Raglio
La community dedicata agli Asini

BLOG
di : seresere
<< Settembre 2019 >>
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30

Categorie

Generica
Viaggi
Trekking

Archivio

Dicembre 2011
Settembre 2011
Agosto 2010
Agosto 2009

BLOG
POST DEL BLOG

Vorrei vedere il blog di :

Ernestino news
Commenti : 4
seresere il 03-Dic-2011 in Generica
Ciao ragazzi, siamo un po' spariti ma abbiamo una valida giustificazione...la nostra famiglia si sta allargando, abbiamo scoperto di aspettare...non uno, non due, ma tre gemelli!!! Detto questo, vi vogliamo aggiornare sullo stato di salute di Ernestino. Allora, a fine ottobre abbiamo fatto una radiografia di controllo che purtroppo ci ha detto che l'osso non era colato per niente..immaginatevi lo sgomento..quindi il piccolino ha ancora il gesso. Ieri nuova radiografia un po' piu' incoraggiante, grazie anche a tutta la "riabilitazione" che pazientemente noi ed Ernesto ogni giorno facciamo. Mercoledì il veterinario toglierà il gesso e valuterà il da farsi..Speriamo bene, non vediamo l'ora di poterlo rimettere insieme agli altri! Quando nasceranno i nostri figli ognuno avrà il suo asino, non lo sanno ancora ma sono già tanto fortunati! Un abbraccio a tutti
Frattura dello stinco
Commenti : 33
seresere il 12-Set-2011 in Generica
Ho bisogno di un po' del vostro sostegno. Stamani come ogni mattina siamo andati a dar "colazione" ai nostri asinelli. Dino, Mimi ed Atruro erano lì, Ernesto? Mah, sarà in fondo al recinto, capita a volte che qualcuno non si presenta subito. Poi tardava troppo, impossibile, la mattina se tardi 10 minuti si fanno sentire, ragliano come matti e nel giro di 5 minuti sono tutti lì in fila che aspettano! Poi la triste scoperta, Ernesto, sempre lui povero piccolino che ne ha già passate tante, era in fondo al recinto, sdraiato, con una guancia gonfissima e non si alzava. Panico. Tocchiamo le zampe davanti, tutto a posto, poi quelle dietro. Zampa destra rotta. Vi lascio immaginare. Scoppio a piangere perchè temo il peggio. Chiamiamo il veterinario arriva dopo mezz'ora, il tempo di raggiungere la nostra città. Frattura dello stinco. Fasciatura con un tutore. Basterà un gesso o andrà operato? Oppure? No, non ci vogliamo nemmeno pensare. Lui ci rassicura un po' ma è ci dice anche a cosa possiamo andare incontro. Ci dice che dalla sua Ernesto ha che è un asino piccolo e quindi leggero e che è molto giovane, ha compiuto da poco due anni, un po' ci lascia sperare. Domani mattina alle sette faremo la radiografia per sapere come muoverci. Abbiamo allestito una specie di casetta per la notte con un recinto molto piccolo, si deve muovere il meno possibile.Lui sta in piedi, non appoggia la zampina, mangia si fa fare mille coccole, quelle di ogni giorno,ma oggi si salta quasi del tutto il lavoro quindi si prende mille coccole, stiamo lì, lo rassicuriamo che domattina torna il dottore. Voi mi potete capire. Cosà sarà successo, mi domando. Lui e Arturo che ha sei mesi corrono come matti saltano che sembreno caprette, li accarezzo, sono tutti sudati, gli dico di smettere, mi preoccupo perche vedo quelle gambette così sottili. Ovvio che non mi ascoltano, sono come due adolescenti pieni di energie da sprigionare. Cosa sarà successo ieri notte? Non ci diamo pace. Un buco nel terreno che non abbiamo visto e ci ha infilato la zampa dentro? E quel gonfio sulla guancia? Domattina capiremo cosa fare. Vi scrivo perchè mi mandiate un po' di energie positive..
vi presento Ernesto
Commenti : 16
seresere il 16-Ago-2009 in Generica
ciao a tutti! non stavo nella pelle di farvi conoscere il nuovo arrivato a casa nostra, ma non potevo farlo perchè il piccolino nei primi giorni di vita se la è vista davvero brutta e il veterinario piu' volte mi ha detto che non sarebbe sopravvissuto.. Ernesto è nato il 25 luglio, due mesi prima di quello che avevamo previsto. In realtà non è nato prematuro, semplicemente Mimi è rimasta incinta a soli sei mesi e quando la abbiamo presa a maggio l'allevatrice prevedeva che il piccolo sarebbe nato a fine estate. fatto sta che il piccino era uno scheletro con un enorme testa, non riusciva a stare in piedi e quindi nemmeno a mangiare dalla mamma, è stato prima intubato e poi ha preso il latte dal biberon, che io e Andrea mungevamo ogni ora e mezzo giorno e notte. questo per cinque giorni, poi finalmente si è fatto un pochino piu' forte ed ha iniziato ad attaccarsi alla mamma. E' stata un'emozione indescrivibile. Ora è un asinello in miniatura molto vivace. Ce l'abbiamo fatta!!! sono la felicità fatta persona
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker