Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di :
<< Ottobre 2020 >>
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Febbraio 2019
Gennaio 2019
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Giugno 2018
Novembre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

ciao Nerone
platero il 23-Gen-2012 in Generica
ciao Nerone. Non scrivo al tuo proprietario, ma a te.
Io non so come tu sia, quali siano i pensieri che passano nella tua mente, quali le emozioni che (ne sono certa) fanno battere il tuo cuore, quali le paure che paralizzano le tue zampe, quali le immagini che sconquassano la tua mente. Tu sei un mulo e io non so cosa prova un mulo. Ma tu mi sei sempre piaciuto e da anni seguo ciò che fai, ti guardo da lontano. Osservo il tuo comportamento e giudico, con i miei parametri umani, con le mie piccole conoscenze e con ciò che mi dice l’esperienza degli altri. Ma il mio è, e resterà, un giudizio di parte.
So (me l’hanno detto, ho sentito solo una campana, ma alla quale però credo) che hai gioito a scorrazzare per le campagne con il tuo proprietario, che l’hai diligentemente portato al lavoro, nelle mattine d’estate, aspettando con desiderio la sera per fare con lui la lunga passeggiata di ritorno, che avresti voluto non finisse mai. Ti piaceva il cielo caldo del tramonto e l’odore del mare che risaliva la valle. E a lui piaceva guardare il paesaggio, quel territorio che lui avrebbe voluto non mutasse mai, dall’alto della tua groppa e dei suoi trent’anni.Voi due state insieme già da un pò, con i vostri alti e bassi, come una coppia in bilico tra il lasciarsi e il rinnamorarsi. So che lui, dapprima sopraffatto dalla tua esuberanza, dalla tua caparbietà, aveva desistito e aveva deciso di rinunciare a te. Ma so anche che per il dispiacere (non saprei dire se più bruciante per la sconfitta o per la tua assenza) e dopo l’incontro con persone che lo hanno incoraggiato, ti ha ripreso con sé. E ha cercato, nell’onestà del suo carattere, magari sbagliando, ma volendo far bene, ha cercato di creare un’intesa con te. Le ha provate un po’ tutte (metodo Parelli, lezioni, doma western, suggerimenti dei mulattieri, …) forse anche sbagliando, in questo suo cercare “il modo” di relazionarsi con te. O forse era questo l’errore: forse non cercava un confronto con te, ma un modo per dominarti. E se con le buone non riusciva, allora provava con maniere più energiche. E certo tu non lo aiutavi. Tu lo illudevi. Tu, anche, sconvolgevi la sua mente. Tu facevi battere il suo cuore con emozioni che poi negavi e sostituivi con grandi preoccupazioni, con paure, con rischi… Ti spaventavi, così all’improvviso, per un apparente nonnulla che per te era un drago fiammeggiante, e quando avevi paura, eri tu da temere. Temere per ciò che avresti potuto fare, a te e agli altri, in quella reazione inconsulta, che il tuo proprietario non comprendeva e pertanto non sapeva controllare. Per quella tua paura che lui non sapeva scacciare e che impauriva anche lui.
Poi come per magia, i tramonti ritrovavano il proprio miele e la brezza che risaliva la valle vi riavvolgeva nel suo profumo. E un ragazzo, fiero e felice, fotografava la sua immagine a cavallo del suo mulo riflessa in una scheggia di specchio. E tale immagine è apparsa sullo schermo di pc ove altri hanno ammirato, invidiato, apprezzato quel ragazzo riflesso così orgoglioso del suo mulo. Ma poi altre immagini, altri resoconti, altri flash riferivano di scenari del tutto diversi: con la stessa onestà, persino ingenua -o forse coraggiosa- nel suo essere così sincera, il tuo proprietario raccontava le sconfitte e le amarezze, le difficoltà, le paure. Tue e sue. E le sue confessioni rimbalzavano da un pc all’altro, consentendo che si giudicassero errori e sbagli. Ma chi non commette errori o sbagli? Pochi. Come pochi sono quelli che hanno il coraggio di raccontarsi.
E quattro anni di cronaca di una vita insieme sono lì, dentro un pc, a disposizione di chi ha tempo e voglia di capire meglio. Ma capire non per giudicare: per imparare. E seguendo la trama altalenante della vostra storia forse qualcosa si può imparare.

ciao Nerone. Non scrivo al tuo proprietario, ma a te.
Il tuo prossimo proprietario magari non lo conosceremo mai, e mai più avremo notizie di te, mai sapremo quale paesaggio guarderai e quale brezza annuserai.
Per questo ho voluto scriverti. Tu sei il primo mulo che ho conosciuto così tanto, quello che ha avuto la stessa malattia del mio asino e localizzata nello stesso punto, quello che ha fatto lezioni e lezioni di addestramento col metodo Parelli (che ho scoperto con te, prima ancora che da altri), quello di cui ho sentito tanto raccontare. Tu sei il primo mulo che ho conosciuto così tanto, pur non avendo mai capito come fossi davvero.

Platero

Commenti

In questo momento ci sono 17 commenti
Inserito da heidiepeter il 23-Gen-2012 alle 18:01:05

Moderazioni espresse: 0
Bello Nerone (ho appena riguardato e sue foto) bello lo scritto
Inserito da Nerone il 23-Gen-2012 alle 19:01:25

Moderazioni espresse: 0
Grazie, platero, hai scritto una cosa veramente bella che apprezzo molto, e che mi sta facendo riflettere in questo momento tanto triste e difficile...

4 anni di vita insieme, nel bene e nel male, sono difficili da buttare via... da una parte sono consapevole che ormai il mio rapporto con nerone e' compromesso ed e' abbastanza inutile insistere, dall'altra pero' la sola idea di abbandonarlo al suo destino e trovarmi, magari tra 20 anni, a non sapere neanche se e' ancora vivo o morto, mi terrorizza...

la cosa migliore e' che finisse in mano a qualcuno qui in zona che lo tiene bene, al prato, dove posso tornare a vederlo... se trovassi una sistemazione del genere lo regalerei anche... chissenefrega dei soldi...
Inserito da cacaone il 23-Gen-2012 alle 20:01:37

Moderazioni espresse: 0
gente, la poetessa è tornata.
grazie platero
Inserito da elcholo il 23-Gen-2012 alle 22:01:01
io credo che devi fare quello che senti veramente dentro il cuore
forse il feeling é compromesso e se le paure superano di gran lunga le gioie , significa che le vostre strade devono dividersi.
Platero ha ragione quando dice che ci hai raccontato per filo e per segno la votra storia e siamo tutti sensibili alla tua scelta.
una cosa é certa, solo tu la puoi prendere una decisione che ti farà stare meglio.
Trova a Nerone una giusta sistemazione e tutto sarà piú semplice
Inserito da Demi il 23-Gen-2012 alle 22:01:10

Moderazioni espresse: 0
E' sempre difficile lasciar andare un amico... ma siamo sicuri che farai del tuo meglio per trovare a Nerone una "buona vita".
Grande Platero!
Inserito da Bamby il 24-Gen-2012 alle 10:01:44

Moderazioni espresse: 0
Noi siamo andati in crisi quando abbiamo dovuto portare Bamby in un maneggio (struttura che dista solo un kilometro da casa!). Ma... Non vederla più girare sotto la finestra, non sistemare più il giardino con lei che "pota" i nuovi fiori, non rispondere ai suoi ragli con una carezza o con una carota è stato per noi molto difficile. Un distacco doloroso anche se finalizzato a migliorare la sua riabilitazione. Cerchiamo di andare tutti i giorni ma il tempo con lei è sempre poco.
Quindi posso immaginare quella sensazione (bruttissima) di impotenza che tu, Platero, stai vivendo nei confronti di Nerone. Ma sono certa che farai la scelta giusta. Troverai una nuova casa, adatta, per Nerone. Con il passare del tempo, quando lo rivedrai, anche il tuo cuore sarà più sereno perchè ti renderai conto che Nerone starà bene.
Un abbraccio e in bocca al lupo per la ricerca della nuova casa di Nerone.
P.S.: Forse non è proprio il paragone corretto ma... vedilo come un distacco di un figlio maggiore che va via di casa per rendersi indipendente nonostante i genitori sarebbero disposti a tenerlo... tutta la vita!
Inserito da PUNDRA il 24-Gen-2012 alle 10:01:38

Moderazioni espresse: 0
E ragazzi Platero ce l' abbiamo solo noi!!! Complimenti, e a Nerone auguro ti trovare la migliore sistemazione vicino casa, e magari 1 voplta a settimana Nerona possa venirti a consegnare la legna. E' sempre difficile con qualsiasi animale che si è condiviso un periodo insieme, ma come si dice è la vita, troverete un giusta soluzione per entrambi i Nerones, coraggio!
Inserito da platero il 24-Gen-2012 alle 12:01:31

Moderazioni espresse: 0
ciao Bamby, grazie per le tue parole di incoraggiamneto, che dirotto sul nickname "Nerone". E' lui, non io (Platero) il proprietario del mulo Nerone. Io ho voluto mandare a Nerone mulo, come saluto, il mio ricordo di lui.
Inserito da Bamby il 24-Gen-2012 alle 13:01:43

Moderazioni espresse: 0
X Platero: Scusa ma sono una novella quindi non mi sono informata prima. Mi sono soffermata solo e unicamente sulla lettura del tuo scritto (non avevo letto i post ne scheda). Mi ha talmente preso che ho creduto fossi tu.
Questo raffarza la mia convinzione: Nerone è stato e sarà sempre un grande mulo perchè nonostante tutti i suoi timori, paure e problemi conseguenti ha lasciato un'impronta in cuor vostro! E sono certa che riuscirà a trovare una casa altrettanto accogliente!
Inserito da ragliaconnoi il 24-Gen-2012 alle 17:01:26

Moderazioni espresse: 0
Bello , peccato che il mulo Nerone non sappia leggere , mi piacerebbe sentire la sua opinione.
Inserito da bruno il 24-Gen-2012 alle 19:01:43

Moderazioni espresse: 0
Grande, Platero.
Nerone, hai tutta la mia comprensione. Cerca la migliore delle sistemazioni per lui e per te e, come hai già detto tu "...chissenefrega dei soldi..."io penso ci si senta un po' meno traditori.
Inserito da Mora il 24-Gen-2012 alle 20:01:02

Moderazioni espresse: 0
x platero: grazie per avere espresso in parole una cosa difficile!

x Nerone: ho guardato a lungo le tue vecchie foto, e ho provato di mettermi in contatto con il tuo mulo, a sentire le sue emozioni in ciascuna delle foto - e ho notato un cambio grande nel suo carattere dalla prima all'ultima foto. Nelle prime foto sentivo solo paura, una grandissima paura, una paura diffusa, un po di tutto. Poi venivano delle foto dove Nerone sembra rilassato, contento, fiero di portarti a fare delle passeggiate, dove sembra anche avere una buona relazione con te. Ma poi le ultime foto: un Nerone chiuso in se, con un espressione mezzo aggressiva, mezza paurosa, un Nerone che non lascia avvicinare nessuno, che rifiuta il contatto e la relazione - e questo in combinazione con la sua paura che c'è ancora, ma nascosta dietro la sua espressione di mulo fiero e inaccessibile e un po aggressivo è difficilissima - per lui e per il suo proprietario. E adesso capisco le difficoltà e spero solo che troverà qualcuno con molta esperienza, una mano ferma e un cuore che lo ama, che sa trasmettergli il sentimento di sicurezza di cui ha bisogno.
Inserito da platero il 24-Gen-2012 alle 21:01:15

Moderazioni espresse: 0
"Tu sei un mulo e io non so cosa prova un mulo.....
Ma il mio è, e resterà, un giudizio di parte."
Anch'io, Raglia, vorrei sapere la sua opinione, sapere cosa prova. Mora ci ha provato. Io non sono capace.
Inserito da platero il 24-Gen-2012 alle 22:01:02

Moderazioni espresse: 0
Ciao Mora: sono contenta che con le tue osservazioni ci hai aiutato un pò ad imparare "dalla trama altalenante di questa storia". E, indirettamente, confermi anche quanto possano essere utili le foto in molti casi.
Inserito da francescosid il 24-Gen-2012 alle 23:01:53

Moderazioni espresse: 0
sono sinceramente ammirato... Platero, Mora Vale Raglia e e tutti gli altri non voglio far torto a nessuno: nel partecipare alla storie di Bruno ( Birillo) e Nerone avete avuto una sensibilità ed una competenza così diametralmente opposta ad altre pagine di Raglio ( penso a i litigi un po' forzati) da lasciarmi sbalordito ed estasiato.
Sarà anche perchè le ho lette un pò in modo contratto perchè per ora sono potuto stare poco sul sito.
Grazie
Inserito da cacaone il 25-Gen-2012 alle 09:01:37

Moderazioni espresse: 0
fran hai visto?
bella gente qui a raglio.
Inserito da Nerone il 25-Gen-2012 alle 20:01:53

Moderazioni espresse: 0
Mora, in effetti penso che tu abbia indovinato...

La prima fase, quella del puledrone timido e pieno di paure, e' durata da quando lo ho preso nel 2008, fino all'inizio del 2009 quando avevo deciso di tenerlo...

dalla primavera 2009 e' cominciato il periodo migliore... secondo me Nerone sapeva che finalmente lo apprezzavo ed avevo intenzione di fare molte cose belle con lui... in questo periodo abbiamo fatto passeggiate indimenticabili, Nerone mi seguiva dappertutto nel campo, gli piaceva giocare con me e, qualche volta, anche prendersi le coccole...

Poi nell'autunno 2010 sono ricominciati i problemi... prima alcune inspiegabili intemperanze ogni tanto, poi a fine ottobre, il brutto episodio al campo sportivo... da li in poi problemi, problemi, sempre piu' problemi...

a Giugno 2011 per cercare di salvare la situazione lo ho portato un mese da un'addestratore molto apprezzato in zona, che aveva gia' lavorato sui muli... dopo questo addestramento e' andato benissimo per circa 2 mesi, poi e' tornato come prima, peggio di prima, molto peggio... ed ora eccoci al capolinea...

Proprio questa mattina, per combinazione del destino, stavo andando al maneggio dove ho portato Nerone, stranamente per l'orario c'era il traffico completamente bloccato, forse per un'incidente o per il blocco dei TIR... ho preso una stradina per arrivare al maneggio passando per la campagna ed evitando il traffico, ed ho incontrato una ragazza che conoscevo a malapena, in sella al suo cavallo... e mi ha chiesto "come va il mulo??" quando gli ho detto che ormai siamo alla frutta, ha risposto con un "noooo" e mi ha promesso di aiutarmi a recuperarlo... io ci spero poco... ma ci proviamo...
Se vuoi scrivere un commento sul blog devi prima fare l'autenticazione Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker