Raglio
La community dedicata agli Asini


Forum

Lo sapevate che ..............

Fai una domanda e avrai una risposta
Forum inserito il : 01-08-2006 alle 11:15:44

IL PASCOLO

AutoreMessaggio
ky
Gruppo: normal
Città: CASTIGLIONE DEI PEPOLI
Provincia: BOLOGNA
Messaggi:8


Messaggio privato
Postato il : 18-07-2013 alle 11:12:43
IL PASCOLO
il mio asino di un anno è tutto il giorno al pascolo, mi chiedo se non sia troppo lasciarla mangiare tante ore, so che per i cavalli può essere pericoloso per la laminite o per le coliche se eccedono nel mangiare... soprattutto erba fresca. Per i somari è la stessa cosa? Per quanto riguarda il resto dell'alimentazione ho già capito cosa è meglio evitare di fare o meno, ma sul pascolo ho dei dubbi.
grazie
heidiepeter
Gruppo: normal
Città: Lesvos Grecia
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2974


Messaggio privato
Postato il : 18-07-2013 alle 13:51:29

Caro Kappa Ypsilon, dipende dalla ricchezza del pascolo, i miei pascoloano tutto il giorno ma qui ha piouto due volte si e no negli ultimi tre mesi e l'erba non è ricca, poco verde, ideale.
Invece per gli asini non va bene un pascolo troppo ricco, dovresti lasciarli un po di ore al giorno e alterare con un luogo pio povero di cibo.
La digestione dei cavalli è molto differente.
Ti allego una traduzione dal libro del Donkeysanctuary sulla digestione dll'asino e guarda qui

http://www.raglio.com/forum/index.php?var=posts&topic_id=2871&categorie_id=5

Essendo l'asino è un animale del deserto sa nutrirsi con poco cibo con qui riesce lo stesso ad tenere un ottima prestazione fisica. Il suo sistema digestivo è estremamente efficiente in grado di valorizzare e assimilare il cibo al massimo, anche se povero di sostanza.

La digestione viene attivata solo dopo una buona masticazione.
Ogni chilogrammo di fieno viene masticato 2'000 volte in ordine di ridurre il foraggio in frammenti di ca. 1.6 mm; ciò permette all'asino uno sfruttamento di massima efficienza.
Alimenti più ricchi richiedono meno masticazione, 1000 a 1500; alimenti più poveri come paglia, richiedono più masticazioni, 2.500+.

L'intestino è lungo 24 metri con una capacità massima di 160 litri
Il cibo ingerito parte dalla bocca passando dal esofago allo stomaco va all'intestino tenue (9% ) all'intestino cieco (30%), al colon (38%) all'intestino retto (7%), per evacuare in feci dopo 24 a 35 ore.

In liberà assoluta, (da selvaggio) l'asino passa quasi tutte le ore del giorno e qualche ora notturne (14 a 16 ore) in ricerca di cibo.
Essendo molto selettivi in condizioni di un luogo da habitat naturale, dedicano molto tempo alla scelta dei bocconcini prelibati prima di rassegnarsi a mangiare il meno raffinato.

In cura domestica è difficile mantenere lo stato naturale, anche per il fatto che il cibo è genelmente di alta qualità.
Per l'asinaro è quasi una sfida provvedere all'asino abbastanza cibo da mantenersi occupato con la sua attività preferita (mangiare) senza diventare obeso, che lo metterebbe a rischio di sviluppare seri e spesso fatali malattie com iperlipaemia e laminite






Moderazioni espresse: 0
Mora
Gruppo: normal
Città: Says (Grigioni/ Svizzera)
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2213


Messaggio privato
Postato il : 18-07-2013 alle 22:01:23

ciao ky, se hai avuto cavalli, le cose basiche le sai bene. Quello che forse devi ancora imparare sono le differenze fra asini e cavalli. L'asino è piu frugale nella sua alimentazione, ma in certe cose anche meno delicato del cavallo. Il pericolo di laminite esiste ugualmente per asini e cavalli - forse si potrebbe comparare l'asino un po con le razze robuste di cavalli come per esempio gli avellinesi. NON bisogna dare cereali (io li do solo quando faccio un trekking impegnativo), solo fieno, paglia e erba. Se il pascolo non è troppo ricco (attenzione all'erba medica!) e se in primavera lo habitui lentamente all'erba fresca (limitando il pascolo per un certo tempo), dopo l'asino puo stare al pascolo tutto l'estate senza problemi - l'unico problema è che ingrassano troppo. Ma questo si puo correggere in inverno, mettendoli un po a dieta.
Le coliche esistono, ma sono rari i casi di coliche di asini - in questo gli asini sono meno delicati.


Moderazioni espresse: 0
ky
Gruppo: normal
Città: CASTIGLIONE DEI PEPOLI
Provincia: BOLOGNA
Messaggi:8


Messaggio privato
Postato il : 18-07-2013 alle 22:55:45

credo proprio che da domani la metterò al pascolo per meno ore......per essere un piccolo somaro mangia un pò troppo mi pare......qua è piovuto e c'è erba in abbondanza, ma la paglia è necessaria per forza? il fieno glielo dò quando la metto a letto la sera, qualche carota...poche..ieri gli ho dato un pugno di crusca bagnata per distrarla altrimenti quando vado via in macchina mi segue ed esce dal cancello. Magari d'inverno quando fa molto freddo un pò di orzo o avena ? Ai miei cavalli d'inverno facevo il pastone cotto con semi di lino crusca e orzo ai somari fa bene in piccole quantità o è meglio di no!? grazie a tutti. katia


Moderazioni espresse: 0
Mora
Gruppo: normal
Città: Says (Grigioni/ Svizzera)
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2213


Messaggio privato
Postato il : 19-07-2013 alle 21:47:09

I miei asini da metà maggio a fine settembre stanno giorno e notte sempre al pascolo, senza fieno, dopo 2-3 settimane con pascolo limitato e fieno in primavera. Quello che hanno sempre a disposizione è un blocco di sale e minerali. In inverno do fieno, e nient'altro. C'è gente che da anche paglia, io no. Penso che dipende un po del tipo di fieno che hai - se hai un fieno con molta fibra e non troppo ricco, la paglia non è necessaria. Se hai un fieno piuttosto ricco invece penso che sia meglio mescolarla con paglia. NON dare cereali, solo se l'asino lavora, o se una fattrice che allatta è un po troppo magra.


Moderazioni espresse: 0
cala
Gruppo: normal
Città: bevagna
Provincia: PERUGIA
Messaggi:34


Messaggio privato
Postato il : 22-03-2019 alle 13:07:25

ciao a tutti, riprendo il post perché l'argomento mi interessa.
volevo però prima dire che sono circa tre anni che vi seguo, da quando ho deciso di prendere due asini da tenere nel mio uliveto, anche se ero completamente a digiuno, non avendo mai avuto animali oltre a cani e gatti, e devo dire che mi sono trovato subito bene coi miei due bellissimi somarelli anche grazie ai vostri consigli.
e ora vengo alla domanda:
ora che è incominciata la primavera noto che nel campo l'erba non cresce come nei campi confinanti. loro continuano a mangiare fieno ma immagino non disdegnino l'erba fresca mano a mano che spunta, che quindi non riesce a crescere. quindi ho pensato se sia meglio chiuderne metà ( su 6000mq pensavo di farne due da 3000 ) per circa 15 giorni per facilitare la ricrescita dell'erba e poi invertirli e così sino all'inizio dell'estate.
il dubbio è che così facendo abbiano più erba fresca da mangiare ( e quindi più rischi per laminite ) rispetto ai due anni scorsi in cui invece li lasciavo a campo aperto e l'erba non cresceva ami abbastanza, quindi mangiavano sempre in buona parte fieno.
cosa mi consigliate? ci provo?

mi ricordo che quando li presi avevo l'erba alta e loro fino a settembre mangiarono solo quella finché non finì tutta, fecero un gran bel lavoro, e solo a fine settembre gli misi il fieno. non successe nulla ma man mano che ho imparato a conoscere le loro esigenze ho l'impressione di avergli fatto correre dei seri pericoli...


Moderazioni espresse: 0
milk
Nome: pier luigi
Cognome: maini
Gruppo: normal
Messaggi:615


Messaggio privato
Postato il : 25-03-2019 alle 09:29:50

Se e' erba di prato stabile ( erba comune) non rischi nulla.Quello e' il loro pasto da sempre,altrimenti cosa mangiano.Per me fai bene a rinchiudine una parte cosi' quando sverminerai li metterai nel campo non ancora inMifettato dai vermi.Se continuano a mangiare l'erba dove defecano si mangiano i vermi appena defecati. Mi sembra chiaro.E non passare da una alimentazione ad un altra in modo brusco. un po' fieno x poi passare all' erba e al contrio in settembre.


Moderazioni espresse: 0
heidiepeter
Gruppo: normal
Città: Lesvos Grecia
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2974


Messaggio privato
Postato il : 25-03-2019 alle 13:25:13

Hallo, suddividere i prati è meglio, puoi anche farlo col recinto elettrico e spostarlo a poco a poco che loro avanzano.
L'erba che cresce fresca e giovane non gli fa molto bene, ma anch'io gli lascio brucare che ora in inverno in Grecia erba fresca ce n'è (in estate è tutto secco)
pero' gli do 3 volte al giorno 1 Kg fieno e la sera 2 Kg (per 6 asini di cui 2 vecchietti hanno aggiunta di cereali) è meglio che abbiano sempre un po di erba secca.
Troppa erba fresca non gli fa bene per via della fotosintesi che produce glucosio.
Non devi mai cambiare l'alimento repentinamente, come giusto dice Milk, anche quando vanno al pascolo i primi giorni lascia solo mezz'ora, poi un ora poi un paio d'ore.

L'igene della stalla e del pascolo sono molo importanti, appunto per i vermi, io pulisco tutti i giorni


Moderazioni espresse: 0
cala
Gruppo: normal
Città: bevagna
Provincia: PERUGIA
Messaggi:34


Messaggio privato
Postato il : 28-03-2019 alle 15:49:54

grazie a entrambi, domani comincio a dividere in due il campo, userò il recinto elettrico così mi facilito il compito per quando devo invertire il pascolo.

mi preoccupa un pò il discorso che avete fatto sui vermi, io ogni anno li svermino ma non mi sono mai posto il problema nè dell'erba che cresce dove fanno le feci nè della pulizia frequente della stalla.
per l'erba, forse perché non li ho mai visti mangiarla nei punti dove si accumulano le feci ( forse preferiscono il fieno che hanno sempre a disposizione quando non c'è l'erba fresca buona ),
per la pulizia della stalla, confesso che praticamente la pulisco 3-4 volte l'anno, cioè all'incirca a novembre, gennaio, marzo e maggio, poi l'estate niente sino all'autunno. la pulizia che intendo io consiste nel togliergli tutta la paglia vecchia, che vi assicuro rimane nonostante il tempo, sempre molto ben asciutta e pulita e sostituirla con della nuova.
solo quando piove per molto tempo a lungo, e loro quindi stazionano dentro facendoci anche i bisogni, allora mi tocca spesso togliere la parte di paglia più superficiale e sostituirla, ma niente di più. fino ad ora non ha mai avuto problemi e vi assicuro che ci stanno volentieri.
secondo voi rischiano di ammalarsi se continuo così?


Moderazioni espresse: 0
heidiepeter
Gruppo: normal
Città: Lesvos Grecia
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2974


Messaggio privato
Postato il : 03-04-2019 alle 11:50:00

Cara Cala, l'igene della stalla e del pascolo sono molto importanti, io pulisco tutti i giorni , anche per evitare che si accumulano e il lavoro diventi troppo, pure dalle feci dei cani pulisco che metto a parte e brucio di tanto in tanto (qui in Grecia la situazione coi cani è com'è, al momento ne ho 13).
Se vivi vicino al mare ti consiglio di usare le alghe marine in stalla dove urinano, assorbono bene, hanno un azione disinfettante e la stalla riceve un odore di mare che copre quella intensa dell' urina.
In stalla ho due parti il pavimento in cemento urinano negli stessi punti dove ho fatto un luogo di alghe e aggiungo la paglia che avanza,( preferisco il fieno perche lo mangiano tutto)
Le feci e peggio ancora l'urina sono nocivi per gli zoccoli.
Ti auguro un buon lavorare


Moderazioni espresse: 0
milk
Nome: pier luigi
Cognome: maini
Gruppo: normal
Messaggi:615


Messaggio privato
Postato il : 10-04-2019 alle 15:08:32

Dobbiamo fare una precisazione:l'erba di prato e' si l'il loro alimento base come vuole la natura a condizione che siano animali bradi,loro sanno cosa mangiare e cosa e quando e come farlo.Ma animali che vivono la gran parte del tempo in box e' deleterio anche con l' erba che spunta un queste settimane . Meglio allora dare poca una sforcata e nn di sera.


Moderazioni espresse: 0
cala
Gruppo: normal
Città: bevagna
Provincia: PERUGIA
Messaggi:34


Messaggio privato
Postato il : 18-04-2019 alle 16:47:37

Volevo tranquillizzare gli amici del forum che i miei due somarelli non fanno quasi mai feci e pipì nella stalla perché amano stare liberi al pascolo anche di notte o al massimo dentro il fienile, anch'esso coperto. solo quando piove a lungo, come dicevo sopra, rimangono al coperto nella stalla e allora gli levo la parte più superficiale di paglia sporca di pipi e di cacchina


Moderazioni espresse: 0
Se vuoi scrivere un argomento devi prima fare l'autenticazione
Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker