con semplicità senza cattiveria, la vita era dura anche per gli uomini, non potevano certo riservare coccole agli animali, non lo si faceva neanche coi figli… che mandavano a lavorare da subito. Ognuno ha una razza di animali preferita e se fossi onesto fino in fondo dovrei pensare la stessa cosa con qualsiasi tipo di carne e pesce e diventare vegetariano. Sono le contraddizioni umane…io che ho votato contro la caccia andavo a fare pesca sub (è vero che prendevo sempre poco, mi è sempre piaciuto di più gustarmi le sensazioni in quel mondo.. nell’acqua) perché privilegiare solo l’asina mentre compro carne bovina, ovina ecc? forse dovrei dare l’addio ai panini con mortadella o salame. Ogni tanto ci penso e so anche che non risolverei niente. almeno che si ammazzino animali senza farli soffrire troppo.
Inserito da Ilas il 18-Mar-2012 alle 09:03:22

Moderazioni espresse: 0
Hai ragione Mari70 gli amici sono quelli che ci sono quando hai bisogno. Anche se sono diversi da te, un pò rudi e magari anche un po'rozzi. ma forse proprio per questo l'amicizia ha valore. Troppo facile essere amico di chi è uguale a te! Vedrai che se anche per adesso sei considerata quella un "pò matta" che butta i soldi per un animale inutile, qualcuno elaborera' quello che stai facendo e magari a poco a poco iniziera' anche a guardare con più riguardo anche i loro animali. "Se lo fa la mia amica matta....."
Inserito da cacaone il 18-Mar-2012 alle 10:03:50

Moderazioni espresse: 0
c'è poco da aggiungere, voi 4 qua sopra avete già' detto tutto.
all'inizio ,nel 1994, quando sono venuto ad abitare a merlino sono passato per la stessa strada di mari.
certo che per i contadini sono un po' strano, uno che va' a passeggio con asino e cane...ma lo sono anche per i non contadini per di piu' a 105 anni...
Inserito da Mora il 18-Mar-2012 alle 17:03:13

Moderazioni espresse: 0
anche da noi è così...immaginati quando sono venuta qui in questo piccolo paese di montagna 7 anni fa, una donna che compra una piccola azienda agricola per vivere lì con i suoi asini - animali che non sono nemmeno "utili"... adesso si sono habituati alla nostra presenza...
Inserito da heidiepeter il 18-Mar-2012 alle 17:03:31

Moderazioni espresse: 0

Convengo con quello sopraccitato, Ilas ha proprio ragione, come gestiamo noi gli animali, perpetuo e sereni fa esempio.
A volte mi litigo con la gente per come trattano gli animali altre volte faccio la ramanzina e in genere nessuno mi da torto e quelli che dicono che non ho ragione poi sono ancora più gentili con me.
L'altro giorno in discussione con uno che mi disse "qui siamo in crisi e abbiamo problemi noi uomini a mangiare, dobbiamo prenderci cura degli uccellini ?" (Faceva esempio, quest'isola é famosa per l'ornitologia)
Ho risposto "Esattamente, loro non hanno colpa che noi abbiamo rovinato tutto"
Avresti dovuto vedere la sua faccia, quasi tenera…ma ha capito e tutto pensieroso se n'è andato.
Spesso faccio discorsi con la gente e parlo in plurale "noi" …in Svizzera (dove ci si impegna oggigiorno molto per il diritto degli animali) o.. noi animalisti…o che ti pare, perché penso dia più l'impressione di un altro sistema che con un "io" che pare piutosto un matto che ha idea strane.
Vale la pena con ogni singola persona a convertire e aprire la mente verso la comprensione per gli animali, quando mi dicono di "amare gli animali" io rispondo che amare non è importante, l'amore può essere anche malsano, importante é rispettare, lasciare spazio, capire e che gli animali sono creature di Dio (questa poi funziona bene, qui la gente é molto credente)
Il discorso è ancora lungo: la storia umana, i Celti , la religione, il patriarcato…
Sarà per un altra volta.
Inserito da mari70 il 18-Mar-2012 alle 23:03:32

Moderazioni espresse: 0
Ciao ragazzi, è sempre bello leggere i vostri commenti. Fox anche per me non è pensabile mangiare uno degli asini che ho allevato e nemmeno venderlo, però, come dice Lakai, faccio eccezioni e preferenze visto che tengo 4 o 5 maiali da ingrasso ogni anno e verso dicembre li faccio trasformare in salami coppe e pancette per l’agriturismo. Non è indolore, ma mi ci sono abituata e, nonostante io allevi i miei maiali con tutti i confort che gli posso offrire finché sono in vita, cerco di tenere con loro un rapporto distaccato per non stare troppo male quando se ne vanno (poi mi accerto personalmente, anche se mi costa molto, che la loro morte avvenga secondo la normativa e in modo indolore). Ciao Cacaone e Ilas, salvatrice di Toffee, ….è proprio così: la cura del microcosmo nell’attesa che si espanda o incontri altri microcosmi…la mia teoria!
Mora, 7 anni, proprio come me! Qua però ancora non si sono abituati….ancora, se capita, vengono a cercare mio marito che lavora a Bologna e non c’è mai e ci restano malissimo quando capiscono che devono per forza trattare con una donna, ….ma poi alla fine sono contenti.
Heidi, in un’altra vita mi sono occupata di comunicazione interpersonale e di gruppo in ambito lavorativo e ti volevo fare i miei complimenti per il saggio utilizzo del “noi” nelle tue discussioni con i tuoi conoscenti greci.
Ciao a tutti.
Inserito da vale il 19-Mar-2012 alle 01:03:46

Moderazioni espresse: 0
eh no, non è troppo facile avere amici che sono come te, che ti senti affini, se si parla di amici veri.
altrimenti è facile considerare amici i conoscenti e i vicini che potrebbero venirti utili con un trattore o una motosega.
in questo senso di amici ne ho davvero pochi.
rapporti di buon vicinato sì: buongiorno e buonasera.

a neanche so se mi considerano strana, non mi pongo neanche il problema. pormelo mi farebbe infilare in questioni che tengo alla larga.
Inserito da heidiepeter il 19-Mar-2012 alle 11:03:11

Moderazioni espresse: 0
Gli amici non devono essere delle fotocopie di me stessa, l'anima amica è anche misteriosa e a volte si ha qualcosa che lega con persone completamente diverse di quello che si è, che sono presenti in momenti che meno te l'aspetti.
Anche l'amicizia non è in bianco-nero.
Ho 8 amiche da anni che oramai lo resteranno per sempre, mi hanno mostrato vera amicizia nel tempo, per cio mi impegnero' per loro e sono tutte diverse tra di loro
Inserito da lakai il 22-Mar-2012 alle 05:03:43

Moderazioni espresse: 0
…non cerco mai di far cambiare la gente (a parte mio marito)….Mari.. ci credi che non capisco bene? Perche lo vuoi cambiare, ognuno ha un suo… essere, quando ti ci sei messa insieme ti piaceva così o…come si fa con le case…quando le si acquista usate…”tanto poi faccio una ristrutturazione”… Forse qualche limatina agli …spigoli … questo si …. Ma se lo cambiassi…. Forse non sarebbe più quello che ti piacque allora. Ciao
Inserito da mari70 il 22-Mar-2012 alle 22:03:20

Moderazioni espresse: 0
eheheh tranquillo lakai, era solo una battuta su una faccenda di cui spesso siamo accusate noi donne. No no me lo tengo così .....magari si una limatina ci vorrebbe (giusto perchè non gli piacciono tanto i miei asini), ma figurati che l'ho sposato neanche 2 anni fa, dopo 14 anni di prova, 2 figli, 2 mutui, prossimamente 3 (mutui non figli)....ah ormai è andata, e chi si lascia più, specialmente con questa crisi? Scherzo, noi stiamo benissimo, anche se siamo completamente diversi. Ciao
Inserito da RaffaeleM il 23-Mar-2012 alle 02:03:54

Moderazioni espresse: 0
e cosa rispondere agli amici che ti chiedono "perchè un asino?" con faccia alibità.
Inserito da heidiepeter il 23-Mar-2012 alle 08:03:33

Moderazioni espresse: 0
P.e: "è una passione che rende felice cete persone e tanti asini, non posso spiegartelo, mi dispiace, non preocuparti"
Inserito da heidiepeter il 23-Mar-2012 alle 08:03:47

Moderazioni espresse: 0
O gli fai un lungo plaidoirie o gli dici di cercare su google e altro.
Inserito da Ilas il 23-Mar-2012 alle 09:03:06

Moderazioni espresse: 0
"se fossi normale non sarei tua amica!" - io apprezzerei molto!
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker