Raglio
La community dedicata agli Asini


Forum

Veterinaria

Consigli e suggerimento su come curare un Asino.
Forum inserito il : 04-10-2007 alle 20:22:13

castrare o no?

AutoreMessaggio
teppa
Gruppo: normal
Città: ROVERETO
Provincia: TRENTO

Messaggi:47


Messaggio privato
Postato il : 07-02-2018 alle 09:36:41
castrare o no?
Ciao a tutti ..
il mio ciucchino Berto ha raggiunto ormai l'età giusta ... e con quello che ho potuto vedere nelle settimane scorse ha già fatto il suo dovere con l'altra asinella.

Il problema è che ultimamente li vedo entrambi molto più agitati del solito. Si rincorrono, si mordono, la femmina non lascia entrare nella stalla il maschio ... e altri comportamenti ostili.

Mi chiedevo ... bisogna castrarlo per calmarlo un pò? è costoso? quand'è il periodo adatto?
milk
Nome: pier luigi
Cognome: maini
Gruppo: normal
Messaggi:603


Messaggio privato
Postato il : 08-02-2018 alle 09:55:16
castrare
X calmarlo si calma,costo 300/400 euro.Si aspetta che scendano i testicoli. non prima. e si fa nella mezza stagione.Si potrebbero avere problemi nella ricucitura dello scroto, e' pur sempre un' operazione. A volte castrando troppo presto il soggetto puo' diventare troppo timoido.Perche' non li tieni divisi


Moderazioni espresse: 0
lakai
Gruppo: normal
Città: sorso
Provincia: SASSARI

Messaggi:1337


Messaggio privato
Postato il : 08-02-2018 alle 16:39:15

Ciao Teppa, io ho tre femmine, non ho mai avuto maschi, quindi non posso parlare per esperienza diretta, ho letto che in genere l’asino castrato è più calmo, ma non è detto che ciò avvenga sempre, ad es. può dipendere dal carattere nevrile o dalla dominanza dell’animale (spesso lo sono anche le femmine); anche in questo sito si sono letti casi in cui nonostante l’operazione l’asino ha conservato il suo carattere “tosto”. Non conosco le tariffe, e comunque chiaramente sono variabili, dipende dal tipo di operazione e da eventuali complicanze e … (suppongo) dal nome del professionista.
Secondo la letteratura, è preferibile eseguire l’operazione in inverno in quanto non si corre il rischio di infezioni dovute ad attacchi da mosche ed altri insetti ed inoltre sembra che con le basse temperature la cicatrizzazione avvenga più rapidamente.
Ora allego un paragrafo ben esposto dal Baroncini che di certo è più qualificato di me.


Moderazioni espresse: 0
milk
Nome: pier luigi
Cognome: maini
Gruppo: normal
Messaggi:603


Messaggio privato
Postato il : 09-02-2018 alle 15:24:45
castrazione
lakai, scusa perche' castrare allora se non conta niente. Conta conta invece.E' ovvio che se un animale ha coperto x diverso tempo impieghera' alcuni mesi prima di dimenticare il sesso.Poi si sa ci sono animali piu' vivaci di altri. Cosi' si faceva un tempo con i bovini per renderli atti al lavoro con l'uomo , i tori sono impossibili da gestire.quelli si, i buoi sono mansueti ,altrettanto gli equini.Di sicuro non dare l'avena che ' un grandissimo eccitante.


Moderazioni espresse: 0
teppa
Gruppo: normal
Città: ROVERETO
Provincia: TRENTO

Messaggi:47


Messaggio privato
Postato il : 09-02-2018 alle 15:31:57

grazie ragazzi per tutte le risposte ! ora .. se devo trarre delle conclusioni ... non saprei cosa fare .. . . .

vorrei che si calmasse perché con la femmina continuano a scontrarsi e a mordersi .. e non so più come dividerli !

leggevo che potrebbe essere una soluzione castrarlo però non è sicuro che si tranquillizzi . . .. altra cosa importante che non ho detto ... non è sempre il piccolo Berto a scatenare risse morsi e corse.. è anche l'asina che stuzzica.. quindi davvero non saprei cosa fare !!!!!!!!!


Moderazioni espresse: 0
lakai
Gruppo: normal
Città: sorso
Provincia: SASSARI

Messaggi:1337


Messaggio privato
Postato il : 12-02-2018 alle 18:27:55

Evidentemente devo essermi espresso in modo poco chiaro, ma basta rileggere con attenzione ciò che ho scritto, NON ho mai detto che la castrazione è inutile o non conta niente, oltre alla premessa che NON ho esperienza diretta su asini maschi e su castrazione, mi sono limitato a riportare quanto reperibile nella purtroppo striminzita letteratura sull’asino ed ho allegato copia di una pagina del libro di Baroncini “l’asino il mulo il bardotto”. Sperando che possa essere utile per aiutare a chiarire meglio allego anche qualcosa pubblicato dal “rifugio degli asinelli” la filiale italiana del “The Donkey Sanctuary” fondato dalla dr Elizabeth Svendsen, che li ha studiati e curati per tanti anni ed era la più autorevole autrice di tanti libri sugli asini di cui purtroppo dubito che esistano traduzioni in lingua italiana.


Moderazioni espresse: 0
lakai
Gruppo: normal
Città: sorso
Provincia: SASSARI

Messaggi:1337


Messaggio privato
Postato il : 12-02-2018 alle 18:30:05

questo è il seguito


Moderazioni espresse: 0
Spirit
Gruppo: normal
Città: Gaggio Montano
Provincia: BOLOGNA

Messaggi:809


Messaggio privato
Postato il : 13-02-2018 alle 09:56:33

Secondo me bisogna distinguere prima di tutto il problema riproduttivo da quello comportamentale. Di sicuro un asino castrato non è più fertile e questo è decisamente meglio per una gestione "casalinga" di due o più asini

Per quanto riguarda invece il discorso comportamentale l'unica certezza della castrazione è che ai toglie di mezzo quell'ormone importante e fetente chiamato testosterone. Questo indubbiamente rende meno nevrile l'animale in questione. Che poi esistano stalloni educati, calmi e pacifici e castroni maleducati e nevrotici è un discorso, e problema, comportamentale e non ormonale e quindi si risolve soprattutto con addestramento, lavoro quotidiano ed educazione di base.


Moderazioni espresse: 0
milk
Nome: pier luigi
Cognome: maini
Gruppo: normal
Messaggi:603


Messaggio privato
Postato il : 13-02-2018 alle 10:12:22

Ma se e' la femmina che lo stuzzica e' meglio dividerli.pero' se non si hanno interessi riproduttivi allora e' meglio castrare x una gestione piu' facile del maschio sopratutto se non si e' molto pratici,prima per' e meglio dividerli.


Moderazioni espresse: 0
teppa
Gruppo: normal
Città: ROVERETO
Provincia: TRENTO

Messaggi:47


Messaggio privato
Postato il : 13-02-2018 alle 10:35:09

il problema è che è la femmina ad avere questi comportamenti ultimamente.. è sempre più nevrotica, deve in qualsiasi modo essere la prima a ricevere il pasto, la prima ad essere spazzolata.. e quando non succede questo e vede che il maschio è il primo ad avere tutto abbassa le orecchie e va alla carica .. mordendo.. poi giustamente l'altro si difende e cominciano a correre.

Quindi non so spiegarmi questi comportamenti.. anche perché se presi singolarmente sono veramente super pacifici !
Questi comportamenti sono successi dopo che abbiamo dato via il suo piccolo .. Boh forse è stato un insieme di fattori che hanno scatenato questi comportamenti ..

Riflettendo un attimo .. come dice MILK anche l'addestramento servirebbe .. però mettendo la capezza e portando a spasso la femmina sembra tutto normale, è tranquilla, ti segue come un cagnolino .. non ha comportamenti aggressivi o agitati. L'uniche cose che la innervosiscono sono particolari attenzioni al maschio e quando le si prendo gli zoccoli per il pareggio.. tutto il resto è normale..

BOH !!!!!!!!!!!! :(( :(( :((


Moderazioni espresse: 0
milk
Nome: pier luigi
Cognome: maini
Gruppo: normal
Messaggi:603


Messaggio privato
Postato il : 28-02-2018 alle 16:38:46

E' chiaramente un problema di gelosia,Adesso lei cè la con tutto il mondo ( dei somari).Desso lunico mo e' e non te lo tico piu' di separararli.Ma intanto di farla coprire inmodo da farla filiare ancora,Ma da chi non dal tuo trova un altro stallone e tienili divisi,col tempo magari con un altro figlio le potrebbe passare.Invece per il pareggio degli zoccoli devi ruiscire ad importi,studiare il modo giusto. Guai se hai paura lei sentirebbe e non te li dara' mai.


Moderazioni espresse: 0
Se vuoi scrivere un argomento devi prima fare l'autenticazione
Iscriviti al sito se non l'hai ancora fatto. Clicca qui
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | Since 27/01/2006 © 2011 Raglio
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

eXTReMe Tracker