Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di : garzingo
<< Marzo 2019 >>
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Luglio 2012
Novembre 2011
Agosto 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Dicembre 2008
Giugno 2008

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Alimentazione Asini
Commenti : 26
garzingo il 05-Lug-2012 in Generica
Approfitto del blog di Icaro per metterci vicino anche questo a PROMEMORIA
L'asino per il suo fabisogno alimentare,in condizione di riposo o lavori leggeri,necessita giornalmente di 2kg.di fieno secco,duro e ruvido + 1 kg. di paglia di grano o di orzo per quintale di peso.Volendo esagerare,un paio di carote o una mela.Se ha a disposizione del pascolo libero,ridurre di metà.NON necessita di altro!!!!!!!!!!
Da EVITARE:PANE e DERIVATI,BICOTTI O DOLCI,ERBA MEDICA,MAIS,SORGO,AVENA,FRUTTA(esclusa una mela)VERDURE FRESCHE DELL'ORTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
I rischi maggiori derivanti da una errata alimentazione sono:
LA LAMINITE(non si guarisce)
OBESITA con tutto quello che comporta
NERVOSISMO ED IRRITABILITA
PROBLEMI DERMATOLOGICI
PROBLEMI DIGESTIVI specialmente diarree.

Adesso lo sapete,fate un po voi!!!!!
Aborto
Commenti : 11
garzingo il 21-Nov-2011 in Generica
Sabato notte,prima di andare a dormire,faccio un giretto nella stalla per un'ultima occhiata,dato che eravamo a -4,tutto tranquillo,stavano sonnecchiando,chi in piedi e chi sdraiate,per cui decido che è ora di andare sotto le calde coltri.
Al mattino,mi affaccio alla finastra del bagno e li vedo tutti vicino al cancello che si godono i primi raggi di sole,per cui faccio le mie cose poi vado in stalla per dare una radanata.Come apro la porta vedo al centro della stalla un corpicino strano immobile.Al primo colpo d'occhio,date le dimensioni, lo battezzo per un piccolo di capriolo,mi avvicino e realizzo che è glabro completamente.non puo essere un capriolo quindi...o noooo.ma por....o Gesù! é un feto di asinello di circa 2-3 kg.completamente formato,tranne il mantello,con accanto tutta la placenta e la paglia attorno bagnata.Non avevo mai visto un feto abortito,ma non occorre molta immaginazione per capire.Esco faccio il giro delle asine e vedo Carolina(l'asina portata a casa dal macello 2 anni fa,di 4 anni primipara,gravida di 6 mesi)tutta bagnata dietro,e anche qui capisco e associo.Non c'è molto da fare:due carezze,una carota,un pò di fieno e il veterinario.Il mio amico Vet.(diversamente giovane e di montagna,bravissimo,almeno per me,)è impegnato in una battuta al cinghiale,mi chiede come sta,se è sporca di sangue,se mangia e se si muove agilmente.Alle mie risposte:sta tranquillo,è tutto a posto,fa finta che non sia successo niente,a volte,raramente capita.Appena posso vengo a vedere.
é arrivato alle 4.La guarda,le guarda la pupilla con la pila,misura la temperatura,lavaggio vaginale interno-esterno con soluzione disinfettante,una pacca sul culo:tutto a posto,fa finta che non sia successo niente,a volte capita.Sono animali forti,non si ammalano praticamente mai,ma se succede,di solito..........è l'ultima malattia!
A me però rimangono delle perplessità e quindi chiedo se per caso è successo anche a qualcuno di voi.Se per caso sapete il perchè può succedere.e la sera prima avrei dovuto notare qualche cosa?e a lasciarla nel branco col maschio c'è qualche rischio? e la prossima volta può succedere di nuovo?
Ferie.
Commenti : 3
garzingo il 05-Ago-2011 in Generica
A chi arriva,a chi parte e a chi resta,BUONE E RILASSANTI FERIE a tutti quelli che hanno da 2 gambe in su! ! ! ! !
Allarme produzione asini
Commenti : 30
garzingo il 10-Giu-2010 in Generica
Già da diversi mesi si è avvertito un rallentamento nella richiesta di asini da affezione o da produzione latte.L'avevo inteso come una saturazione del mercato data dall'onda emotiva che si era creata in questi ultimi anni,quindi pensavo ad una situazione stabilizzata.
Ieri dopo alcuni mesi ho incontrato il gestore del macello,dopo un po di chiacchiere mi ha aggiornato sulla situazione di mercato.La cosa sta diventando grave,ci sono in giro molti amanti degli asini pentiti, che stanno cercando di disfarsi dei loro animali,non siamo ancora all'abbandono,ma alla disperata ricerca di qualcuno che se ne prenda carico perchè è finito l'entusiamo del giochino nuovo.
Alcuni allevatori so che quest'anno hanno sospeso gli acoppiamenti, vista l'incertezza di poter sistemare degnamente i nuovi nati.
Da parte mia,per quello che può valere,un invito a seguire questo esempio,rallentare o sospendere le riproduzioni per non essere poi costretti ad alimentare i macelli.
Un invito a tutte quelle associazioni e faccendieri che hanno contribuito alla cosiddetta salvaguardia della specie,gonfiando il pallone sino a questo punto,affinchè si facciano vivi ed inizino a farsi carico di tutti quegli animali che hanno piazzato a destra e a manca,senza curarsi minimamente delle prospettive che questi asini avrebbero potuto avere.
Gli animali sono tutti uguali per gli amanti degli animali?
Commenti : 13
garzingo il 31-Mag-2010 in Generica
30 maggio,ore 15,30
Sono venute 2 famiglie con 5 bambini di età variabile a vedere gli asinelli.Un attimo di convenevoli poi una madre si è dilungata sulle virtu e pregi del loro cane(coker)che i suoi figli coccolano e strapazzano in tutti modi(come fanno i bambini)senza che questo mai reagisca. Bene,dico io!
Intanto i bambini prendono un attimo di confidenza con gli asini e cominciano a toccarli.Pino,per qualche suo motivo si allontana un attimo,si da una bella rotolata nella polvare e poi torna.Una bambina gli si avvicina e lo abbraccia al collo"Lascialo subito e vatti a lavare,non vedi che è tutto sporco e pieno di batteri!!!!!!!"gli urla la madre........
15 minuti ed ero solo a godermi i miei asini!
il pallone si sta sgonfiando?
Commenti : 23
garzingo il 11-Mar-2010 in Generica
Riporto qui un paragrafo che era nelle news di raglio.com circa il rendiconto della manifestazione di Godega dell'11/o3/2010:
"qualche patologia può essere curata, o alleviata, con questa particolare branca della pet-therapy, l’onoterapia, appunto. Lino Cavedon, psicologo dell’Ulss 4 Alto Vicentino e responsabile dell’équipe che segue il centro di referenza nazionale di pet therapy, ha spiegato che non manca molto al giorno in cui il medico di famiglia potrà prescrivere nella ricetta medica un ciclo di sedute con gli asini. «Stiamo raccogliendo evidenze mediche - dice - che dimostrino l’efficacia delle terapie."
Come sarebbe a dire quest'ultima frase?Che è ancora tutto campato in aria è che l'efficacia della pet-therapy è ancora da dimostrare scientificamente????? E allora tutti i corsi,corsini corsetti,pagati profumatamente da chi li ha frequentati,e che hanno rilasciato attestati,diplomi e fogli di carta vari vorreste forse dirmi che sono delle bufale?????? Va a finire che dopo i flop dell'oro bianco(latte di asina)anche la miracolosa terapia con gli asini è sulla stessa strada??? Va a finire che il pallone si è proprio bucato?????
VERGOGNA ! ! !
Commenti : 6
garzingo il 25-Set-2009 in Generica
iL 12 SETTEMBRE è stata la ricorrenza di S.GUIDO ,eletto a PATRONO degli Asini e degli asinari,dici te che su quasi 900 iscritti ci sia stato uno che si sia ricordato!!!!E poi dopo poi c'è tanta gente la quale si lamenta che il proprio Asino fa i capricci,non da retta o è svogliato.Ma per forza,se non avete neppure questa sensibilità nei loro confronti!!!! Per rimediare almeno in parte propongo di regalargli almeno 1 Kg. di carote al giorno per una settimana!!!
CAPOOOOO! Per punizione(anche per te)propongo di chiudere il Bar alle ore 20 per almeno 2 giorni! é il minimo che puoi fare di fronte a tanta sbadataggine.....
Anomalie
Commenti : 34
garzingo il 03-Ago-2009 in Generica
Visto che siamo su discorsi di comportamanti anomali vorrei un parere sul comportamento di Pino,stallone di 13 anni.
Tutto è iniziato a febbraio quando è morta Lady,il capobranco,a cui tutti,maschi e femmine ubbidivano.
Dopo una decina di giorni ha iniziato a tormentare Berto,puledrino di 12 mesi,prendendolo a calci e morsi cattivi,non per incutere rispetto,ma con l'intenzione di fare male:morsi nel collo con asportazione della pelle e di un po di carne,morsi sul costato,anche li con buchi.Ho messo Berto in un recinto a parte,medicato e curato e tutto è finito bene.Domanda:perchè se l'è presa col puledrino,non ancora adulto dato che in tanti anni che Pino è con me l'ho sempre lasciato in mezzo al branco con le femmine e i piccoli,anche appena nati,e non aveva mai dato segni di intolleranza?Che sia stata la mancanza di un capobranco a cui ubbidiva e non gli consentiva certi atteggiamenti?
Il lunedi di Pasqua stavo spazzolando una femmina in calore,cosa normalissima,è arrivato al galoppo e mi ha mollato una doppietta ,fortunatamente a vuoto,d'istinto gli ho mollato un calcione nel sedere,a segno,e per un mese non si è più avvicinato.Questo posso capirlo:gelosia!
Sabato ha aggredito Ginevra,una puledrina di un anno,figlia di Lady che dopo la morte della madre si era attaccata a Pino e lo seguiva come un'ombra senza che Pino desse il minimo segno di insoffernza.Poi sabato stessa modalità che con Berto,e io ero lontano,quindi escluderei la gelosia.Morsi nel collo cattivi,per fare male,asportazione di un pezzo di pelle di circa 15 cm.e vari morsi sul costato,anche li con buchi.Che cosa può essere successo a Pino a livello mentale.La Ginevra è piccolina,13 mesi,quindi non ha ancora avuto il primo calore;dominanza?Potrei capirlo per Berto che era un maschietto,ma la Ginevra,femmina?
Non so cosa pensare,o meglio un mucchio di supposizioni mi girano per la testa,ma non ce n'è una chiara.
Sino a febbraio,quando c'era la Lady a fare da capobranco non c'era mai,mai,stato un incidente e Pino più che un asino sembrava un cagnolino tanto era docile e affettuoso.Adesso il capobranco è lui perchè non ho femmine anziane e neppure forse di carattere forte.Mi viene da pensare che non sia adatto per quel ruolo per cui cerca di imporsi con la forza bruta.
Poi mi viene da pensare che possa essere un problema di età,che il suo cervello ogni tanto venga sopraffatto dagli ormoni o dal testosterone per cui non riesce a controllarsi,nel qual caso il problema aumenta con l'aumentare dell'età?
Cosa ne pensate voi Asinari?Meglio liberarsene e darlo a qualcuno che non abbia femmine? O a qualcuno che invece lo mette assieme a degli altri maschi allo stesso livello? Castrarlo a questa età può avere senso?Altro dubbio:un capobranco femmina può avere tanta influenza anche sui maschi di una certa età? In natura i maschi ad un certo punto vengono allontanati dal branco e soppiantati da quelli più giovani,che sia arrivato a fine carriera per motivi biologici?
Scusate non ho detto che gli asini li tengo allo stato semibrado.
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker