Raglio
La community dedicata agli Asini


Forum

Parliamo di ..................

Domande generiche su come gestire un asino, consigli e informazioni
Forum inserito il : 23-06-2006 alle 15:11:15

Asini e gelo.

AutoreMessaggio
ragliaconnoi
Gruppo: normal
Città: Bologna
Provincia: BOLOGNA

Messaggi:2732


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 10:11:33
Asini e gelo.
Mi permetto di trasferire qui questo commento di Haidiepeter apparso su un blog ieri...

" In quanto al abituarsi a vivere a sotto zero, perché i vostri hanno il riscaldamento, gli mettete la felpa e i moonboots ? "

..e vorrei aprire un argomento spero interessante.

Mi è capitato questa settimana , ma era già successo , che gli asini , stando nel loro recinto reso molto fangoso dalle frequenti pioggie , non bevessero , l'acqua nel loro secchio non calava e io non li vedevo mai bere.
Ora la pioggia si è trqasformata in neve e le temperature si sono abbassate notevolmente e gli asini se ne stavano fermi sotto il loro ricovero abituale.
Non mi piace vederli così e allora li ho presi e messi nei loro box dentro la stalla con paglia asciutta , tenendo però le finestre a sud aperte.
Appena entrati si sono letteralmente tracannati un secchio d'acqua a testa.
Come si spiega sto fatto ? Perchè non bevevano ? L'acqua non era ovviamente gelata ma era comunque molto fredda.
Oppure non bevevano perchè per arrivare all'abbeveratoio dovevano attraversare pochi metri di fango quasi paludoso?
Qualcuno ha scritto che "gli asini sono abituati al gelo" (parlo di 8\10 gradi sotto).Sono abituati o si devono per forza abituare ?


jolly
Gruppo: normal
Città: Auronzo di Cadore
Provincia: BELLUNO

Messaggi:19


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 11:17:43

Beh, viste le temperature che abbiamo qui, mi permetto di parlare.

In questo ultimo periodo (dall'inizio di dicembre) abbiamo temperature che variano dai -6 ai -10/11 (ieri mattina +16,5!). Sia di giorno che di notte. Prima si aggiravano intorno allo 0 termico.
Fango ovviamente non ce n'è più.
Il loro ricovero è chiuso su 3 lati e mezzo (su quella metà abbiamo messo una tettoia).
Hanno acqua (se si ghiaccia tolgo il ghiaccio e poi riempi di nuovo).
Fieno 3 volte al giorno.
Zoccoli perfetti.
Il pelo ha cominciato ad allungarsi da metà settembre ed ora sembrano delle "pecore".
Una volta i "vecchi", appena incominciava a far freddo, chiudevano tutti gli animali nelle stalle (che fossero cavalli, mucche, capre o asini) e "non riaprivano" fino a primavera.
Il pelo non cresceva ma i germi prolificavano.
Noi abbiamo "abituato" i nostri animali (asini e cavalli, ma anche conigli e galline) alle temperature rigide.
Come?
Niente sbalzi di temperature e uscite (gli asini già possono decidere se stare sotto il riparo o nel recinto).
Stalla dei cavalli "arieggiata" tutto il giorno.
Sono tutti sani. ^_^
Ragliaconnoi probabilmente i tuoi non bevevano per non andare nel fango ^_^


Moderazioni espresse: 0
garzingo
Gruppo: normal
Città: palazzuolo sul senio
Provincia: FIRENZE

Messaggi:999


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 11:36:46

Penso che il problema sia più il fango che il freddo.Nel pascolo c'è una piccola zona che in certe condizioni diventa fangosa,ho notato che ci girano attorno finchè non si asciuga.Circa la quantità di acqua che bevono ho pure notato che col freddo bevono meno,pur mangiando esclusivamente fieno secco,mi viene da pensare che sia dovuto al fatto che col freddo traspirano(sudano) meno per cui hanno minore necessità di bere.Ma il fatto che non bevano niente non l'ho mai notato,darei la colpa più al fango che al freddo.
"gli asini sono abituati al gelo" parlo sempre di quello che vedo:sino a -5° vanno dentro e fuori dalla stalla con abbastanza indifferenza,oltre se ne stanno in stalla e se li chiamo fuori mi rispondono:vieni te!!!!!!!!!!


Moderazioni espresse: 0
ragliaconnoi
Gruppo: normal
Città: Bologna
Provincia: BOLOGNA

Messaggi:2732


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 11:40:44

Non ho capito se il più + 16,5 è un errore , perchè se fosse -16,5 mi sembra tanto freddo.
La mia tettoia si intravade nelle foto , è coibentata con pannelli Marcegaglia e loro ci stanno sotto quasi tutto il giorno soprattutto se nevica o piove , quindi tra star fermi lì e stare nei box vedo meglio la seconda.
Più pulizia , acqua non gelata e comunque temperature fredde ma accettabili soprattutto la notte , anche se l'anno scorso l'acqua ghiacciava anche dentro la stalla.
Se non avessi la stalla avrei fatto un ricovero chiudibile per la notte.
Ora sono dentro , se spuntasse il sole vanno fuori a far due passi , quello che mi preoccupa sono le temperature notturne delle quali noi non sempre ci rendiamo conto.


Moderazioni espresse: 0
TEO
Gruppo: normal
Città: VIGOLZONE
Provincia: PIACENZA

Messaggi:306


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 11:40:56

Credo che a loro non piaccia l'acqua fredda. Quando al mattino porto un mezzo canestro di acqua calda per riscaldare quella che ha nel box ( non gelata ma fredda ), lui arriva immediatamente per bere.


Moderazioni espresse: 0
jolly
Gruppo: normal
Città: Auronzo di Cadore
Provincia: BELLUNO

Messaggi:19


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 11:52:05

ehm...si, ho dimenticato il "meno" (-16,5!).
Ho notato che a loro da più noia il caldo (anche se caldo è un parolone da queste parti).
Nei giorni come ieri non mettono fuori neanche il muso, ma come oggi che nevischia un po', escono.
Io penso che dipenda anche dal fatto che loro sono nati e cresciuti qui.
Penso che se, per esempio, prendessi un asino abituato a climi miti o perennemente in stalla e lo "fiondassi" qui (ora come ora) avrebbe seri problemi.


Moderazioni espresse: 0
martianna10
Gruppo: normal
Città: udine
Provincia: UDINE

Messaggi:755


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 14:04:23

Ciao!!!! Ahah non era un errore il -16,5, dalle nostre parti e ancor più da jolly sono normali.... Ho notato che le mie bevono meno, credo x le stesse ragioni spiegate da garzingo....
X il discorso del freddo anche io, sinceramente, a volte la notte ci penso.... Ma cavolo son pur sempre animali belli pesanti, le mie a quanto pare x niente magre, fin ll'altro giorno non mette vi nemmeno lettiera ma da quando ha iniziato ad andare sui -5 butto fieno negli angoli così se hanno freddo si fanno il letto da sole e ci dormono. La stalla dov'e sono ora ha 4 finestrelle altee piccole. 2 a nord e 2 a sud....e ne lascio aperte x sopra una x lato, in più c'è un buco nel muro di circa 40x40cm che da sul vecchio pollaio... Quindi 3 aperture su 3 lati diversi, pochissima corrente xke le 2 finestrelle son alte ed un buon circolo d'aria pulita. Nella stalla a sta bene ma non è che sia caldo. Il
Mio obiettivo era quello d far si che mettessero il pelo e si abituassero sl freddo perché quando torneranno nei campi, spero a giorni.... Laggiù di certo sarà molto più freddo, compenserò con più lettiera... In oltre ogni giorno sto lasciando il portone aperto che escano in cortile per un tre ore al giorno, e x. Cambiar bene aria, ma com'e oggi che nevica dalle 8 han messo fuori il naso e ho giusto sbarrato la porta con la carriola x pulire, che dopo un attimo eran già dentro


Moderazioni espresse: 0
vale
Nome: v
Cognome: m
Gruppo: normal
Città: donkeyland
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:1330


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 14:12:24

anche giulio è rimasto senza bere per 5 giorni, tanto che stavo cominciando a preoccuparmi sul serio.
è piovuto per molti giorni e dove tengo il secchio, a due metri dal ricovero, era tutta una pozzanghera. come suggeritomi da qualcuno a caso (ragliaconnoi) ho spostato il secchio di due metri fin sotto la tettoia esterna del ricovero, meno fangoso, e il principino ha ricominciato a bere.
ovviamente qui è rarissimo che le temperature si abbassino molto, quindi di asino e gelo ne so poco.


Moderazioni espresse: 0
jolly
Gruppo: normal
Città: Auronzo di Cadore
Provincia: BELLUNO

Messaggi:19


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 14:53:41

X Mora
E tu che dici? viste le altitudini anche tu te ne intendi di gelo e asini...^_^


Moderazioni espresse: 0
lydie
Gruppo: normal
Città: Gaggio Montano
Provincia: BOLOGNA

Messaggi:217


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 16:17:06

anche da noi, fango tanto fango e fango brutto. quando vado pulire la casetta, non mi devo fermare senno rimango intrapolata e di solito faccio fatica a mettere fuori lo stivale. pero di sicuro a loro non piace, prima di fare un allargamento sul cemento del cortile, loro stavano sempre nella casetta, ma adesso con il posto "all'asciutto", loro vengono davanti e anche quando piove stanno fuori, pur avendo accesso alla casetta con litiera. ho visto che, prima di mettere dell'acqua sul posto cementato, loro facevano comunque fatica ad andare sul fango ma bevono comunque un bel po anche se è molto freddo. pero come tutti gli animali, e anche noi, beviamo veramente poco d'inverno e sopratutto se vivono fuori.
se io ho passato la giornata fuori, difficilmente andrei a bermi dell'acqua del frigo, ma piutosto me la bevo a temperatura ambiente e se per caso c'è ,anche molto volentieri, un tè caldo, ma se non c'è va bene l'acqua. quando le hai portati in stalla, loro penso che l'abbiano associato ad acqua "calda" e quindi si sono fiondati sopra per "riscaldarsi", non forse tanto per la sete.
io ho degli asini che non soportano di stare in satlla troppo a lungo, alonso che ha sempre vissuto fuori prima di arrivare a casa dopo poco comincia a ragliare di continuo, altri invece quando sono fuori e che arriva le 17. comminciano a ragliare perchè vogliono entrare e dentro non le senti più per giorni. Per me sarà abitudine!


Moderazioni espresse: 0
Bicmak
Gruppo: normal
Città: Milano
Provincia: MILANO
Messaggi:755


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 17:54:38

L'argomento è molto interessante, soprattutto per chi si avvicina adesso a queste tematiche e non ha esperienza di vita in campagna...
Io mi sono sempre chiesto come facesse a resistere: l'inverno scorso gli ho chiuso una finestra per ridurre l'ingresso di aria fredda, e lui ha rapidamente distrutto il mio lavoro per continuare a guardare fuori, per nulla preoccupato dal freddo. Mi fa sempre piacere infilare una mano sotto la sua coscia e sentire che è morbido e caldo!
Quest'anno, con la casetta nuova, e soprattutto con quella cu£0na della pony Merkel credo che stia più al caldo.

Per soddisfare la mia mania di controllo ho messo un termometro con indicatore di minimo e massimo (super cheap in plastica, ma molto utile), anche se non mi dice la differenza di temperatura interna della casetta quando loro sono dentro o fuori... Proverò con una fotocellula!


Moderazioni espresse: 0
Mora
Gruppo: normal
Città: Says (Grigioni/ Svizzera)
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2213


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 20:03:10

I miei asini possono sempre entrare o uscire come vogliono - ho una stalla piccolissima e un altro ricovero chiuso su 3 lati un po sopra. Anche con temperature molto sotto zero sono maggiormente fuori - se non nevica molto e se non c'è vento. Se nevica rimangono nella stalla o nel ricovero e per muoversi un po cambiano fra stalla e ricovero e viceversa se nevica tutto il giorno - ma quando smette di nevicare vanno subito fuori. Stessa cosa se c'è molto vento - non amano il vento.
Per bere ho un abbeveratoio per cavalli riscaldato, e l'aqua è sempre un po tiepida. Intorno al tubo che conduce al abbeveratoio c'è anche un cavo di riscaldamento, così non gela l'aqua (se il termostato funziona - l'inverno scorso era rotto, e avevo molti problemi!). Quindi non so esattamente quanto bevono in inverno, ma bevono sicuramente meno quando fa freddo. Ma con la stessa temperatura ho notato una differenza notevole secondo quello che mangiano: con fieno bevono piu che con erba fresca.
Se c'è fango, evitano le parti fangosi del recinto (anche per non scivolare troppo - la maggior parte del recinto è in discesa).


Moderazioni espresse: 0
jolly
Gruppo: normal
Città: Auronzo di Cadore
Provincia: BELLUNO

Messaggi:19


Messaggio privato
Postato il : 14-12-2012 alle 22:11:48

Mora, li da te come sono le temperature?


Moderazioni espresse: 0
Mora
Gruppo: normal
Città: Says (Grigioni/ Svizzera)
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2213


Messaggio privato
Postato il : 15-12-2012 alle 11:27:36

ciao Jolly, nel momento sta piovendo da noi .... ma le ultime 2 settimane le temperature erano intorno a -10. Ma in differenza di te dove habito c'è molto sole anche in inverno, quindi il freddo si sente meno.


Moderazioni espresse: 0
Bicmak
Gruppo: normal
Città: Milano
Provincia: MILANO
Messaggi:755


Messaggio privato
Postato il : 15-12-2012 alle 20:58:57

Questo è il termometro con indicazione di temperatura minima e massima.


Moderazioni espresse: 0
Bicmak
Gruppo: normal
Città: Milano
Provincia: MILANO
Messaggi:755


Messaggio privato
Postato il : 15-12-2012 alle 20:59:50

Sulla colonna di sinistra viene segnata la minima, sulla destra la massima.


Moderazioni espresse: 0
Bicmak
Gruppo: normal
Città: Milano
Provincia: MILANO
Messaggi:755


Messaggio privato
Postato il : 15-12-2012 alle 21:04:18

Schiacciando il bottone centrale si azzera, portando le due sezioni blu scure al livello del momento.
Ad esempio, in questo caso, si posizionano sui +3° (ore 16.00 di oggi): durante la notte la temperatura scende, quindi la colonnina di mercurio di sinistra sale (contrariamente al solito) spingendo in su la colonnina blu.


Moderazioni espresse: 0
heidiepeter
Gruppo: normal
Città: Lesvos Grecia
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2974


Messaggio privato
Postato il : 17-12-2012 alle 18:43:55

Mai visto un temometro cosi, interessante, ma se poi la temperatura sale, risp. scende si blocca ?

Qui in Grecia mi ci vorrebbe un un tachimetro per i venti.


Moderazioni espresse: 0
Bicmak
Gruppo: normal
Città: Milano
Provincia: MILANO
Messaggi:755


Messaggio privato
Postato il : 17-12-2012 alle 18:50:27

No, non lo blocca: la colonnina di mercurio spostandosi spinge il liquido inerte (blu)fino al punto più caldo risp. più freddo, poi si ritira e il liquido blu rimane fermo, segnando così la temperatura massima (e quella minima) raggiunta.


Moderazioni espresse: 0
cacaone
Nome: bernard
Cognome: girardelli
Gruppo: normal
Città: merlino
Provincia: LODI
Messaggi:2816


Messaggio privato
Postato il : 17-12-2012 alle 20:52:54

ma dai heidi, si chiama venturimetro...


Moderazioni espresse: 0
ciciocesare
Gruppo: normal
Città: trieste
Provincia: TRIESTE
Messaggi:56


Messaggio privato
Postato il : 23-01-2019 alle 23:33:04

CiaoooAnche se un post vecchio sempre usuale. Io ho uno spazio piccolo ( ,sono in maneggio)per 4 asini. Una capannina per un asino e sono in 4 !! Il mio problema è che i miei asini dormono distesi e mi sto chiedendo come facciamo quando piove ventole neve@ . Quindi dal momento che il maneggio mi dice che sono esagerata ho pendato di mettergli la coperta o in box ls sera..attendo consigli


Moderazioni espresse: 0
heidiepeter
Gruppo: normal
Città: Lesvos Grecia
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2974


Messaggio privato
Postato il : 25-01-2019 alle 13:11:05

La coperta non serve, a parte che la sporcano entro un paio d'ore non è tanto il freddo che gli disturba quanto pioggia e neve, non avendo gli asini lo strato di grasso impermeabile come i cavalli l'acqua gli fa danno.
Una stalla piccola è scomoda se piove spesso, non hanno modo di muoversi ed è frustante.
Dovresti vedere di ingrandire la stalla, ci sono diverse possibilità, dove stavo prima non avendo il permesso di costruire una stalla ho soccorso con una costruzione tipo serra con tondini d'acciaio e telo di plastica per serra.
Ha tenuto molto bene ed è luminoso.
Insomma vedi di inventare qualcosa non badare se ti dicono che esageri.
Come fondo puoi mettere fieno, trucioli di legno o quel materiale di cocco.
E informati il più possibile sulla manutenzione degli asini :)


Moderazioni espresse: 0
Mora
Gruppo: normal
Città: Says (Grigioni/ Svizzera)
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2213


Messaggio privato
Postato il : 26-01-2019 alle 10:29:27

Qual'è la misura della capanna? e quanto sono alti i tuoi asini? e quanto spazio esattamente c'è davanti alla capanna? Hai la possibilità di ingrandire la stalla con una tettoia aggiunta davanti? Da noi in Svizzera le misure per stalle di equini sono le seguenti:
altezza del equino meno di 120cm: 5,5mq di stalla (per ognuno), 120-135cm:7mq. In piu ci dev'essere un recinto permanentemente accessibile di al minimo 12mq/14mq. In un gruppo di equini que vanno bene d'accordo fra di loro si puo ridurre la misura della stalla 20%. quindi suppongo que nel tuo caso la stalla dovrebbe essere al minimo di 18mq (meglio di piu).

Ha ragione Heidi que la coperta non serve. Il freddo non fa niente, ma hanno bisogno di uno spazio secco e protetto da pioggia e vento dove possono anche sdraiarsi. E ci dovrebbe essere uno spazio non fangoso davanti alla stalla (troppo fango è male per gli zoccoli)


Moderazioni espresse: 0
heidiepeter
Gruppo: normal
Città: Lesvos Grecia
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2974


Messaggio privato
Postato il : 26-01-2019 alle 12:09:16

Infatti, da noi sta piovendo tanto che si ha dovuto scavare una fossa sul retro dell stalla per evitare che entri da sotto, davanti abbiamo finalmente finito la "strada romana" visto che in inverno quando piove si formavano dei laghi di fango (lettame vecchio degli animali che ci stavano prima e nessuno puliva)
Come dice Mora, non solo pioggia e neve ma anche vento non piace agli asini e cercano sempre un posto per proteggersi.
Dunque Cicciocesare vedi di fare cosa hanno bisogno loro, in Grecia vedo tanti asini soffrire ed è tanto brutto


Moderazioni espresse: 0
lakai
Gruppo: normal
Città: sorso
Provincia: SASSARI

Messaggi:1366


Messaggio privato
Postato il : 27-01-2019 alle 00:50:51

le misure della stalla devono essere proporzionate al numero degli animali ed alla loro stazza per consentire che riescano a muoversi agevolmente ed a tenere la testa alta senza toccare il solaio, devono essere previste aperture per permettere i ricambi d’aria ed evitare la formazione di muffe (oltreché ammoniaca).
Una tettoia davanti al punto di accesso è molto utile per impedire alla pioggia di entrare ed allagare il pavimento in cui possono sdraiarsi, un selciato davanti alla stalla consente di non stare sempre coi piedi nel fango ed aiuta a perdere parte dello sterco e fango che si attacca nella concavità della suola e nelle lacune.
Vedo spesso che anche zoccoli solitamente a posto, nel periodo invernale tendono ad avere i fettoni rovinati, direi mangiati/corrosi nelle lacune a causa del continuo umido (fango e sterco) e purtroppo della poca cura da parte di molti proprietari (si sa d’inverno le giornate sono più corte, piove, c’è freddo ecc. tutto ciò contribuisce a trascurare gli asini proprio nel periodo in cui ce ne sarebbe maggior bisogno).
Per aiutarti a chiare meglio le idee e toglierti qualche dubbio dai un’occhiata qui http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_opuscoliPoster_73_allegato.pdf


Moderazioni espresse: 0
garzingo
Gruppo: normal
Città: palazzuolo sul senio
Provincia: FIRENZE

Messaggi:999


Messaggio privato
Postato il : 27-01-2019 alle 02:18:32

Gli asini a differenza dei cavalli hanno il sottopelo,un pelo più sottile e folto del pelo lungo che si comporta come il feltro e li protegge dal freddo. Più è freddo più si allungano sia il pelo superiore che il sottopelo tant'è che quando viene la primavera spesso bisogna tosarli perché altrimenti sudano. Da mia esperienza la neve non gli da fastidio,spesso stanno fuori anche se nevica. Discrso diverso la pioggia. In estate stanno tranquillamente sotto l'acqua senza cercare un riparo,in inverno invece stanno in stalla. Probabilmente è perché gli si inzuppa il sottopelo e impiega molto ad asciugare quindi sentono freddo. Per quanto riguarda il cappotto personalmente sono contrario perché non traspira e loro sotto sono sempre umidi e possono raffreddarsi con possibili polmoniti.


Moderazioni espresse: 0
heidiepeter
Gruppo: normal
Città: Lesvos Grecia
Provincia: STATO ESTERO

Messaggi:2974


Messaggio privato
Postato il : 27-01-2019 alle 13:01:45

Infatti il pelo quando fa freddo gli cresce quasi a vista d'occhio, poi d'estate glielo devo tagliare, cosa che ha delle conseguenze orribili perché sono una pessima parrucchiera, taglio con la forbice perché non ho una tosatrice.
A perdere il manto invernale va fino a Luglio e non capisco perché ci mette tanto, proprio in Grecia dove p.e. l'anno scorso l'estate è arrivata a maggio.
Ho osservato in questi anni che gli asini a pelo lungo hanno più difficoltà a perdere il manto invernale da quelli con il pelo corto.

Tornando al discorso "gelo", appunto il problema è piuttosto la pioggia e lo spazio e spero che tu possa trovare una soluzione altrimenti ti conviene forse a trovare un altro posto per i tuoi asini.


Moderazioni espresse: 0
Se vuoi scrivere un argomento devi prima fare l'autenticazione
Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker