Raglio
La community dedicata agli Asini


Forum

Parliamo di ..................

Domande generiche su come gestire un asino, consigli e informazioni
Forum inserito il : 23-06-2006 alle 15:11:15

Quesito burocratico

AutoreMessaggio
nicoconte
Gruppo: normal
Città: Padova
Provincia: PADOVA
Messaggi:2


Messaggio privato
Postato il : 06-08-2018 alle 23:06:27
Quesito burocratico
Ciao a tutti e complimenti per il forum! Davvero pieno di utili consigli.
Vi scrivo per avere un vostro consiglio. Dopo aver fatto 10 giorni di vacanza su una malga dove doveva accudire 10 asinelli assieme ad altri coetanei, mio figlio mi ha convinto a comprare una coppia di questi splendidi animali. Premetto che ho già una trentina tra galline, oche anatre, quindi so cosa vuol dire accudirli ma soprattutto ci tengo molto a trattarli con amore, infatti hanno un recinto completamente chiuso e coperto con porta automatica per proteggerli da volpi ed altri predatori..porta che si apre al mattino e si chiude da sola all’imbrunire direi più una villa che un recinto per animali..:-)
..e quando escono dal recinto, sono liberi su un campo erboso recintato con rete e siepe oltre ad un piccolo laghetto per rinfrescare l’estate :-)
Arrivo alla mia domanda..su questo campo (5.000 mq.) lascerò liberi anche i due asinelli che troveranno riparo in una casetta in legno di12 mq. con mangiatoia, acqua fresca luce..tutto insomma..l’allevatore mi ha detto di sentire l’asl per il numero di stalla..l’ho chiamato ma mi ha detto che per avere il numero di stalla vuole il nulla osta del comune il quale mi autorizza a tenere gli asini..ho sentito il comune il quale mi ha detto che devo fare una scia e presentare la richiesta per fare un riparo di 15mq. con l’edilizia libera (parlavano di articolo 38)..ora quello che voglio capire, e’ corretto quello che mi dicono di fare? Gli asini li ho già presi ma sono dall’allevatore perche’ ho un vicino simpaticissimo (ha un asino anche lui) che giusto per divertimento non vorrei mai mi mandasse qualche controllo..però vedo che parlate sempre di autorizzazione dell’asl, non si parla mai di autorizzazione comunale ma allo stesso tempo il veterinario mi dice che senza autorizzazione non mi da il nr di stalla..e’ giusto? o posso appellarmi a qualche regolamento/legge? Ora ho illuso mio figlio che se li sogna di notte, ma se seguo l’iter che mi hanno imposto, se tutto va bene se ne riparla tra due mesi..eventualmente potrei intanto fare qualche documento dichiarando che li sto momentaneamente accudendo per qualche amico? Magari facendo riferimento al nr di stalla dell’allevatore? Cosa ne dite? Grazie in anticipo!
milk
Nome: pier luigi
Cognome: maini
Gruppo: normal
Messaggi:604


Messaggio privato
Postato il : 08-08-2018 alle 09:12:45

Devi fare quello che dice il comune,E la burocrazia.


Moderazioni espresse: 0
garzingo
Gruppo: normal
Città: palazzuolo sul senio
Provincia: FIRENZE

Messaggi:968


Messaggio privato
Postato il : 08-08-2018 alle 22:14:44

Lex,dura lex,sed lex! dicevano i romani,è il modo più semplice per aggirare gli ostacoli.


Moderazioni espresse: 0
Se vuoi scrivere un argomento devi prima fare l'autenticazione
Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker